Home | Tour | Sting live in Italia: Lucca Summer Festival e Arena Live di Padova

Sting live in Italia: Lucca Summer Festival e Arena Live di Padova

Photo Credit Martin Kierszenbaum

Cherrytree Management e Live Nation sono orgogliose di annunciare il tour europeo di Sting, My Songs, che partirà la prossima estate con show e concerti in festival prestigiosi . Sting farà tappa in Italia con due date il 29 luglio al Lucca Summer Festival e il 30 a Padova all’Arena Live @ Gran Teatro GEOX.

Sting: My Songs sarà un tour dinamico e divertente che si concentrerà sulle canzoni più amate scritte dall’artista durante la sua prolifica carriera come solista e frontman dei Police, costellata di successi e premi tra cui 16 Grammy Awards. I fan avranno modo di sentire hit come “Englishman in New York”, “Fields of Gold”, “Shape of My Heart”, “Every Breath You Take”, “Roxanne”, “Message in a bottle” e tante altre…
Sting suonerà come sempre accompagnato dalla sua band.

Gli iscritti al Fan Club di Sting avranno la possibilità di acquistare i biglietti esclusivi per i due concerti a partire dalle ore 15.00 di giovedì 27 dicembre 2018 su www.sting.com.
La messa in vendita generale partirà invece dalle ore 16.00 di venerdì 28 dicembre su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.
STING:
Compositore, cantante, attore, autore e attivista – Sting è nato a Newcastle (Inghilterra) e si è trasferito a Londra nel 1977; lì ha formato i Police insieme a Stewart Copeland e Andy Summers. La band ha pubblicato cinque album, ha vinto 6 Grammy, 2 Brits e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.
Sting ha ricevuto come solista 10 Grammy, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy, 4 nomination agli Oscar (incluso quella per “The Empty Chair” nel 2017), una nomination ai TONY, il Century Awards di Billboard Magazine e il MusiCares Person of the Year nel 2004. è inoltre membro del Songwriters Hall of Fame e nel 2014 ha ricevuto il Kennedy Center Honors, uno dei riconoscimenti più prestigiosi negli Stati Uniti e il Polar Music Prize. Sting è stato inoltre insignito del Dottorato in Musica dall’Università di Northumbria (1992), del Berklee College of Music (1994), University of Newscastle upon Tyne (2006) e Brown University durante la 250esima Cerimonia di consegna dei diplomi.

Dopo l’uscita del disco acclamato dalla critica mondiale 57th & 9th (il suo primo progetto rock/pop in oltre un decennio), l’artista ha collaborato con l’icona del reggae Shaggy per un album di duetti intitolato 44/876, che esprime l’amore dei due cantanti per la Jamaica (terra natia di Shaggy e luogo dove Sting ha scritto hit come “Every Breath You Take” dei Police). Il disco ha ricevuto una nomination ai Grammy per Miglior Album Reggae.

Durante l’estate 2018, Sting e Shaggy hanno intrapreso un lungo tour che ha toccato svariate venue storiche dove hanno cantato (oltre ai brani tratti dall’ultimo disco) anche tutti i loro più grandi successi assieme alle rispettive band. Il 44/876 World Tour ha toccato anche il Nord America, Sud America ed Europa dell’Est.

Nel corso della sua lunga carriera Sting ha venduto quasi 100 milioni di album (tra album pubblicati con i Police e quelli da solista).

Sting ha preso parte ad oltre 15 film, è stato produttore esecutivo dell’acclamato Guida per riconoscere i tuoi santi e nel 1989 è stato il protagonista di L’Opera da Tre Soldi a Broadway. Il suo ultimo progetto teatrale, The last Ship, è stato nominato ai TONY Award: il musical è ispirato ai suoi ricordi e memorie sulla comunità del Wallsend, che viveva grazie alla costruzione di cantieri navali nel Nordest dell’Inghilterra dove Sting è nato e cresciuto. Lo show, con musiche e testi di Sting, è andato in scena a Broadway nel 2014 e 2015 ed è approdato in UK nel marzo-luglio 2018. Il prossimo anno, Sting reciterà nel ruolo di caposquadra del cantiere navale Jackie White nella produzione di The Last Ship in scena a Toronto al Princess of Wales Theatre dal 9 febbraio al 24 marzo 2019.

Sting è famoso per il suo supporto ad organizzazioni per i diritti umani, come la Rainforest Fund, Amnesty International e Live Aid. Insieme alla moglie Trudie Styler, Sting ha fondato la Rainforest Fund nel 1989, per proteggere le foreste pluviali del mondo e le popolazioni indigene che ci vivono. L’artista ha tenuto 18 concerti benefici per sensibilizzare e raccogliere fondi per le risorse a rischio del nostro pianeta. Dalla sua nascita, la Rainforest Fund è cresciuta creando una rete di organizzazioni interconnesse che operano in oltre 20 paesi di tre continenti.

Newsletter

Guarda anche...

Sting, quando una rockstar diventa una host-star

Lui si chiama Gordon Matthew Thomas Sumner, in arte Sting, lei Trudie Styler, la moglie, …

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi