Home | In Cultura | Londra: querela per la National Gallery. Perchè?

Londra: querela per la National Gallery. Perchè?

Guai in vista per la National Gallery di Londra, querelata dagli eredi di una modella di Henri Matisse che rivendicano diritti di proprietà su un quadro del grande artista francese esposto da tempo nel museo londinese, ma acquisito a loro dire illegalmente poiché “rubato” decenni fa.

L’azione legale è stata formalizzata dinanzi a una corte federale di New York da Oliver Williams e Margarete Green, entrambi cittadini britannici, e da Iris Filmer, di nazionalità tedesca, tutti nipoti di Margarete Moll: conosciuta come Greta e ritratta nell’opera contesa, datata 1908. I tre stanno tentando di ottenere “la restituzione” del quadro da 5 anni, dice la Bbc, ma finora la Gallery ha fatto orecchie da mercante. Ora, in alternativa alla consegna del capolavoro, chiedono un risarcimento da 30 milioni di dollari, 10 per ciascuno.

L’istituzione britannica si limita a confermare di aver ricevuto i documenti della citazione legale, ma non pare convinta dalle ragioni e dagli argomenti dei nipoti di ‘Greta’.

Iscriviti alla Newsletter (16585)

Guarda anche...

londra

Londra può avviare divorzio da Ue

Da ieri la strada tracciata dal referendum di giugno è senza ritorno. In trada serata …

Hong-Kong

Quali sono le città più visitate al mondo?

Hong Kong, Singapore e Londra: sono le tre destinazioni top del mondo, per arrivi internazionali, secondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi