Home | Tempo d'Europa | Terremoto, Salvatore Cicu: ‘Da UE tempi rapidi per Fondi Solidarietà’
Salvatore-Cicu

Terremoto, Salvatore Cicu: ‘Da UE tempi rapidi per Fondi Solidarietà’

“Non c’è tempo da perdere: al dramma di queste ore occorre sostituire immediate misure di intervento che consentano di affrontare la riparazione dei danni subiti pianificando nel contempo di misure di prevenzione. Lo strumento dei Fondi Solidarietà rappresenta in questo senso una risposta immediata e pronta per non aggiungere sofferenza a chi ha già perso tutto”.

Così l’eurodeputato del PPE Salvatore Cicu in merito alla richiesta di accesso alle risorse dell’Unione Europea per i territori distrutti dal terremoto del Centro Italia. Un monito, quello dell’esponente parlamentare, che giunge nella sua veste di responsabile in Commissione Regi del dossier relativo ai Fondi di Solidarietà europei per le regioni colpite da alluvione.

“L’attenzione sui territori colpiti dal terremoto – ha dichiarato Cicu – è una priorità di governo, in ambito europeo come in ambito nazionale. Bisogna investire su prevenzione e collaborazione all’interno degli Stati Membri. L’Europa deve impedire l’abbandono dei cittadini vittime del terremoto. Le risorse europee sono dunque necessarie, ma occorrono tempi rapidi per l’erogazione. Servono procedure snelle e trasparenza”.

Nello specifico, l’esponente del PPE, ha dunque espresso le seguenti priorità operative:
finanziamento di tutte quelle operazioni essenziali di emergenza e ripristino infrastrutturale dei territori, per una ripresa economica e per la tutela del patrimonio culturale;

tempi più rapidi per la mobilitazione delle risorse, evitando di innescare quel senso di abbandono da parte dei cittadini e delle vittime del disastro;

semplificazione burocratica delle procedure di smobilitazione dei fondi; quindi percorsi più snelli sul piano amministrativo, rimuovendo tutte quelle strozzature che potrebbero ostacolare una più rapida concessione degli aiuti delle regioni colpite;

maggiore collaborazione tra Stati Membri e autorità locali interessate dalle catastrofe.

complementarietà dei Fondi di Solidarietà dell’UE con altri strumenti di finanziamento, ad esempio i fondi strutturali, traendo vantaggio dalla creazione di sinergie fra risorse europee e fondi nazionali.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

Parlamento europeo

Terremoto: Parlamento chiede di svincolare la spesa dal calcolo del deficit

Escludere gli investimenti per la ricostruzione post terremoto in Italia dal calcolo del deficit nazionale …

Parlamento europeo

Terremoto: Cicu sprona l’UE sui fondi di solidarietà

“Nell’Italia ferita dal terremoto c’è l’Europa dei comuni, l’Europa delle identità locali, delle piccole medie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi