Home | Dischi & Novità | “Seven Days Walking” è il nuovo album di Ludovico Einaudi

“Seven Days Walking” è il nuovo album di Ludovico Einaudi

Einaudi, il cui stile musicale unico è rinomato in tutto il mondo, si riconferma abitualmente al primo posto delle classifiche di musica classica a livello mondiale con le sue melodie incredibilmente belle e suggestive. Con oltre 1 milione di stream al giorno, il pianista ha accumulato ben 2 miliardi di stream, che lo rendono il più grande artista classico ascoltato in streaming di tutti i tempi. L’ultimo album di Einaudi, “Elements”, pubblicato nel 2015, lo ha visto diventare il primo compositore classico in oltre 20 anni a raggiungere la Top 15 delle classifiche album ufficiali del Regno Unito.

Il 2019 vede l’uscita di “Seven Days Walking”: sette album da pubblicare nell’arco di sette mesi consecutivi. Il primo, ‘Seven Days Walking: Day One’, che intreccia pianoforte e archi in uno stile inconfondibile, è il quattordicesimo album in studio di Einaudi e uscirà il 15 marzo, su Decca. ‘Seven Days Walking: Day Two’ segue un mese più tardi. Ogni “Day” viene quindi rilasciato, in digitale, a un mese di distanza, fino al “Day Seven”, che verrà pubblicato in autunno in un cofanetto con i “Seven Days” al completo.

L’ispirazione per l’intero progetto deriva dalle passeggiate invernali di Einaudi attraverso le montagne, come racconta l’artista stesso: “A gennaio dell’anno scorso andavo spesso a fare lunghe passeggiate in montagna, seguendo sempre più o meno la stessa pista: nevicava pesantemente, ed i miei pensieri vagavano liberi nella tempesta, dove tutte le forme, spogliate dal freddo, perdevano ogni contorno o colore. Forse proprio quella sensazione di estrema essenza è all’origine di questo album.”

Il primo album si concentra su diversi temi principali, che poi ricorrono in forme diverse nei seguenti album: sette variazioni che seguono lo stesso itinerario immaginario. O lo stesso itinerario, ripercorso in sette diversi momenti.

Elaborando ulteriormente, il compositore va avanti: “Alla fine ho deciso di inserirli tutti insieme in una sorta di labirinto musicale, un po’ come entrare nei meandri del processo creativo, per capire come un’idea musicale può svilupparsi in più direzioni, cambiando nuovamente nel momento in cui viene ascoltata.”

“Seven Days Walking”, registrato tra settembre e ottobre dello scorso anno tra Schloss Elmauin Germania e gli Air Studios di Londra, vede il talentuoso Federico Mecozzi al violino e alla viola e Redi Hasa al violoncello, accanto a Ludovico stesso al pianoforte.

Newsletter

Guarda anche...

Ludovico-Einaudi

L’Opera di Roma a Caracalla. Al via la stagione estiva con Ludovico Einaudi

Al via la stagione estiva 2017 del Teatro dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *