Home | Tempo d'Europa | Giulio Regeni: l’Egitto sacrificherà funzionario di polizia
Giulio-Regeni

Giulio Regeni: l’Egitto sacrificherà funzionario di polizia

L’Egitto si prepara a “sacrificare” un funzionario di polizia e a perseguirlo per la tortura e l’uccisione dello studente italiano Giulio Regeni, secondo quanto scrive il media arabo-inglese Al-Araby Al-Jadeed (The New Arab) citando una fonte politica egiziana.

“Il Cairo si prepara ad annunciare che un alto funzionario di polizia coinvolto nell’incidente sarà portato in tribunale in modo da chiudere questo caso”, ha detto ieri la fonte del New Arab. “Alcuni leader mondiali – ha aggiunto – si sono rifiutati di incontrare il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi durante il G20 in Cina a causa dell’incidente. A margine del vertice la cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto a Sisi di rivelare il prima possibile l’identità dei killer di Regeni e che il ripristino delle normali relazioni tra Egitto ed Europa non sarà possibile finché i suoi assassini non saranno perseguiti”.

Guarda anche...

nefertari

Egitto: identificata la mummia di Nefertari

Identificata la mummia di Nefertari. Un gruppo di archeologi internazionali coordinati dall’Universita’ britannica di York, …

guida-autonoma

Sbarcano anche in Europa primi test guida autonoma

Sbarcano anche in Europa i primi test su strada di veicoli con guida autonoma, con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi