Marco Berry arriva al Teatro Delfino di Milano con Mindshock

Arriva per la prima volta a Milano Mindshock – Nessuna scelta è libera, il One Man Show di Marco Berry, in scena al Teatro Delfino dal 9 al 12 marzo 2017.

Mindshock è un viaggio alla scoperta dei meccanismi della psiche e della possibilità di influenzare i comportamenti, i gusti e perfino i pensieri attraverso le strategie e le tecniche della comunicazione: uno spettacolo divertente e coinvolgente in cui il pubblico può sperimentare direttamente “dal vivo” gli effetti dei messaggi subliminali e della PNL (Programmazione Neuro Linguistica) e verificare come sia facile lasciarsi condizionare, se non manipolare, dalle campagne pubblicitarie, dagli slogan e dalle suggestioni dei “consigli per gli acquisti” che creano bisogni e desideri.

Lo spettacolo è il risultato dell’esperienza che Marco Berry ha maturato lavorando in grandi aziende che tuttora lo chiamano per affinare le tecniche di comunicazione dei dipendenti. Sono le stesse strategie, gli stessi mezzi e le stesse armi utilizzate dagli anni ’50 ad oggi, dai più grandi comunicatori al mondo per condizionare una scelta, inserite in uno show indimenticabile e coinvolgente sui meccanismi della mente.

«Dopo oltre dieci anni di studi e ricerche» racconta Marco Berry «con l’aiuto di un’equipe di psicologi, neuropsichiatri, formatori e esperti di comunicazione, ho messo a punto Mindshock, che è la spettacolarizzazione di tutte le tecniche, i sistemi e le armi utilizzate dai pubblicitari, dai grandi venditori, dalle sette religiose, dai politici e dalle grandi multinazionali per condizionare una scelta».
Esistono delle armi che permettono a chi ne è in possesso di condizionare le scelte altrui: Pnl, linguaggio non verbale, negoziazione, messaggi subliminali, trance ipnotica, illusioni sensoriali e tante altre.

Attraverso una serie di esperimenti, in cui il pubblico è sempre coinvolto, sia dalla platea che sul palco, Marco Berry dimostra come sia possibile ottenere dei risultati incredibili utilizzando tutte le armi della comunicazione. Ogni più piccola e segreta debolezza è utilizzata durante questa performance per influenzare e manipolare la mente e il comportamento di chi assiste.
Questo spettacolo ha bisogno di persone che si meraviglino davanti ai meccanismi della mente.

Newsletter

Guarda anche...

jazz

Milano Happy Jazz Fest

Dal 15 al 18 settembre allo Spirit de Milan (Via Bovisasca, 59) MILANO HAPPY JAZZ …