Home | Firenze | Sting: giovedì 28 luglio alla Visarno Arena di Firenze
sting

Sting: giovedì 28 luglio alla Visarno Arena di Firenze

Un artista e un tour entrati nella leggenda. Sting approda giovedì 28 luglio alla Visarno Arena di Firenze a capo del Back To Bass Tour (ore 21 – ingresso da piazzale delle Cascine, Biglietti posti numerati: 70/60/50/40 euro – prevendite www.ticketone.it e punti Box Office Toscana – info tel. 055.218647 – www.lndf.it – www.livenation.it).

Due ore di live in cui scorrono i grandi classici del suo repertorio. Ideato per celebrare i primi 25 anni di carriera solistica, il Back To Bass Tour ha tirato a dritto per decine, a questo punto centinaia, di date, fino ad arrivare a oggi.

Dal cilindro escono “Every Little Thing She Does Is Magic”, “Englishman in New York”, “So Lonely”, “Message in a Bottle”, “Desert Rose” e altre meraviglie dell’epopea Police e della carriera solistica.

Ad aprire il concerto è Joe Sumner, cantautore, band leader nonché figlio di Sting.

Compositore, cantante, attore, autore e attivista, Sting è nato a Newcastle, Inghilterra, e si è trasferito a Londra nel 1977. Lì ha formato i Police insieme a Stewart Copeland e Andy Summers. La band ha pubblicato cinque album, ha vinto 6 Grammy, e 2 Brits e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.

Dal 1989, Sting ha pubblicato 14 album da solista e ha ricevuto altri 10 Grammy, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy, 3 nomination agli Oscar, il Century Awards di Billboard Magazine, e il MusiCares Person of the Year nel 2004. E’ inoltre membro del Songwriters Hall of Fame e, nel 2014, ha ricevuto il Kennedy Center Honors. Tra Police e produzione solistica ha venduto 100 milioni di album.

“The Last Ship”, il suo ultimo album, è un intenso lavoro ispirato dai suoi ricordi dei cantieri navali di Wallsand, nel Nord Est dell’Inghilterra, dove Sting è nato e cresciuto. Il musical che porta lo stesso nome dell’album, con musiche e testi di Sting, ha fatto il suo debutto a Broadway nel 2014 ed è stato definito dall’Associated Press “emozionante con esibizioni potenti, canzoni eccezionali e puro cuore”. Sting ha ricevuto una nomination ai Tony Awards per Best Original Score. Proprio in questi giorni Sting ha annunciato il nuovo progetto, l’album “57th & 9th”: l’artista ha lasciato trapelare che sarà “la cosa più rock che ho fatto da molto tempo a questa parte”, ma ancora non è nota la data d’uscita.

Sting è apparso in oltre 15 film e ha scritto 2 libri, tra cui l’autobiografia, “Broken Music”. Il suo supporto alle associazioni che difendono i diritti umani rispecchia la sua arte nella sua estensione universale. Insieme alla moglie Trudie Styler, ha fondato nel 1989 la Rainforest Fund, per proteggere le foreste pluviali nel mondo e le popolazioni indigene che ci vivono.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

Guarda anche...

sting

Sting in Italia il 23 marzo

In contemporanea all’uscita del nuovo album di Sting 57th & 9thCherrytree Management e Live Nation …

sting

Sting al Bataclan: “La mia intenzione era quella di lenire le ferite”

“Vorrei che osservassimo un minuto di silenzio. Non li dimenticheremo”. Così Sting, parlando in francese, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi