Home | Eventi | Prosegue il ciclo Conversazioni d’autore al Maxxi: Peter Fischli dialoga con Samuel Gross

Prosegue il ciclo Conversazioni d’autore al Maxxi: Peter Fischli dialoga con Samuel Gross

© Peter Fischli, David Weiss

Prosegue il ciclo Conversazioni d’autore al MAXXI: mercoledì 20 marzo alle ore 18.00 l’artista Peter Fischli sarà protagonista, in dialogo con l’Head Curator dell’Istituto Svizzero Samuel Gross, di un nuovo appuntamento introdotto da Hou Hanru, Direttore Artistico del MAXXI.

Il duo Fischli/Weiss è tra i nomi più noti e influenti del panorama dell’arte contemporanea in Svizzera. Nei loro lavori, gli artisti hanno da sempre rappresentato il mondo come uno spazio di sperimentazione ludica. L’artista deve agire come un detonatore attraverso cui il pubblico può comprendere più facilmente la storia, la tecnologia e la filosofia e riapplicarle seduta stante.

In occasione della sua residenza presso l’Istituto Svizzero di Roma, dove sta lavorando al progetto Roma Calling, Peter Fischli presenterà una selezione dei suoi lavori e racconterà, in conversazione Samuel Gross, di come si sia evoluta la sua ricerca nel passato, dei progetti attuali e le prospettive future.

Peter Fischli nasce nel 1952 a Zurigo, dove attualmente vive e lavora. Dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Urbino e Bologna, prende parte a diverse mostre collettive, prima di iniziare la sua partnership con David Weiss (1946-2012), nel 1979. Il duo acquista ben presto un ruolo di primo piano nella scena artistica mondiale e il loro lavoro viene esposto in numerose mostre in alcune delle più importanti location internazionali. Nel 2003, i due artisti vincono il Leone d’oro alla Biennale di Venezia con l’opera Questions e nel 2016 il Guggenheim di New York gli dedica un’importante mostra personale. I loro lavori, realizzati con una grande varietà di media tra cui il video, la scultura, l’installazione e la fotografia, offrono sempre al pubblico la possibilità di percepire il mondo come uno spazio aperto all’umorismo e al cambiamento.

Samuel Gross è Head Curator dell’Istituto Svizzero. Ha ottenuto il suo MA in Storia dell’arte dall’Università di Ginevra nel 2001. Ha lavorato come curatore indipendente e critico dell’arte per riviste d’arte e libri d’artista. Esperienze lavorative precedenti includono: Fondazione Speerstra, Apples, come direttore fino al 2014; Galleria Evergreene, Ginevra, come direttore artistico (2007-2012) e MAMCO (Musée d’art moderne et contemporain), Ginevra, come assistente al direttore. Una selezione di recenti mostre curate include: Roman Signer, Istituto Svizzero, Roma; Balthasar Burkhard, Istituto Svizzero, Milano; John M. Armleder, Istituto Svizzero, Roma; Elizabeth Murray, “Récit d’un temps court 2”, MAMCO, Ginevra. Samuel Gross è stato anche membro di diversi comitati artistici tra cui: Prix Manor, Artissima—sezione Present Future, e F.P. Journe.

Newsletter

Guarda anche...

Chiara-Becchimanzi

Teatro Garbatella: la pluripremiata Chiara Becchimanzi con il ‘cult’ comico Principesse e Sfumature

Il 27 e 28 aprile sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda, dopo i grandi successi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi