Home | In Attualità | Il colosso petrolifero Shell rinuncia a trivellare nell’Artico
piattaforma

Il colosso petrolifero Shell rinuncia a trivellare nell’Artico

Il colosso petrolifero olandese Shell ha rinunciato a trivellare alla ricerca di idrocarburi nello stretto di Lancaster, nel mare all’estremo nord del Canada.

Shell ha dichiarato in un comunicato di rinunciare alle sue concessioni per permettere la realizzazione di un parco marino di fronte alle coste dello stato di Nunavut, abitato dagli eschimesi Inuit.

Da anni gli indigeni e gli ambientalisti lottano contro la prospettiva di trivellazioni offshore nello stretto, particolarmente ricco di biodiversità. La rinuncia della Shell, al di là della motivazione ufficiale, è dovuta anche al fatto che, con il petrolio a prezzi bassi, le trivellazioni offshore nell’Artico non sono più redditizie.

Iscriviti alla Newsletter (16443)

Guarda anche...

artico

Artico: vietare l’estrazione di petrolio e ridurre le tensioni

I deputati in una risoluzione votata giovedì chiedono norme per salvaguardare il vulnerabile ecosistema dell’Artico, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi