Home | Eventi | Roma: programma della stagione 2016-2017 del Teatro Sistina
teatro-sistina

Roma: programma della stagione 2016-2017 del Teatro Sistina

Una buona dose di sorrisi, una manciata di spensieratezza, tanta emozione, un pizzico di follia e qualità artistica a profusione: è questa la ricetta che il Sistina propone al suo pubblico per confermarsi anche nella stagione 2016-2017 il Teatro più amato della Capitale. “E’ sempre più il Sistina!”, recita il claim che non è solo una promessa, ma una autentica certezza: sotto la guida attenta e “visionaria” di Massimo Romeo Piparo, giunto al quarto anno di direzione artistica, il Sistina offrirà agli spettatori un cartellone che coniuga l’approccio popolare all’eccellente livello artistico, contaminando i generi con proposte innovative ma senza mai dimenticare i grandi classici.

Un’offerta adatta a soddisfare tutti i gusti che sarà ricchissima di sorprese, tra spettacoli imperdibili e nomi amatissimi. Forte del successo di pubblico e critica ottenuto nelle scorse stagioni, il Sistina riparte quindi con un entusiasmo ancora maggiore e con la voglia di lavorare per raggiungere nuovi traguardi e grandi soddisfazioni grazie alla sua collaudata squadra di professionisti. Per il suo pubblico affezionato e fedele il Sistina sarà non solo il tempio del Musical e del Teatro italiani, ma un luogo dove tutti potranno sentirsi a casa, sia i grandi che i piccini: una sorta di “scatola magica” in cui le emozioni si vivono fino in fondo e i sogni possono diventare realtà grazie al mix vincente di teatro, musica e danza.

“Appena tre anni fa, sembrava quasi impossibile poter pensare di ritrovarsi ad annunciare una quarta stagione del Teatro-monumento di Roma.

La sfavorevole congiuntura economica e sociale che negli ultimi anni ha avvolto l’Italia in una coltre di tristezza, sfiducia e distacco, lasciava presagire un triste futuro anche per il Teatro Sistina. Nemmeno il più inguaribile ottimista avrebbe ipotizzato un rilancio della malandata sorte del Sistina; eppure una piccola dose di lucida follia unita ad un enorme amore per questo spazio, in cui ho visto crescere e materializzarsi i miei sogni, mi hanno permesso di provarci.

Oggi, dopo tre stagioni da record, tre intensi anni in cui posso affermare che non si sia sbagliato un colpo, insieme col mio meraviglioso team di formidabili professionisti, vogliamo festeggiare numeri incredibili con una serata-spettacolo, unica nel suo genere.

Una serata-evento in cui saranno gli stessi protagonisti della prossima stagione a raccontarvi la loro nuova offerta.

Oltre mezzo milione di biglietti staccati, più di mille artisti esibiti, trentamila giornate lavorative su questo palco: dal ghiaccio all’acqua, dal fuoco alla terra.

Questi in sintesi gli elementi che ci fanno dire orgogliosamente “E’ sempre più Il sistina!”.

Il quarto cartellone che ho l’onore di firmare, prosegue nel consueto solco di presentare Grandi interpreti e Grandi Classici, sempre più in equilibrio sul filo che lega Cinema e Teatro. Ancora Grandi opere del cinema italiano trasformate in Commedie musicali (Il Marchese del Grillo, Febbre da Cavallo),grandi Musical internazionali (The Rocky Horror Show –european tour), Opere rock che hanno fatto la storia (Evita, Jesus Christ Superstar), la bella musica popolare italiana (Peppino di Capri, Massimo Ranieri) e la Commedia brillante che mai tramonterà (Salemme, Michele La Ginestra), con uno sguardo al contemporaneo che sempre più sta tracciando un nuovo futuro per il Sistina (Lillo&Greg, MoniOvadia-Camilleri).

Quest’anno un particolare “sotto-filone” tutto al femminile: tre grandi donne del ‘900 tutte segnate da un incredibile destino, tutte scolpite nella memoria della gente: Judy Garland (Monica Guerritore), Evita Peron (MalikaAyane), Lady Diana (Serena Autieri).

Nonostante tutto questo successo popolare, resta la grande delusione di non essere stato “capito” dalle Istituzioni. Il Sistina ha perso la denominazione di “Teatro Stabile della Commedia musicale italiana” conferita più di dieci anni fa dal Ministero dei Beni Culturali che dallo scorso ha deciso di privare Roma di questo vanto italiano. Non si è mai capito il perché, nessuno ha mai risposto ufficialmente, il Teatro Sistina viaggia sempre più da solo per la propria strada, privo di ogni tipo di considerazione “pubblica” se non quella- senz’altro più importante e vitale- della gente comune, dello spettatore, dell’appassionato che non rinuncia alle emozioni del Teatro Sistina.

Ci sarà presto un nuovo Sindaco che tra i mille problemi a cui dovrà fare fronte, avrà senz’altro da parte nostra questo pungolo: Che ne sarà della cultura popolare? Che ne sarà del Teatro Sistina? Interessa alla città? Per adesso c’è. Per adesso…è sempre più IL SISTINA!” Massimo Romeo Piparo

A inaugurare la nuova stagione sarà sabato 17 settembre lo spettacolo dei giovani talenti dell’Accademia Sistina, la grande officina creativa multidisciplinare per ragazzi dagli 8 ai 16 anni, nata da un’idea di Massimo Romeo Piparo: gli allievi, dopo l’intenso lavoro estivo nei corsi di recitazione, canto e danza tenuti da grandi professionisti dell’arte, della musica, della recitazione, della danza, porteranno sul palco del Sistina i frutti del proprio impegno per condividerli con il pubblico.

Il sipario si aprirà poi su Monica Guerritore che vestirà i panni dell’indimenticabile Judy Garland in End of the Rainbow (dal 19 ottobre), un musical divertente e tragico, in cui l’attrice canterà dal vivo le più belle canzoni dell’artista americana. Dopo il trionfo della scorsa stagione, tornerà a calcare il palcoscenico del Sistina Enrico Montesano, con il suo omaggio a Roma nella commedia musicale Il Marchese del Grillo (dal 3 novembre), tratto dalla sceneggiatura del film di Mario Monicelli, diventato ormai un vero e proprio “cult”. Si continua nel segno della qualità con uno degli spettacoli più attesi dell’anno, Evita (dal 14 dicembre), il nuovo Musical firmato da Massimo Romeo Piparo che vedrà Malika Ayane nel ruolo della celebre eroina argentina. Novità assoluta è anche Una Festa Esagerata! (dal 18 gennaio 2017), la nuova commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme, che racconta in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell’animo umano. Non poteva mancare il ritorno del “mito” Ted Neeley, protagonista del celeberrimo Jesus Christ Superstar (dall’11 aprile), nella versione italiana in lingua originale firmata da Piparo che da oltre 20 anni conquista i palcoscenici italiani e internazionali.Un’altra leggenda è in arrivo al Sistina, con la trasposizione teatrale di Febbre da Cavallo (dal 15 marzo), uno dei film che hanno maggiormente segnato la generazione degli anni ’70, qui con la supervisione artistica di Enrico Brignano, l’adattamento teatrale di Enrico Vanzina e si avvarrà della partecipazione, tra gli altri, di Maurizio Mattioli. La splendida Serena Autieri sarà impegnata nell’omaggio a Lady Diana, icona planetaria del nostro tempo, nello spettacolo Diana & Lady D (dall’8 febbraio), tra prosa e musica. Nel cartellone del Sistina anche la grande musica italiana, con due artisti amatissimi dal pubblico, Peppino di Capri in concerto con Una Musica Infinita e Massimo Ranieri, con una nuova edizione del suo Sogno e Son Desto… in Viaggio. Pronti a sconvolgere il teatro con la loro verve e l’irresistibile simpatia arriveranno anche Lillo & Greg, con lo spettacolo Il Mistero dell’assassino misterioso (dal 21 febbraio) all’insegna del giallo ma in chiave comica: forse lo spettacolo più famoso della coppia, ormai divenuto un vero e proprio “cult” che approda per la prima volta sul palco del Sistina.E poi Vittorio Sgarbi in Caravaggio (dall’8 dicembre), una rappresentazione che si configura come un vero viaggio attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi, e Michele La Ginestra con M’accompagno da me (dal 16 maggio), il nuovo esilarante one man show dell’attore romano che trasformerà il palco in una cella del carcere. Infine Moni Ovadia con la musica e le parole de Il Casellante (dal 23 maggio), coinvolgente spettacolo inedito nato dalla ineguagliabile penna di Andrea Camilleri, dove si ride e ci si commuove al tempo stesso. Sul palcoscenico del Sistina anche un grandissimo classico del teatro musicale internazionale, il Rocky Horror Show.

Grande spazio verrà dato anche al pubblico dei più piccoli: in programma nella nuova stagione il “Sistina per le Scuole”, una speciale proposta riservata agli studenti romani con spettacoli che andranno in scena al mattino. In calendario:Da Shakespeare a Pirandello, un percorso nel mondo della letteratura e del teatro attraverso le opere di tre scrittori del calibro di William Shakespeare, Luigi Pirandello, Italo Calvino i cui testi saranno interpretati dall’attore Giorgio Pasotti; Canto di Natale, una favola liberamente tratta dal celebre racconto di Charles Dickens, che vedrà in scena interagire attori in carne ed ossa con i “fantasmi” del Natale passato, del Natale presente e di quello futuro; Il Piccolo Principe – il Musical, una rivisitazione del romanzo di Antoine de Saint Exupery in stile commedia musicale, che esalta la parte “fantastica” del racconto per cui ogni personaggio viene accompagnato da un “tema” speciale che lo rende riconoscibile; E con Capitan Calamaio, il pirata pacifista che ama l’arte, torna lo spettacolo più amato da bambini, insegnanti e genitori.

Al Sistina arriva anche il FamilyShow Festival, la prima manifestazione in Italia dedicata alle famiglie, che proporrà ben 3 musical: Aladin, Monster Allergy e Pippi Calzelunghe, in scena al Teatro Sistina (dal 9 febbraio), da un’idea di Bruno Borraccini un’occasione per incontrarsi e condividere momenti di puro intrattenimento.

Un altro momento di incontro speciale sarà rappresentato da“Domenica mattina è sempre… il Sistina”,con la rassegna curata da Federico Alessi “Narrare… il Teatro, Raccontare… il Cinema”: da ottobre 2016 ad aprile 2017, oltre 30 appuntamenti con le letture di adattamenti teatrali tratti da romanzi e film che si svolgeranno la domenica mattina nel foyer del teatro, con Brunch finale. Tra gli altri, ecco alcuni nomi degli gli artisti che parteciperanno: Fabio Troiano, Samuela Sardo, Luca Ward, Cesare Bocci, Simona Marchini, Giulio Farnese, Luca Biagini, Giovanni Moschella, Cristina Noci, Edoardo Siravo.

Guarda anche...

geppo

Geppo: dal 13 dicembre al Teatro Marconi di Roma con “Mi basta un Wi Fi”

Simone Metalli, in arte Geppo viene dal web. Le sue barzellette davanti al mitico cancello …

stella-black

Stella Black di e con Paola Casale al Teatro Tordinona di Roma

Stella Black è rock e naïf ma non solo. Si innamora platonicamente di tutti senza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi