Facebook contro le fake news: “Rendono il mondo meno informato ed erodono la fiducia”

Facebook fa un’ulteriore mossa contro le fake news, togliendo a chi le diffonde la possibilità di sponsorizzarsi, e quindi di incrementare il numero di lettori e i ricavi correlati. La compagnia ha annunciato che le pagine “colpevoli” di pubblicare ripetutamente notizie bufala sul social network non potranno più comprare spazi pubblicitari sulla piattaforma.

La misura “contribuirà a ridurre la distribuzione delle notizie false, il che impedirà alle pagine che le veicolano di fare soldi”, spiega Facebook in una nota. “Abbiamo trovato casi di pagine che usano gli spot su Facebook per costruire il proprio pubblico così da distribuire fake news in modo più ampio. Adesso, se una pagina condivide ripetutamente notizie giudicate false da valutatori esterni, non potrà più comprare spazi pubblicitari”.

A fare il fact-checking delle notizie su Facebook sono realtà come l’Associated Press e Snopes. Una pagina scoperta a diffondere bufale da questi controllori, qualora smetta di veicolare fake news, potrà tornare a sponsorizzarsi.

“Le notizie false sono dannose per la nostra comunità”, rimarca il social network nella nota. “Rendono il mondo meno informato ed erodono la fiducia”.

Newsletter

Guarda anche...

Strisciulli

La musica di Carrara e la danza di Strisciulli incontrano le bellezze dalla Puglia

Django Concerti e FABS Projects uniscono le forze per realizzare il progetto digitale “Contatto” che …