Home | Festival | Primavera Sound 2016: 42 spettacoli di musica elettronica nel nuovo Beach Club

Primavera Sound 2016: 42 spettacoli di musica elettronica nel nuovo Beach Club

L’imminente edizione del Primavera Sound incrementa la sua già sorprendente programmazione offrendo 18 ore giornaliere di musica elettronica di prima qualità, in una nuova ambientazione che, col nome di Beach Club e il sostegno di Bacardí, sarà attiva da giovedì 2 a sabato 4 giugno nell’area del Parc del Fòrum.

Situato nel Parc de la Pau di Sant Adrià del Besòs, dopo i pannelli fotovoltaici, questo nuovo locale appena inaugurato, ampio 7000 m2 e con una capienza di 5000 persone, ospiterà il nuovo palco Bowers & Wilkins Sound System dove si esibiranno dal vivo un numero consistente di DJ di fama internazionale e di celebri artisti di musica elettronica.
Il rinomato marchio britannico di amplificatori e il leggendario marchio di rum presentano congiuntamente questo palco che incorpora un programma più consistente ed esteso, iniziando a mezzogiorno e continuando senza pausa fino alle prime ore del mattino. Fin dall’apertura degli accessi principali del festival alle 16, questa nuova area sarà parte integrante del festival, collegato direttamente con gli altri palchi e consentendo al pubblico di muoversi liberamente per tutta l’area del festival. L’accesso sarà consentito esibendo il braccialetto di abbonamento al festival o quello della giornata in corso.

Il DJ set di Floating Points darà il via col botto alla variegata programmazione. Una maratona musicale di tre giorni, con un totale di 42 set offerti da Bacardí e Bowers & Wilkins Sound System su un palco che, come sempre, avrà una qualità sonora straordinaria grazie alle casse in quadrifonia che forniranno un suono incredibilmente preciso e dinamico, consentendo al pubblico di vivere la musica senza alcuna perdita di fedeltà sonora.

Oltre a Floating Points, giovedì 2 giugno ci saranno anche set dal vivo di Todd Terje, uno dei principali artefici del revival della disco, Erol Alkan, uno dei più influenti e versatili DJ britannici, e anche Rory Phillips, compagno d’avventure di Alkan in quelle leggendarie notti al Trash di Londra. La notte sarà riempita di sonorità oscure e techno, con gli spettacoli live di Powell, Broken English Club, Klavikon e l’artista barcellonese Pina, oltre a set di Helena Hauff dalla Germania e alcuni dei principali DJ techno del momento, come Eduardo de la Calle, Raudive e Architectural. I set di Jessy Lanza e di Har Mar Superstar chiuderanno il primo giorno di programmazione di questo palco.

La seconda giornata sarà dedicata principalmente alla house music e alla disco con una line-up d’eccezione dove risaltano i DJ set del veterano tedesco DJ Koze, dell’artista irlandese Mano Le Tough, la cui fama è cresciuta vertiginosamente negli ultimi mesi, dell’artista tedesco Scharre dell’etichetta Kompakt e del duo britannico dei Simian Mobile Disco, insieme a Maceo Plex B2B Maars. Saranno parte della programmazione di venerdì 3 giugno anche i live di Sophie e del pioniere francese Black Devil Disco Club, e le session di Dj Supermarkt (che presenterà “The Ladies of Too Slow to Disco”), l’artista catalano beGun, Daniel Kyo da Valencia e due nomi indispensabili per la comprensione della disco music contemporanea, Tiger & Woods e The Maghreban. La line-up sarà completata da set speciali di artisti che si esibiranno in questa sedicesima edizione del festival, o che sono presenze stabili, come Bradford Cox dei Deerhunter e i Black Lips.

Il terzo e ultimo giorno vedrà l’ormai tradizionale showcase dell’etichetta Hivern Discs. La compagnia barcellonese fondata da John Talabot porterà sul palco i live di Dorisburg e Cleveland, e saranno ai piatti anche Lena Willikens dalla Germania, il navigato DJ e produttore olandese I-F, Disco End e Daniel Baughman. Ci sarà del tempo anche per pesi massimi della scena musicale elettronica contemporanea, come Leon Vynehall, Dj Richard, Matthew Dear dal Canada, Suzanne Kraft, Trevor Jackson e il promoter e DJ statunitense Dave P a cui si aggiunge la partecipazione di rinomati musicisti come Faris Badwan dei The Horrors e Bob Mould.

Insieme al Bowers & Wilkins Sound System, che porterà al pubblico il meglio dell’avanguardia nella musica elettronica, l’ambientazione naturale a pochi metri dal mare e circondata da palme, ospiterà anche Casa Bacardí, dove sarà possibile gustare cocktail preparati professionalmente. Saranno disponibili pietanze fornite da un beach bar tradizionale e l’offerta culinaria sarà completata da diversi food truck, che offriranno specialità per tutti i gusti.

Da quest’area sarà possibile accedere direttamente alla spiaggia, attraverso un passaggio che rimarrà aperto da mezzogiorno alle 21. Saranno disponibili anche servizi come spogliatoi e teli da mare per tutti coloro che desidereranno farsi una nuotata prima di continuare con l’esperienza del festival.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

Guarda anche...

preoccupations

Il ‘labyrinthine post-punk’ dei Preoccupations (fka Viet Cong) live il 24 novembre al Quirinetta

La stagione live del Quirinetta, guidata da Viteculture, giovedì 24 novembre prosegue all’insegna del rock …

Wired-Next-Fest-2016

Wired Next Fest 2016: arriva per la prima volta a Firenze

Arriva per la prima volta a Firenze, il 17 e 18 settembre , il Wired …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi