Home | In News | UNICEF-UE: lanciata campagna #EmergencyLessons
unicef

UNICEF-UE: lanciata campagna #EmergencyLessons

L’Unione Europea e l’UNICEF lanciano oggi #EmergencyLessons, una nuova campagna che ha l’obiettivo di sottolineare l’importanza dell’istruzione per i bambini colpiti da emergenze. Circa 1 bambino su 4 in età scolare – 462 milioni – adesso vive in uno dei 35 paesi colpiti da crisi, compresi i circa 75 milioni di bambini (di cui 16 milioni rifugiati) che hanno disperato bisogno di supporto per l’istruzione. Le ragazze che vivono in paesi colpiti da conflitti hanno 2,5 volte maggiore probabilità di essere escluse dalla scuola rispetto ai ragazzi.

Questa campagna di sensibilizzazione sarà veicolata attraverso i social media per raggiungere 20 milioni di persone in Europa, in particolar modo i giovani con meno di 25 anni in Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Slovenia, Slovacchia e Regno Unito, e ispirarli a supportare milioni di bambini e adolescenti che hanno interrotto il percorso scolastico a causa delle emergenze.

La campagna #EmergencyLessons si basa sulle esperienze di vita dei bambini che vivono in emergenza in paesi come Guinea, Iraq, Nepal e Ucraina. Le loro storie personali sulla straordinaria difficoltà che affrontano per ottenere un’istruzione ci dimostrano perché i bambini possono e devono continuare ad imparare. Nei prossimi 7 mesi, queste storie saranno condivise attraverso social media nell’ambito della campagna #EmergencyLessons. Allo stesso tempo saranno condivise anche informazioni per accrescere la consapevolezza, far comprendere e supportare i bambini e i giovani che non possono andare a scuola.

“I giovani capiscono meglio di chiunque altro l’importanza dell’istruzione per le loro vite oggi e il loro futuro. Chi può sapere meglio di loro che il loro domani dipende da ciò che imparano oggi? Chi, meglio dei giovani di oggi, può chiedere che il mondo gli garantisca le competenze di cui hanno bisogno per costruire un mondo migliore? Il loro futuro, e il nostro, dipendono da questo”, ha dichiarato Anthony Lake Direttore generale dell’UNICEF.
Oltre a non proseguire il proprio percorso di studi e alla perdita dei benefici che ne possono derivare per loro e le loro società, i bambini fuori dalla scuola sono più vulnerabili ad abusi, sfruttamento e reclutamento da parte di forze armate. Le scuole garantiscono un luogo sicuro dove possono essere protetti da queste minacce.
La campagna sottolinea anche gli altri benefici di andare a scuola – avere amici, avere insegnanti che aiutano i bambini a superare i loro traumi, avere una stabilità seguendo le lezioni in classe.

“Qui in Europa tendiamo a dare per scontato l’accesso all’istruzione, e a dimenticare quanto sia una parte importante della vita di un bambino, soprattutto quando ogni cosa attorno è distrutta” ha dichiarato Christos Stylianides, Commissario dell’Unione Europea per gli Aiuti Umanitari e la Gestione delle Crisi. “Speriamo che questa campagna possa aiutare gli europei a comprendere meglio perché, quando si verifica un disastro, l’apprendimento è importante quanto l’accesso al cibo, all’acqua, ai vaccini e ai rifugi.”

Diverse celebrità stanno dando il loro supporto a #EmergencyLessons, come Samantha Cristoforetti, Astronauta italiana dell’ESA/Agenzia Spaziale Europea, Bostjan Nachbar, giocatore sloveno di basket e Kriszta D. Tóth, presentatrice delle news e personalità dei media ungherese, e Jako Bekr, ballerino slovacco.

LANCIO IN ITALIA- Il lancio della campagna è avvenuto oggi a Roma, alla presenza di 200 studenti dei Liceo “Tasso“, in un incontro moderato da Geppi Cucciari, alla presenza di: Samantha Cristoforetti, Goodwill Ambassador dell’UNICEF Italia, Astronauta dell’ESA/Agenzia Spaziale Europea e Capitano pilota dell’Aeronautica Militare, protagonista di Futura, la seconda missione di lunga durata a bordo della ISS, dell’Agenzia Spaziale Italiana, Paolo Rozera, Direttore generale dell’UNICEF Italia, Jovana Kuzman, Giovane Ambasciatrice per l’Italia della campagna, Rappresentante del MAE, Mario Baldi, Ministro Plenipotenziario, Capo Ufficio VI- Interventi Umanitari e di Emergenza, Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Ministero Affari Esteri, Antonio Race, Rappresentante dei Giovani per l’UNICEF Italia, Marilena Viviani, Direttore Ufficio Liaison UNICEF di Ginevra e Laurence Argimon-Pistre, Ambasciatore e Capo delegazione dell’Unione Europea a Roma in rappresentanza di ECHO. Durante l’incontro sono stati presentati: il video-messaggio di Tom Hiddleston, testimonial della campagna e la video-storia “Ucraina, la scuola di Yaroslav e Nastya”.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

emergencylessons

#EmergencyLessons: Ue e Unicef contro abbandono scolastico nelle zone di guerra

462 milioni di bambini e ragazzi nel mondo vivono in realtà difficili per emergenze naturali …

david-beckham

Unicef: nuovo video con il Goodwill Ambassador David Beckham

L’UNICEF lancia oggi un nuovo e forte filmato realizzato con David Beckham, Goodwill Ambassador dell’UNICEF, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi