Home | Artisti | Ed Sheeran: accuse di plagio per il cantautore britannico

Ed Sheeran: accuse di plagio per il cantautore britannico

Nuove accuse di plagio per Ed Sheeran. Gli eredi di Ed Townsend, coautore con Marvin Gaye di ‘Let’s Get It On’, hanno citato in giudizio il cantautore britannico, accusandolo di aver plagiato il celebre classico del soul nel suo ‘Thinking Out Loud’.

In base alle accuse, Ed Sheeran avrebbe copiato il ‘cuore’ di ‘Let’s Get It On’, riproponendolo a più riprese durante la sua hit del 2014 e avrebbe continuato a interpretare la canzone nonostante la notifica di violazione del copyright già lo scorso anno. Gli eredi di Townsend hanno depositato la causa con la richiesta di risarcimento danni, che dovranno essere quantificati durante un processo davanti a una giuria. I difensori del cantautore britannico rappresentanti della Sony/ATV Music Publishing e della Atlantic Records, non hanno ancora risposto.

Iscriviti alla Newsletter (16532)

Guarda anche...

Ed Sheeran

Serata speciale dedicata a Ed Sheeran: martedì 7 marzo in onda su VH1

VH1, il canale musicale di Viacom International Media Networks Italia, visibile sul canale 67 del …

Ed Sheeran

Ed Sheeran: esce il nuovo singolo How Would You Feel (Paean)

Per festeggiare il suo 26esimo compleanno, Ed Sheeran ha pubblicato “How Would You Feel (Paean)”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi