Home | In Cultura | Scolpire in Piazza, dal 25 al 31 luglio a Sant’Ippolito
scolpire-2016

Scolpire in Piazza, dal 25 al 31 luglio a Sant’Ippolito

Sono due giovani artisti gli ospiti del Cantiere di Scultura 2016 a Sant’Ippolito. Le loro energie e le loro idee sono lo stimolo per proseguire il cammino di Scolpire in Piazza, l’appuntamento dedicato alla scultura su pietra e all’arte arrivato all’edizione numero 17.

I due scultori selezionati dalla commissione artistica sono entrambi sotto i trenta anni ma hanno già ottenuto diversi riscontri a livello italiano e internazionale. Marika Ricchi vive in Romagna, ha conseguito il diploma specialistico in scultura all’Accademia di Urbino, ha già partecipato a diverse manifestazioni artistiche e ha ricevuto diversi premi e menzioni in concorsi nazionali. Aleksandar Eftimovski, viene da Skopje, Repubblica di Macedonia, il suo percorso formativo si è articolato fra il suo paese natale, l’Italia (presso le Accademie di Firenze e di Carrara) e la Spagna, Eftimovski ha partecipato a manifestazioni e concorsi artistici in tutta Europa.

Con questo spirito internazionale e con il ritorno delle Accademie di Urbino e Macerata come partner artistici, Sant’Ippolito prosegue il suo lavoro. Un lavoro che ha permesso al piccolo borgo delle Marche di farsi un nome sulla scena dell’arte scultorea, in virtù di un’idea che parte dal dialogo fra la tradizione degli antichi scalpellini e le correnti dell’arte contemporanea. È un lavoro che richiede un forte impegno da parte dell’Amministrazione Comunale, della Pro Loco e di tutti i partner, in un momento come questo pieno di difficoltà.

Il programma artistico della manifestazione prevede anche quattro mostre. Alla BiblioS-Biblioteca Comunale, torna la Selezione di lavori degli Allievi delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata con lavori originali e stimolanti. Nella stessa sede è allestita una selezione di dipinti e disegni di Sandro Ciriscioli, pittore e incisore, docente all’Accademia di Urbino, che ha presentato i suoi lavori in prestigiose gallerie italiane.

Salendo all’antica Chiesa di San Giuseppe al Castello si trova la mostra fotografica di Marco Michelini dal titolo “Ed è subito sera” nella quale il fotografo di Sant’Ippolito propone una serie immagini che fra paesaggi, ritratti e fotografie d’arte.

Nello spazio all’ingresso della Torre Campanaria, da qualche anno dedicato ad iniziative artistiche, c’è una selezione di lavori di Gianmarco Bordi dal titolo “Già sfatto”. Il giovane e talentuoso artista di Ostra lavora recuperando i materiali che di solito gettiamo e con la sua ingegnosità li rimonta e compone in sculture bizzarre e imprevedibili.

Lo storico Renzo Savelli, venerdì 29 luglio, ripercorre un altro momento della lunga storia degli scalpellini di Sant’Ippolito rievocando l’anno giubilare del 1600.

Sabato e domenica nel centro storico di Sant’Ippolito si troveranno anche i lavori degli abili artigiani e artisti locali: le sculture dei nuovi scalpellini Natalia Gasparucci, Filippo Ferri e Dario Battistoni, le foto di Ylenia Gasperini, l’antiquariato in porcellana di Auro Giardini e i piccoli lavori in arenaria di Rita Smith.
Sabato 30 è in programma un grande show musicale con “The Watch” quintetto di livello internazionale che da anni porta in tour le musiche dei Genesis. La band presenterà i brani di due storici album Trespass e Nursery Crime con un live che ha girato tutta Europa coinvolgendo il pubblico grazie all’energia, alla passione e all’ottima tecnica musicale.

Domenica 31 la serata si apre con i due cantautori pesaresi Federico Corucci & Davide Pagnini. Subito dopo il coinvolgente spettacolo-concerto “Tienimi che ti tengo” con due eccellenti uomini di spettacolo: Marco di Meo alla chitarra e Nicola Gaggi alla voce. La performance esalta i brani di autori famosi come Gorni Kramer, Buscaglione, Jannacci, Gaber, Luttazzi. Tra un brano e l’altro irrompono storie, siparietti e improvvisazioni che accompagnano il pubblico lungo un divertente percorso fra musica e parole.

Sabato e domenica lo spazio laboratorio per i più piccoli è curato dall’Associazione delle Arti, partner organizzativo, che propone “Il Cantierino: piccoli creativi all’opera”.
Week end generoso per i buongustai con le prelibate proposte gastronomiche, curate con passione e professionalità dai cuochi della Pro Loco di Sant’Ippolito nelle serate di sabato e domenica.
Scolpire in Piazza è organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Pro Loco e le associazioni del Comune. Un ringraziamento a Enti Pubblici e operatori economici che hanno contribuito alla realizzazione.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi