Home | In Attualità | A giugno 2016 peggiora la fiducia di consumatori e imprese
consumatori

A giugno 2016 peggiora la fiducia di consumatori e imprese

L’indice Istat relativo ai consumatori registra la terza diminuzione consecutiva e passa a 110,2 dal 112,5 di maggio con flessioni per tutte le componenti del clima di fiducia. Anche l’indice delle imprese Iesi scende, a 101,2 da 103. I dati non tengono conto dell’effetto della Brexit perché le interviste sono concentrate nei primi 15 giorni del mese e mostrano il primo calo contemporaneo di entrambi gli indici da fine 2015.

Per i consumatori la diminuzione riguarda il clima personale (a 103,0 da 105,4) e quello economico (a 131,8 da 135,7), il clima corrente (a 108,2 da 109,8) e quello futuro (a 112,9 da 117,6).

I giudizi e le attese sulla situazione economica del Paese si confermano in peggioramento così come le aspettative sulla disoccupazione. Tra le imprese, il clima di fiducia sale nella manifattura (a 102,8 da 102,1) e nelle costruzioni (a 121,6 da 120,4), mentre scende nei servizi di mercato (a 105,0 da 107,3) e nel commercio al dettaglio (a 99,7 da 101,0).

L’Istat precisa che questi indici possono mostrare discrepanze rispetto all’andamento dell’indice Iesi perché vengono calcolati con procedure diverse.

Nelle imprese manifatturiere migliorano i giudizi sugli ordini mentre le attese sulla produzione rimangono stabili; il saldo dei giudizi sulle scorte rimane stabile. Nelle costruzioni migliorano i giudizi sugli ordini e/o piani di costruzione e peggiorano le attese sull’occupazione.

Nei servizi si contraggono i saldi relativi ai giudizi e alle attese sugli ordini, aumentano, invece, le attese sull’andamento generale dell’economia italiana. Nel commercio al dettaglio, infine, migliorano le attese sulle vendite future ma peggiorano i giudizi sulle vendite correnti e il saldo sulle scorte di magazzino.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

deflazione

Ad ottobre l’Italia torna in deflazione

Ad ottobre l’Italia torna in deflazione con un calo dei prezzi dello 0,2% su base …

produzione-lavoro

Italia indietro in Europa per produttività lavoro

Italia indietro in Ue sul fronte della produttività del lavoro. Lo rileva l’Istat, spiegando che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi