Home | Tour 2016 | Ezio Bosso: grande successo per la prima parte del tour

Ezio Bosso: grande successo per la prima parte del tour

Ieri, giovedì 26 maggio, si è conclusa al Teatro Carlo Felice di Genova la prima parte del tour di EZIO BOSSO “The 12th Room Tour”, che ha emozionato 30.000 spettatori in tutta Italia registrando 22 date sold out con una media di due standing ovation in ogni concerto! Il compositore e direttore d’orchestra ha presentato l’album “The 12th Room” (certificazioni diffuse da FIMI / GfK Italia), per il quale gli è stato consegnato ieri sera ufficialmente il Disco D’Oro dal Presidente di Assomusica Vincenzo Spera. Nel tour Ezio Bosso ha dato vita in piano solo, in acustico, ad un dialogo musicale tra il suono originale dell’ ‘amico’ Pianoforte Gran coda Steinway e gli spettatori, che hanno partecipato agli spettacoli in rapito silenzio.

«Sono pieno del calore di chi era con me in questo tour, in quelle stanze – racconta Ezio Bosso – Esistono i postumi di una bellezza. A quelle stanze vuoi bene, perché le hai condivise. Stanze immense o più piccine, antiche o moderne, accudite o maltrattate e ti accorgi che ormai le porti dentro, perché le hai attraversate e loro hanno attraversato te… E sai che qualsiasi sia la differenza tra di loro, quelle stanze ti ricordano la natura della stanza: condividere. Condividerci».

Il 19 giugno, dalla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, partirà la seconda parte del tour, che continuerà in tutta Italia fino a settembre, in cui ci saranno tante sorprese!

Sono aperte le prevendite per le date estive. Queste tutte le tappe confermate: il 19 giugno Auditorium Parco Della Musica (Cavea) di Roma, il 22 giugno al Teatro Romano di Verona – SOLD OUT, il 25 giugno al Pilotta di Parma in occasione di “ParmaEstate”, il 28 giugno al Castello di Udine a Udine, il 1° luglio al Tempio di Serapide di Pozzuoli (NA), il 6 luglio a Villa Pisani Museo Nazionale di Strà (VE) in occasione di “Venezia Jazz”, l’8 luglio in Piazza della Cattedrale ad Asti, il 10 luglio al Teatro Morlacchi di Perugia in occasione di “Umbria Jazz” – SOLD OUT, il 17 luglio all’ Anfiteatro Romano di Tharros (OR), il 20 luglio al Castello Sforzesco di Vigevano, il 23 luglio in Piazza Garibaldi a Cervia (RA), il 26 luglio a Forte di Bard di Aosta, il 30 luglio in Piazza Sordello a Mantova, il 5 agosto all’Anfiteatro Greco di Taormina (ME), il 9 agosto al Festival de Perelada di Perelada (Spagna), il 14 agosto allo Sferisterio di Macerata a Macerata in occasione di “Macerata Opera Festival”, il 17 agosto alla Cava San Giovanni di Ostuni (BR) in occasione del festival PIANOSTUNI, il 20 agosto alla Cava del Sole di Matera, il 24 agosto al Gran Teatro all’Aperto Giacomo Puccini a Torre Del Lago Puccini (LU) in occasione del Festival Pucciniano, il 27 agosto al festival Piano & Jazz di Ischia (NA), il 30 agosto a La Civitella di Chieti, il 1° settembre al Cortile dell’Agenzia di Pollenzo a Pollenzo (CN), il 4 settembre al Todi Festival di Todi (PG), e il 24 settembre alla Fortezza Medicea di Siena.

“The 12th Room” (Incipit/EGEA Music) è un concept album composto da due CD: un primo disco con quattro brani inediti e sette di repertorio pianistico, ognuno dei quali vuole rappresentare metaforicamente le fasi che attraversiamo nella vita, e un secondo disco contenente la Sonata No. 1 in Sol Minore che simboleggia la dodicesima stanza. Il disco, registrato quasi interamente live a settembre 2015 durante i concerti al Teatro Sociale di Gualtieri (Reggio Emilia), è disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle principali piattaforme streaming. Subito dopo l’esibizione di Ezio Bosso come ospite al Festival di Sanremo, il disco “The 12th Room” aveva raggiunto la prima posizione della classifica iTunes degli album più venduti in Italia.

Ezio Bosso è un pianista, compositore e direttore d’orchestra nato a Torino. Ha studiato Composizione e Direzione d’Orchestra all’Accademia di Vienna arrivando a dirigere alcune delle più importanti orchestre internazionali come la London Symphony Orchestra, The London Strings, l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e l’Orchestra dell’Accademia della Scala. Ha composto musica classica, colonne sonore per il cinema (per “Io non ho paura” di Salvatores, per “Rosso come il cielo” di Bortone), per il teatro (per registi come James Thierrèe) e la danza (per coreografi come Rafael Bonchela) fino a scrivere sperimentazioni con i ritmi contemporanei.
Dal 2011 Ezio Bosso convive con una malattia neurodegenerativa progressiva. Si esibisce con il suo “amico” Pianoforte Gran coda Steinway & Sons della collezione Bussotti-Fabbrini, appositamente preparato sulle specifiche del Maestro da Piero Azzola, e utilizza uno sgabello versatile e di supporto, chiamato “12” e nato dalla collaborazione con l’architetto Simone Gheduzzi di Diverse Righe Studio.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

Guarda anche...

Ezio Bosso

Ezio Bosso: online il video di “Unconditioned – Following, a Bird”

Da venerdì 2 dicembre, è online sui canali Youtube e Vevo ufficiali il video in …

ezio-bosso

Da oggi in libreria “Ezio Bosso. La musica si fa insieme”

Esce oggi in tutte le librerie e nei negozi online “Ezio Bosso. La musica si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi