Home | Band | Astenia: la band romana apre il concerto di Calcutta allo YEP! Salento Music Festival di Melpignano

Astenia: la band romana apre il concerto di Calcutta allo YEP! Salento Music Festival di Melpignano

Oggi, martedì 9 agosto, la band romana ASTENIA si esibirà allo Yep! Salento Music Festival di Melpignano – LE – (Piazzale Ex Convento Degli Agostiniani – ore 22.00) in apertura a Calcutta.

Venerdì saliranno sul palco di Deejay On Stage a Riccione, il contest musicale ideato da Radio Deejay (piazzale Roma – ore 21.30, ingresso gratuito)

Progetto musicale nato nella periferia di Roma nell’inverno 2005, gli Astenia prendono il nome da un termine medico e lo personalizzano cambiandone un accento. Nel corso degli anni, pubblicano diverse demo cambiando più volte line-up e produzione artistica. Partecipano ad importanti festival e concorsi nazionali: suonano al “Teranova Festival ’07” tenutosi presso la Salle Poirel di Nancy (Francia), vincono per la giuria popolare sul web il “Cube Contest ’08” guadagnando la partecipazione al “Cube Festival ’08” tenutosi presso lo stadio Arena delle Vittorie di Bari, vincono per la giuria di qualità il “Caserta Rock Fest Contest ’08” guadagnando la partecipazione al “Caserta Rock Fest ’08”, si posizionano terzi per la giuria popolare sul web al “Red Bull Tourbus Chiavi in mano ’11”. Dal 2010 collaborano stabilmente con l’etichetta discografica indipendente Cosecomuni. “Fa Che Sia Tutto Diverso” è il primo lavoro ufficiale della band. L’ep, edito da Cosecomuni e distribuito da Believe Digital, è in vendita su iTunes e nei principali digital store dal 27 aprile 2012. Il disco è composto da quattro brani realizzati in co-produzione artistica con i Velvet. Nell’estate 2011 viene realizzato un videoclip promozionale di “Un Giorno Nuovo” diretto da Fabio Gandolfi e Giancarlo Lancioni che riscuote un significativo successo sul web; il 24 aprile 2012, a pochi giorni dall’uscita dell’ep, viene rilasciato “Nel Tuo Disordine”, il primo singolo della band. Il 26 giugno esce in anteprima su Rockol il videoclip del brano, che vede nuovamente alla regia Fabio Gandolfi. Questa nuova uscita discografica mira ad essere sostanzialmente un punto di partenza alla volta di un lavoro molto più grande che gli Astenia intendono perseguire e realizzare. Da maggio 2012 gli Astenia sono presenti con il brano “Les Ulis” nella compilation “Italy Loves Rock Vol.1” insieme a volti importanti della scena italiana come: Velvet, Vallanzaska, Shandon, Andrea Rock, Bologna Violenta, Folkstone, Rezophonic, Melody Fall, Le Braghe Corte e tanti altri. Il 28 giugno gli Astenia suonano sul palco del “Sisley Indipendent Tour”, iniziativa organizzata da Sisley volta a portare nelle piazze italiane il meglio del panorama indie rock emergente tricolore. Dal 17 dicembre 2012 il brano “Les Ulis” è presente anche nella compilation “Rock Italiano 2012” insieme a Le Luci Della Centrale Elettrica, Sick Tamburo, Meganoidi, Perturbazione, The Zen Circus, Marta Sui Tubi, Il Pan Del Diavolo e altri. Dal 18 gennaio 2013 è in rotazione radiofonica il loro secondo singolo “(Nel Modo) Più Naturale Possibile”. Il 28 settembre si esibiscono all’interno del MEI 2.0 di Faenza, il Meeting delle Etichette Indipendenti, e per l’occasione vengono affiancati da Poffy (Pierfrancesco Bazzoffi), bassista dei Velvet. Da dicembre dello stesso anno il brano “Un Giorno Nuovo” è presente in “WE WALK vol. 1”, la compilation nata dalla collaborazione tra XL di Repubblica e l’agenzia di comunicazione Safe&Sound. Venti tracce in free download con nomi noti e nuove rivelazioni del panorama italiano. Il 14 aprile 2015 esce “Quello Che Non Ho”, il nuovo EP composto da quattro brani inediti. “Milano”, primo singolo estratto, vanta la collaborazione di Davide Rossi agli archi (già violinista per Coldplay, The Verve, Ed Sheeran, Elisa e molti altri) e di Elisa Zoot dei Black Casino And The Ghost al piano. Il brano racconta la storia di un mancato inizio, quando ad un incontro non corrisponde un seguito, quando il tempo si dilata, si analizza ogni parola e ci si chiede se esista un motivo valido per un fallimento. L’Ep entra nella top 15 della classifica alternative di Deezer. Inoltre, il brano che dà il titolo al disco, viene inserito nella selezione mensile del portale musicale. Dall’11 novembre rimbalza nelle radio la title track “Quello Che Non Ho”. È una storia di mancanze, di quello che divide e unisce due persone che hanno provato qualcosa di profondo e forse irripetibile. La band è stata scelta per aprire i concerti di: 24 Grana, Amari, Daniele Groff, Il Teatro Degli Orrori, Le Luci Della Centrale Elettrica, Le Mani, Masoko, Max Gazzè, Ministri, Ratti della Sabina, The Electric Diorama, The New Story, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vanilla Sky e Velvet.

Gli Astenia sono: Gianluca Gabrieli (voce e chitarra), Riccardo Acanfora (batteria), Alessio Cecili (chitarra), Gianmarco Santesarti (basso).

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

piotta

Piotta e Calcutta aprono la seconda edizione di FLeB, dal 22 al 25 settembre a Tarquinia

Saranno Piotta e Calcutta i super ospiti che inaugureranno giovedì 22 settembre la seconda edizione …

tutto-molto-bello

Bologna: Tutto Molto Bello, il torneo di calcetto più colorato e divertente d’Italia

Manca una settimana esatta al fischio d’inizio di Tutto Molto Bello, il torneo di calcetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi