Home | Tempo d'Europa | Silvia Costa: ‘Il 2018, anno europeo del patrimonio culturale’
Silvia Costa

Silvia Costa: ‘Il 2018, anno europeo del patrimonio culturale’

“2018: anno europeo del patrimonio culturale. Una grande vittoria della Commissione Cultura del Parlamento Europeo per l’Europa e per l’Italia”. Lo annuncia l’europarlamentare Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo. Questo risultato è stato possibile grazie alla Risoluzione fortemente voluta dalla Commissione Cultura e dalla presidenza italiana nel 2014. Di fronte al silenzio della Commissione Juncker il rush finale è stato possibile grazie alla forte alleanza del presidente Schulz con la presidente italiana della Commissione Cultura e con il sostegno di Paesi come l’Italia, la Germania e la Francia.

“Con il nostro rapporto approvato in Parlamento – prosegue Silvia Costa- avevamo chiesto con forza di dare maggiore centralità al patrimonio culturale materiale e immateriale come risorsa identitaria, come grande asse produttivo ma anche come settore strategico per il rilancio del turismo culturale europeo e dell’innovazione. L’assenso del presidente Juncker costituisce un messaggio alternativo rispetto ad un’Europa in cui si stanno perdendo i valori comuni, la solidarietà, il dialogo, a fronte di troppi segnali di chiusura materiale e immateriale. “Apprendo questa notizia- conclude Costa- in Lussemburgo dove l’Europa e l’Italia hanno segnato un’altra importante vittoria con l’estensione della via Francigena al sud d’Italia, verso il Mediterraneo. Una felice coincidenza, alla vigilia dell’European Culture Forum, che spero contribuisca a dare una diversa immagine e prospettiva all’Europa”.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

lara-comi

Lara Comi: “Da Europa prova di coraggio e dignità per unica strategia di difesa comune”

“Oggi il Parlamento Europeo ha finalmente dato prova di coraggio e di dignità, chiedendo una …

silvia-costa

Silvia Costa: “Vogliamo autonomia da Berlino per il nuovo Presidente”

“È stato triste apprendere dalle agenzie di stampa di questa mattina che Berlino ha deciso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi