Home | In Cultura | Incontri, sguardi, emozioni, colori lungo le strade del mondo: mostra di Adriano Gamberini a Cagli

Incontri, sguardi, emozioni, colori lungo le strade del mondo: mostra di Adriano Gamberini a Cagli

L’Amministrazione Comunale di Cagli dedica ad Adriano Gamberini una grande mostra antologica che comprende alcune delle sezioni più importanti della sua opera fotografica: una preziosa sequenza di immagini che partono da Cagli per attraversare il mondo e quindi ritornare al territorio nativo.

Come recita l’epigrafe introduttiva al catalogo “Cagli: storie di luce, acqua e pietra” (stampato per l’occasione), “Se vuoi essere veramente universale, parla del tuo villaggio.” (Balzac), questo emozionante itinerario glocal ci conduce nei territori più lontani rendendoli a noi familiari e insieme, le figure e gli sguardi a noi più familiari tornano a sorprenderci e ad affascinarci.

Adriano Gamberini – Nato a S. Angelo in Vado (PU), vive e lavora a Pesaro. Fotografa da anni, prediligendo il reportage. La passione per i viaggi e la fotografia l’ha portato in Italia, in Europa, in Africa, in Asia e nelle Americhe. Collabora con riviste nazionali come “Gente Viaggi”, “Fotografare”, ”Buon Gusto”, “Lo Specchio-La Stampa” e con l’ufficio turismo della Regione Marche. Sue foto sono state pubblicate nelle riviste “Dove”, “Qui Touring” e “Bell’Italia”.

Nel 2004 ha vinto il Premio giornalistico nazionale “Il Tartufo d’Oro”, sezione fotografia. Nel 2005 ha pubblicato “La Nuova Provincia Bella” con presentazione del regista Leandro Castellani. Nel 2006 ha pubblicato il volume fotografico “Un Arcobaleno all’Orizzonte” per conto di Amnesty International. Nel 2007 ha realizzato la mostra “Altro Mondo” (con relativo catalogo) ideata e inaugurata dal premio Nobel Dario Fo.

Iscriviti alla Newsletter (16492)

Guarda anche...

Anna-Magnani

Anna Magnani, la vita e il cinema in mostra al Vittoriano di Roma

Dal 22 luglio al 22 ottobre, nella Sala Zanardelli del Vittoriano, sarà possibile visitare la …

Carlo-Bononi

Carlo Bononi. L’ultimo sognatore dell’officina ferrarese in mostra a Ferrara

Il suo nome è stato accostato a quelli di Caravaggio e Zurbarán. Guido Reni ne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi