Home | Tempo d'Europa | Giovanni La Via: ‘La ferita è profonda, ma continuiamo a lavorare per un’Europa sociale’
Giovanni La Via

Giovanni La Via: ‘La ferita è profonda, ma continuiamo a lavorare per un’Europa sociale’

“L’Europa oggi ha dimostrato, nonostante tutto e maggior ragione, di voler perseguire l’obiettivo di un continente unito, compatto”. L’eurodeputato Giovanni La Via (Ap\Ppe) commenta l’esito del referendum britannico, al termine della sessione plenaria straordinaria di stamattina.  E aggiunge. “Brexit lascia una ferita profonda, sulla quale siamo chiamati a riflettere e interrogarci, cercando di cogliere la radice di un malessere che scrive una delle più importanti pagine della storia dell’Ue. E anche una delle più cupe. Ma il processo di modernizzazione, di sviluppo e coesione non si fermerà: il sogno europeo continua. Dalla crisi che getta un’ombra pesante sul progetto comunitario, dovremo emergere più forti, non perdendo di vista i principi ispiratori dei padri fondatori”.

In un momento storico cruciale, segnato dai flussi migratori, dalle nuove povertà, dall’ampia forbice sociale, “abbiamo il dovere – dice La Via – di dare risposte forti a quei milioni di cittadini che credono ancora nella possibilità di un’Europa che davvero possa dirsi unita”. Un’ Europa – specifica l’eurodeputato – “sociale”, orientata a garantire la giustizia sociale, la sicurezza, a favorire gli investimenti pubblici e privati”. Quindi un riferimento al “caso” del leader dell’Ukip. “La politica di Farage, accanto a cui siedono sconvenientemente, direi, i grillini, ha segnato un punto a proprio favore, che rivela la pericolosità di quanti speculano sulla paura. Adesso bisognerà impedire che si avviino negoziazioni dietro le quinte, non ufficiali, come ha chiesto più volte Juncker, e procedere nel rispetto delle scelte e della democrazia”.

Iscriviti alla Newsletter (16494)

Guarda anche...

londra

Brexit. L’ europarlamento boccia proposta della Gran Bretagna su cittadinanza

L’Europarlamento ha bocciato la proposta sullo status dei cittadini dell’Unione Europea nel Regno Unito avanzata …

Theresa-May

Brexit. Theresa May: “Nessun cittadino Ue dovrà andarsene”

Il premier britannico, Theresa May, ha presentato ai capi di Stato di governo dell’Ue la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi