Home | Tempo d'Europa | Gentile: l’Europa deve avere la salute dei bambini come valore fondante per la sua azione politica
unione-europea

Gentile: l’Europa deve avere la salute dei bambini come valore fondante per la sua azione politica

La riforma della normativa europea in materia di farmaci a uso pediatrico e le politiche europee a tutela della salute dei bambini.

Questi gli importanti temi trattati nella conferenza “Review of the EU Paediatric Medicines Regulation – Let’s do more for children with cancer” svoltasi il 7 settembre al Parlamento Europeo e moderata dall’On. Gentile, membro della Commissione per l’ambiente, la salute e la sicurezza alimentare.

Il workshop ha offerto l’occasione di fare un’analisi e un bilancio dei risultati ottenuti a circa 10 anni dall’adozione del regolamento e di affrontare con proposte e suggerimenti concreti il tema della sua riforma, alla presenza di rappresentanti delle associazioni dei pazienti, degli operatori sanitari e dell’industria.

“L’Europa che vuole guardare al futuro delle sue generazioni deve avere la salute dei bambini come valore fondante della sua azione politica” dichiara l’On. Gentile “e deve impegnarsi per garantire loro un futuro di benessere e di qualità della vita”.

“La normativa europea sui farmaci pediatrici è stato un primo importante passo per la lotta contro il cancro infantile, ma ci resta ancora molto da fare per mettere a disposizione dei nostri bambini e delle nostre bambine farmaci innovativi che possano aiutarli a uscire da un tunnel doloroso come quello della malattia”.

“Penso che in questa discussione dobbiamo mettere al centro le nostre esigenze, che sono esigenze cliniche, di ricerca, di innovazione, ma che sono anche quelle delle famiglie, che svolgono oggi un ruolo sempre più a sostegno della qualità delle cure”, afferma l’On. Gentile.

“Cogliere l’approccio e le possibilità offerte dalla normativa europea e lavorare per una riforma che promuova la ricerca e l’innovazione a beneficio dei malati e dei soggetti più vulnerabili, in un’agenda politica dei diritti che non sia basata solo sugli interessi economici ma che riconosca il valore delle persone, è dunque imperativo”.

“É questa un’occasione importante”, conclude l’On. Gentile, “per dare ai nostri bambini e alle nostre bambine quelle risposte e quelle soluzioni di cui essi hanno disperatamente bisogno”.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

neonati

In Italia nascono sempre meno bambini

Nel 2015 sono stati iscritti in anagrafe per nascita 485.780 bambini, quasi 17 mila in …

clima

Clima: “467mila morti l’anno in Europa”

Nonostante la qualità dell’aria in Europa stia migliorando, l’inquinamento atmosferico resta il principale fattore ambientale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi