Home | Gossip | Cristiano De Andre’ portato al Policlinico in stato di alterazione
Cristiano De Andre

Cristiano De Andre’ portato al Policlinico in stato di alterazione

Cristiano De André è stato ricoverato la scorsa notte per accertamenti all’ospedale Policlinico di Milano, dopo che la polizia, intervenuta su segnalazione dei vicini nel palazzo di via Francesco Sforza a Milano dove il cantante vive, lo ha trovato in evidente stato confusionale.

Gli agenti delle Volanti, giunti verso 23.30 dopo che alcuni condomini avevano segnalato al 113 grida e forti rumori, non sono riusciti a farsi aprire la porta per diverso tempo comunicando con grande difficoltà con il cantante genovese attraverso la porta d’ingresso. Nel palazzo sono arrivati anche la madre, Enrica Rignon, e altri amici e conoscenti, ma a convincerlo ad aprire e ad entrare per primi nell’abitazione sono stati un medico e un’infermiera del 118, quando i vigili del fuoco erano già pronti ad intervenire.

Secondo quanto riferisce la polizia, Cristiano De André, che il 29 dicembre scorso ha compiuto 51 anni, è apparso alterato e non lucido ed è stato trasportato in ambulanza in codice verde all’ospedale. L’abitazione in cui ieri sera si trovava solo è stata trovata a soqquadro.

Quel giorno si celebrava il 14esimo anniversario della scomparsa di Fabrizio De André, padre di Cristiano.

Guarda anche...

MIXER-_CREUZA-DE-MA

Sky Arte HD. Alla riscoperta di “Crêuza de mä” con Cristiano De Andrè, Dori Ghezzi e Mauro Pagani

Con il nastro di Crêuza de mä che gira sulle bobine all’interno delle Officine Meccaniche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi