Home | Tempo d'Europa | Andrus Ansip promuove il piano per la banda larga dell’Italia

Andrus Ansip promuove il piano per la banda larga dell’Italia

Il Piano per la banda larga dell’Italia “è un piano davvero buono” e anche la parte che riguarda le aree a fallimento di mercato, dove è necessario un intervento pubblico, “va nella giusta direzione”. Così il vicepresidente della Commissione Ue per il mercato unico digitale Andrus Ansip sottolinea anche la necessità per l’Italia di recuperare il grande ritardo accumulato.

“Il governo italiano sta facendo sforzi”, riconosce l’ex premier estone, ricordando che “il punto di partenza non è per niente buono, perché secondo l’indice digitale” Ue “l’Italia è 25esima su 28 e ultima in Europa per la diffusione della banda larga fissa” anche se “quella mobile sta compensando”. Se il Piano sia in grado di recuperare il gap, però, avverte il vicepresidente della Commissione Ue, dipenderà dalla sua attuazione: “Vedremo quando il piano sarà implementato”.

Iscriviti alla Newsletter (16543)

Guarda anche...

Anniversario dei Trattati di Roma: l’Unione Europea compie 60 anni

Sessant’anni fa, i leader dei sei Stati membri fondatori si sono riuniti a Roma per …

roma

Italia regina del mondo per influenza culturale

L’Italia batte la Francia. E le strappa lo scettro di regina del mondo per influenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi