Home | In News | UNICEF Italia lancia l’iniziativa ‘Diritti in Comune’
unicef

UNICEF Italia lancia l’iniziativa ‘Diritti in Comune’

Secondo i dati della recente Report Card UNICEF, su 35 paesi UE/OCSE la posizione media dell’Italia per tutte le dimensioni relative alla disuguaglianza nel benessere dei bambini è al 32° posto; in particolare sul divario reddituale relativo, l’Italia è al 35° posto su 41 paesi UE/OCSE, sul divario nei risultati scolastici è al 22° posto su 37 paesi, sulla disuguaglianza relativa nell’ambito della salute (autovalutata) è al 28° posto su 35 paesi, sulla disuguaglianza relativa in termini di soddisfazione nei confronti della vita è al 22° posto su 35 paesi.

Per fare un passo avanti concreto nel benessere dell’infanzia in Italia, è necessario l’impegno da parte di tutti: anche gli amministratori locali possono fare la differenza in positivo. Per questo, in occasione delle prossime elezioni amministrative, l’UNICEF Italia lancia l’iniziativa “Diritti in Comune” rivolta ai candidati e alle candidate a Sindaco per chiedere loro di dare priorità ai diritti dei bambini e dei ragazzi nelle politiche locali.

Tutti i candidati a Sindaco saranno invitati dai volontari dei Comitati locali dell’UNICEF Italia a sottoscrivere un impegno verso tutti i bambini e le bambine che vivono nel territorio dell’amministrazione attraverso la firma del “Manifesto UNICEF – Diritti in Comune”.

I temi sui quali l’UNICEF chiede un impegno hanno come quadro di riferimento la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che nel Manifesto trova la sua traduzione nel percorso dei Nove Passi* necessari per costruire una Città Amica delle bambine e dei bambini.

“Come già avvenuto in occasione delle ultime elezioni politiche, riteniamo importante richiedere impegno e assunzione di responsabilità a chi si candiderà a gestire il governo locale per i prossimi anni; i bambini e gli adolescenti non votano, ma hanno diritto ad essere ascoltati e che le loro istanze trovino rappresentanza nelle politiche locali”, ha dichiarato Giacomo Guerrera Presidente dell’UNICEF Italia

Con la sottoscrizione del Manifesto, l’UNICEF Italia chiede ai futuri sindaci di organizzare ogni 27 maggio- anniversario della ratifica da parte dell’Italia della Convenzione sui diritti dell’infanzia – un incontro annuale dedicato alla condizione dei bambini e agli adolescenti nel comune.

“Il 27 maggio di quest’anno ricorrono i venticinque anni della ratifica da parte dell’Italia della Convenzione; queste elezioni amministrative, che avranno un impatto su moltissimi bambini e adolescenti che vivono in Italia, rappresentano quindi un’importantissima opportunità per dare concreta attuazione sui territori ai loro diritti”, ha aggiunto Guerrera.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

UNICEF

Giornata dell’infanzia: i diritti di milioni di bambini vengono ancora oggi violati

In occasione della Giornata mondiale dell’infanzia (domani 20 novembre), secondo l’UNICEF, nonostante gli enormi progressi …

unicef-italia

Unicef: Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze

“Oggi nel mondo ci sono oltre 700 milioni di donne che si sono sposate in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi