Home | In Attualità | Biopsia digitale, traccia cellule tumorali una per una
tumori

Biopsia digitale, traccia cellule tumorali una per una

La rivoluzione della diagnostica dei tumori parla italiano: due nuovi studi presentati al congresso dell’American Society of Clinical Oncology (Asco), appena concluso a Chicago, confermano che il metodo DEPArray, messo a punto dagli scienziati italiani della Menarini Silicon Biosystems, e’ la nuova frontiera per l’individuazione e l’isolamento di singole cellule tumorali o gruppi di cellule da campioni eterogenei. Le indagini, condotte su biopsie e aghi aspirati di tumori del seno, della prostata, del pancreas e del polmone confermano che il nuovo sistema consente di vedere le cellule tumorali una per una, analizzandone singolarmente il genoma senza interferenze per trovare la cura piu’ adatta a ciascun paziente per una medicina davvero di precisione.

L’analisi molecolare di cellule singole realizzabile con DEPArray, inoltre, apre la strada a molte possibili applicazioni, dalla medicina forense alla diagnosi prenatale. “Il metodo DEPArray – ha spiegato Gianni Medoro, Chief Technology Officer di Menarini Silicon Biosystems e inventore della tecnologia DEPArray – consente di analizzare con successo campioni anche piccoli e di scarsa qualita’ in cui sono presenti cellule tumorali, scegliendole ed isolandole una per una”.

Nato per la valutazione di cellule maligne rare presenti in campioni ematici liquidi, ora può essere impiegato anche per tessuti e tumori solidi, spiega il suo inventore Gianni Medoro di Menarini Silicon Biosystems. I dati presentati a Chicago dimostrano che il metodo è applicabile a biopsie e aghi aspirati di tumori fra i più diffusi, riuscendo a leggere le cellule tumorali una ad una nelle loro caratteristiche genetiche, passaggio necessario per la scelta di una terapia personalizzata. L’analisi molecolare di cellule singole realizzabile con DEPArray, inoltre, apre la strada a molte possibili applicazioni, dalla medicina forense alla diagnosi prenatale.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

Guarda anche...

cellulare

Telefonini aumentano rischio tumori al cervello

L’utilizzo del cellulare sembra essere legato allo sviluppo di tumori al cervello. Proprio quando gli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi