Home | Eventi | TEFAF Maastricht ospiterà le opere delle Collezioni di Stato di Dresda

TEFAF Maastricht ospiterà le opere delle Collezioni di Stato di Dresda

TEFAF ospiterà 23 opere di rilievo provenienti sia dai Paraderäume (Appartamenti di Stato) del Residenzschloss (Palazzo Reale) di Dresda che dalla Semperbau (Galleria Semper), che ospita la Gemäldegalerie (Galleria degli Antichi Maestri) e la Skulpturensammlung (Collezione di Sculture). Tutti i pezzi in mostra appartengono alle Staatliche Kunstsammlungen Dresden (Collezioni d’Arte di Stato di Dresda) e costituiranno l’esposizione di opere in prestito ospitata nella sezione di TEFAF Paper durante l’edizione 2019 di TEFAF Maastrichtt. La mostra farà da preludio all’apertura dei Paraderäume prevista per settembre 2019 e alla riapertura della Semperbau che si terrà a dicembre 2019. I visitatori della Fiera avranno la straordinaria opportunità di ammirare dipinti come ‘Ratto di Ganimede’, 1635, di Rembrandt van Rijn (1606 – 1669) prima che facciano ritorno alle esposizioni permanenti di Dresda. TEFAF Maastricht, la fiera d’arte e antiquariato più importante del mondo, avrà luogo dal 16 al 24 marzo al polo fieristico MECC (Maastricht Exhibition and Congress Centre) di Maastricht, Paesi Bassi.

L’apertura dei Paraderäume nel mese di settembre 2019 sarà il culmine di un ampio progetto di restauro e ristrutturazione del Palazzo Reale di Dresda. Nel 1997, il governo della Sassonia decise di ricreare i Paraderäume, ovvero le stanze volute da Augusto II di Polonia 300 anni fa, nel settembre 1719, e distrutte durante la guerra. Magnifici tessuti, porcellane e arredi della Rüstkammer (Sala d’Armi), Porzellansammlung (Collezione di Porcellane) e del Kunstgewerbemuseum (Museo di Arti Decorative) metteranno in luce il ritrovato splendore della Corte Sassone all’interno dei Paraderäume.

Inoltre, dopo anni di ricostruzione e restauro, la Semperbau riaprirà le sue porta a dicembre 2019. La galleria ospita dipinti di fama mondiale e importanti sculture, che verranno ora presentati in una nuova ambientazione mirata a enfatizzare al meglio l’impareggiabile prestigio e significato dei loro artisti. Il disegno degli interni seguirà un’organizzazione dei dipinti basata sull’origine geografica e la scuola dei loro autori, ponendo l’accento sui temi più importanti trattati durante ogni periodo. L’intero design enfatizzerà inoltre l’influenza reciproca tra pittura e scultura, sottolineando l’importanza della scultura antica per la pittura rinascimentale e barocca.

Tra le 23 opere di rilievo che verranno messe in mostra a TEFAF Maastricht spiccano la corona di Augusto il Forte, principe elettore di Sassonia e re di Polonia, creata nel 1697 (in prestito dalla Rüstkammer); una rara serie di cinque vasi Meissen, quattro rappresentanti i rispettivi elementi e il quinto, al centro, raffigurante lo stemma e il ritratto di Luigi XV, creata da Johann Joachim Kändler (in prestito dalla Porzellansammlung); lo straordinario dipinto Ratto di Ganimede, 1635, di Rembrandt van Rijn (1606 – 1669) (in prestito dalla Gemäldegalerie); e una magnifica scultura, Apollo e Dafne, in stile Bernini, ca.1700 (in prestito dalla Skulpturensammlung).

“L’edizione di quest’anno di TEFAF Maastricht ospiterà delle opere esclusive delle Collezioni d’Arte di Stato di Dresda. Desideriamo fornire un assaggio dei capolavori presenti nelle nostre collezioni e che esporremo quando riapriremo a fine 2019. Le opere d’arte della Rüstkammer, del Kunstgewerbemuseum, della Gemäldegalerie Alte Meister, della Skulpturensammlung e della Porzellansammlung saranno così presentate a un pubblico numeroso ed esperto, fornendo una vera e propria anteprima delle nostre riaperture. Il completamento del palazzo reale rappresenta davvero un progetto europeo sotto molti punti di vista, inclusa la cultura materiale e la ricerca delle maestrie artigiane più tradizionali del continente. Siamo lieti di esporre a TEFAF Maastricht, essendo una delle migliori fiere d’arte del mondo”, ha dichiarato il Direttore Generale delle Staatliche Kunstsammlungen Dresden (Collezioni d’Arte di Stato di Dresda), il Prof. Dr. Marion Ackermann.

Newsletter

Guarda anche...

Tefaf Maastricht

Tefaf Maastricht, un’edizione magnifica

L’edizione 2018 di Tefaf Maastricht, in corso dal 10 al 18 marzo e anticipata dall’Early …

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi