Home | Artisti | Red Hot Chili Peppers scambiati per i Metallica dalla polizia bielorussa

Red Hot Chili Peppers scambiati per i Metallica dalla polizia bielorussa

Un autografo è sempre un autografo, avranno pensato i funzionari della dogana dell’aeroporto di Gomel in Bielorussia. La divertente disavventura è capitata a Flea dei Red Hot Chili Peppers.

Il bassista del gruppo rock statunitense ha raccontato su Instagram quanto gli è successo: “Siamo stati chiamati in ufficio dai funzionari della dogana in un aeroporto in Bielorussia e ci hanno chiesto di firmare cd e foto dei Metallica. Abbiamo cercato di spiegare loro che non eravamo i Metallica ma hanno insistito che firmassimo comunque. Loro avevano il potere. Be’, mi sono esibito una volta con i Metallica. Io amo i Metallica in ogni modo, ma io non sono Robert Trujillo”.

Iscriviti alla Newsletter (16443)

Red Hot Chili Peppers
Red Hot Chili Peppers
Red Hot Chili Peppers
Red Hot Chili Peppers
Red Hot Chili Peppers
Red Hot Chili Peppers

Guarda anche...

Red-Hot-Chili-Peppers

Gran finale con i Red Hot Chili Peppers per la prima edizione del Milano Summer Festival

Si è conclusa ieri con il concerto dei Red Hot Chili Peppers, sold out da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi