Agricoltura. Paolo De Castro per tutela pagamenti produttori Italia

La Commissione agricoltura del Parlamento europeo ha approvato oggi a Bruxelles “la nostra richiesta di salvaguardare, nel bilancio Ue post 2020, il livello dei pagamenti diretti dei produttori italiani nel processo di avvicinamento progressivo dei contributi Ue tra i vecchi e i nuovi Stati membri europei”. Lo afferma il primo vice Presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, indicando che il testo da lui proposto, e approvato dalla ComAgri: “esorta l’Esecutivo Ue, nel processo di convergenza dei pagamenti diretti agli agricoltori, a tenere conto dei diversi costi di produzione e manodopera, oltre al contributo apportato dall’agricoltura all’occupazione nei singoli Stati membri”.

“Abbiamo tenuto anche a sottolineare – prosegue De Castro – che i pagamenti diretti costituiscono un’importante rete di sicurezza e sostegno al reddito per gli agricoltori e che di conseguenza è necessario che la Commissione europea li mantenga intatti poiché utili ad evitare distorsioni della concorrenza tra Stati membri e a mantenere la competitività dei prodotti agricoli all’esterno dell’Ue”. “Respingiamo con veemenza infine – ha concluso De Castro – l’introduzione di eventuali cofinanziamenti nazionali che corrisponderebbe alla parziale rinazionalizzazione della Pac”.

Newsletter

Guarda anche...

politica agricola

L’UE deve essere più proattiva nella lotta contro le frodi nella spesa agricola 

La politica agricola comune (PAC), che costituisce nel suo complesso la maggiore componente di spesa …