Home | Cinema | AMBI annuncia la creazione di AMBI-SINO Cina
Andrea-Iervolino-e-Monika-Bacardi-

AMBI annuncia la creazione di AMBI-SINO Cina

AMBI Group di Andrea Iervolino e Monika Bacardi ha annunciato la collaborazione con SinoLicensing con base a Pechino, guidata dal CEO Chuan “Melody” Bi, per creare AMBI-SINO Cina. Melody Bi e Andrea Iervolino supervisioneranno le operazioni di AMBI-SINO Cina, giorno per giorno.

AMBI-SINO Cina, con sede a Pechino, è una società finanziaria di produzione e distribuzione che si concentrerà sull’espansione della rete di distribuzione mondiale del Gruppo AMBI in Cina, Hong Kong e Taiwan. Inoltre AMBI-SINO finanzierà e produrrà contenuti originali cinesi, co-produrrà contenuti di lingua inglese con partner cinesi e farà service per le produzioni locali, per le produzioni di Ambi e progetti di terzi.

AMBI-SINO Cina sfrutterà una forte base di proprietà intellettuale che AMBI è in grado di fornire con la sua library, in particolare quella di Exclusive Media Group, che si estende su una gamma incredibilmente varia di blockbuster commerciali e cult come “Memento”, “Rush”, “The Mexican”, “Le Idi di marzo”, “We Were Soldiers”, “What Women Want”, “Hit and Run”, “Anna Karenina”, “Begin Again”, “Coriolanus”, “End of Watch”, “Parkland”, “Sliding Doors”, “Snitch”, “Undefeated”, “The Way Back” e “The Skulls”, solo per citarne alcuni. Queste proprietà, e altro ancora, saranno prese in considerazione per le opportunità di remake locali in lingua cinese con la collaborazione di partner finanziari locali ed internazionali.

Inizialmente AMBI-SINO Cina produrrà remake in lingua cinese di titoli attualmente gestiti da AMBI Distribution, co-produrrà lungometraggi inglesi e cinesi, e co-finanzierà contenuti cinesi locali, sia per il theatrical che per la distribuzione on-line. Mentre i lungometraggi sono fondamentali per le operazioni di AMBI-SINO in Cina, il team con sede a Pechino gestirà altri format con contenuti popolari, tra cui i giochi.

Commentando l’operazione di Ambi in Cina, Andrea Iervolino ha detto, “Per anni ho guardato la Cina come la più grande opportunità nel nostro business e per anni ho studiato il paese alla ricerca del modo migliore per costruire un business lì. Sono contento di averlo trovato nel team guidato da Melody. Siamo entusiasti di avere l’opportunità di creare una estensione di AMBI in Cina, che si rivelerà estremamente preziosa non solo per noi, ma anche per la rete di produttori, distributori e creatori di contenuti che si stanno unendo quotidianamente. La capacità di operare in Cina come una società cinese, con partner locali di tutto rispetto, si moltiplicherà e ottimizzerà le nostre opportunità lì e in tutto il mondo”.

Ha aggiunto Melody Bi, “Facendo eco ai pensieri di Andrea, questa partnership ci permetterà di portare un più alto contenuto di qualità da Hollywood per il pubblico cinese, così come gli adattamenti in lingua locale e le opportunità di merchandising. Questa partnership consentirà anche a SinoLicensing di realizzare la sua missione di promuovere la crescita dell’intrattenimento in Cina. Saremo più in grado di combattere la pirateria locale con AMBI, i nostri partner e le nostre proprietà intellettuali. L’industria cinematografica cinese è uno dei settori in più rapida crescita al mondo e siamo entusiasti di lavorare con Andrea e Monika e la squadra AMBI, che non solo hanno una forte passione per il mercato cinese, ma rispetta e comprende le differenze e l’unicità del pubblico locale e del suo ecosistema. La partnership di SinoLicensing e AMBI sfrutterà le risorse e i punti di forza di entrambe le aziende per fornire il più alto contenuto possibile per un pubblico globale”.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

Guarda anche...

nocciole

Salute: da nocciole turche a pesce vietnamita, in lista nera

Dalle nocciole turche alle arachidi dalla Cina inquinate da aflatossine cancerogene fino alle spezie dall’India, …

hukou-waterfall

Hukou Waterfall è la seconda cascata più grande della Cina

Hukou Waterfall è la seconda cascata più grande della Cina. Perchè è famosa? Più che per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi