Home | Firenze | The Cure per il gran finale di Firenze Rocks

The Cure per il gran finale di Firenze Rocks

In dirittura d’arrivo il Firenze Rocks che si avvia al gran finale di domenica 16 giugno con un bottino parziale di oltre 140.000 persone nelle sole prime tre serate.

Domani per la quarta ed ultima giornata saranno protagonisti i THE CURE, una delle band più attese e tra le più iconiche del rock mondiale degli ultimi 40 anni.

Il gruppo capitanato da Robert Smith è la formazione che forse più di ogni altra ha influenzato una generazione di musicisti e band. Domani, sul palco di Firenze Rocks, alcune di queste saranno protagoniste fin dal pomeriggio per una giornata che nel complesso rappresenta la summa del miglior post-rock contemporaneo. I The Cure nella loro lunga carriera hanno composto decine e decine di brani che sono rimasti delle hit intramontabili e che domani verranno proposte sul grande palco del Visarno.

Ad aprire la serata saranno i SUM 41, una delle band simbolo della storia del punk rock mondiale che torna in Italia dopo l’incredibile show evento di I-Days 2017 (assieme a Linkin Park) davanti a 90.000 persone. La band formata da Deryck Whibley, Dave Brownsound, Tom Thacker, Cone McCaslin e Frank Zummo torna con un album, “13 Voices”, che segna una vera e propria rinascita. I tre singoli estratti dall’album, “War”, “Fake My Own Death” e “God Save Us All (Death to POP)” sono il segnale netto e deciso del ritorno in grande stile dei Sum41, di nuovo con la formazione a 5 elementi e con quel sound inconfondibile che li ha resi una delle più celebri band punk rock del mondo.

Attesa anche per gli EDITORS che sveleranno il nuovo singolo “Frankenstein”, pronto a diventare un vero e proprio inno. Il nuovo meraviglioso singolo, che Tom Smith ha descritto come “un brano che parla della gioia e della voglia di fuggire – per i folli, i diversi e per la notte”, precede un’estate molto impegnativa per la band che calcherà i palchi di moltissimi festival europei ed è in pieno fermento creativo.

Ad aprire la giornata saranno i toscani Bangkock reduci dalla vittoria alla scorsa edizione di Sanremo Rock and Trend Festival nella categoria “migliore esibizione live”. A seguire sempre nel pomeriggio sarà la volta dei Siberia, esponenti della prolifica scena del rock underground italiano.

L’altra proposta della giornata saranno i Baltazar formazione indi-pop-rock proveniente dal Belgio.

Non solo concerti, ma anche divertimento e festa tutto il giorno e fino a notte fonda. Grande novità del Firenze Rocks 2019 è, infatti, la piscina Le Pavoniere che si aggiunge alla “geografia” del festival. Tra un concerto e l’altro ci si può infatti spostare dalla Visarno Arena alla vicina piscina che resterà aperta al pubblico del Firenze Rocks tutto il giorno e la sera per esclusivi After Show.

Newsletter

Guarda anche...

Firenze Rocks

Firenze Rocks: 45mila persone persone per la serata di apertura del festival

Si è aperto con 45mila persone il primo giorno del Firenze Rocks con una strepitosa …

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi