Home | In News | UNICEF: collaborazione con il Governo italiano per i bambini migranti e rifugiati in Italia
Unicef

UNICEF: collaborazione con il Governo italiano per i bambini migranti e rifugiati in Italia

Con oltre 16.478 minorenni migranti e rifugiati sbarcati in Italia nel 2015 e oltre 5.000 arrivati in questi primi mesi del 2016, l’UNICEF e il Governo italiano hanno annunciato ufficialmente l’avvio di una nuova collaborazione che consentirà di migliorare le cure e la protezione dei bambini e degli adolescenti migranti e rifugiati presenti in Italia.

A firmare oggi a Roma presso la sede del Viminale la “Dichiarazione di intenti” congiunta il Capo del Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministro dell’Interno Mario Morcone e il Direttore dell’Ufficio UNICEF Liaison di Ginevra-Division of Public Partnerships Marilena Viviani, alla presenza del Presidente del Comitato Italiano per l’UNICEF Giacomo Guerrera e del Direttore Generale Paolo Rozera.

“L’accordo di collaborazione viene firmato in una giornata storica per l’Italia: proprio 25 anni fa, l’Italia ha ratificato la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, che è divenuta legge dello Stato italiano il 27 maggio del 1991. I bambini migranti hanno sopportato la guerra, le persecuzioni e viaggi terribili. Hanno bisogno di spazi e tempi per giocare, riposare e riprendersi, di essere protetti da ogni forma di violenza e sfruttamento. Dobbiamo essere in grado di dare a questi bambini il futuro per cui hanno rischiato la vita”, ha detto il Direttore dell’Ufficio UNICEF Liaison di Ginevra-Division of Public Partnerships Marilena Viviani.

La collaborazione prevede la realizzazione di alcune attività: l’UNICEF in particolare

-sosterrà il Governo nel monitoraggio degli standard di accoglienza dei minorenni migranti e rifugiati – con particolare attenzione a quelli non accompagnati – per assicurare che siano in linea con quanto previsto dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia;

-verrà realizzato un monitoraggio delle condizioni di vita dei minorenni migranti nei Centri di accoglienza presenti nelle tre regioni interessate dall’Accordo: Sicilia, Calabria e Campania; il monitoraggio verrà effettuato in collaborazione con le Istituzioni preposte sulla base dei diritti e dei principi sanciti dalla Convenzione;

– promuoverà il monitoraggio delle attività a sostegno della prima integrazione e dell’inclusione sociale dei bambini e degli adolescenti migranti e rifugiati.

– Il Governo italiano apprezza il lavoro che l’UNICEF svolge in tutto il mondo per i bambini e le bambine che hanno bisogno di protezione e assistenza umanitaria e, in particolare, il primato dell’UNICEF nell’offrire assistenza tecnica ai governi e ad altri partner impegnati nel garantire protezione e rispondere ai bisogni umanitari dei bambini.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

unicef

UNICEF su Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

“In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, come UNICEF Italia vogliamo ricordare …

UNICEF

Giornata dell’infanzia: i diritti di milioni di bambini vengono ancora oggi violati

In occasione della Giornata mondiale dell’infanzia (domani 20 novembre), secondo l’UNICEF, nonostante gli enormi progressi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi