Home | Artisti | Bruce Springsteen parla della sua lunga battaglia contro la depressione

Bruce Springsteen parla della sua lunga battaglia contro la depressione

Una lunga battaglia contro la depressione e un difficile rapporto con il padre. Sono alcuni degli argomenti che Bruce Springsteen tratta nella sua autobiografia ‘Born to Run’, in uscita il 27 settembre (Simon & Schuster).

“Mi ha stroncato – dice Springsteen a proposito della sua depressione – tra i 60 e i 62 anni. Poi bene per un anno, e poi ancora tra i 63 e i 64 anni”. In un’intervista su Vanity Fair ha poi confessato di temere di avere un giorno la stessa malattia del padre, che soffriva di agorafobia e si strappava i capelli. Un male che non gli è mai stato diagnosticato. “Da bambino – racconta – era semplicemente un mistero, imbarazzante e ordinario. Non si conoscono i parametri del male, posso io arrivare al punto di diventare come mio padre?”. Ed ancora spiega che il genitore era semplicemente incapace di dirgli ‘ti voglio bene’. Ci è riuscito solo in punto di morte nel 1998 e con la voce rotta dal pianto.

Iscriviti alla Newsletter (16464)

Guarda anche...

Bruce Springsteen

VH1 dedica una serata al “Boss” del rock, Bruce Springsteen

VH1, il canale musicale di Viacom International Media Networks Italia visibile sul canale 67 del …

Le leggende del rock scendono in campo in sostegno dei rifugiati

Keith Richards, Robert Plant e Bruce Springsteen sono solo alcune delle star che hanno preso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi