Home | Festival | Alte Marche Altra Musica Festival 2019

Alte Marche Altra Musica Festival 2019

Ph MauAnd

Seconda edizione di Alte Marche Altra Musica, un festival musicale itinerante in un territorio splendido, attorno alle cime dell’Appennino a cavallo delle province di Pesaro Urbino e Ancona. Concerti con interpreti che arrivano da sei nazioni e tre continenti diversi, con una proposta eclettica e trasversale, tra world music, jazz, musica popolare e sperimentazione.

I luoghi sono il castelli, le piazze, i palazzi e i chiostri dei paesi immersi nella splendida natura dell’Appennino; nei comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato e Serra Sant’Abbondio con un’anteprima nella città di Urbino, patrimonio dell’Unesco. Il festival porta il pubblico a scoprire e riscoprire alcuni dei luoghi simbolo delle Aree Interne della Regione Marche, ricchi di storia, arte, natura e tradizioni: vere perle turistiche del territorio.

Il festival ha la direzione creativa di Saul Beretta ed è prodotto da Musicamorfosi.

Il programma del Festival.

Domenica 4 agosto h 21.30 – Urbino, Piazza Duca Federico – Anteprima Alte Marche Altra Musica
Marco Mezquida (Spagna) – Piano Solo
In collaborazione con Urbino Plays Jazz Around – Ingresso 10,00 €

Lunedì 5 agosto h 21.30 – Cagli, Piazza Matteotti
Qwanqwa (Etiopia) – Selamnesh Zemene voce – Endris Hassan mesenko – Kaethe Hostetter violin – Bubu Teklemariam bass krar – Misale Leggesse kebero
Musica moderna e tradizionale da Addis Abeba, Etiopia, ritmi inauditi, groove, effetti psichedelici, sperimentazioni ardite e momenti di audience partecipation. Ecco il gruppo di punta della nuova scena etiope. Un concerto ipnotico da godersi a occhi chiusi o saltando sulla seggiola dove il violino si mescola a strumenti tradizionali e elettrificati creando un a miscela meticcia e elettrizzante resa esplosiva dalla voce e dal carisma unico di Selamnesh Zemene.

Martedì 6 agosto h 21.30 – Serra S. Abbondio, Piazza Margherita Blasi
Marco Mezquida (Spagna) – Piano Solo
Marco Mezquida è una delle presenze più brillanti della scena negli ultimi decenni, un artista pronto a conquistare grandi risultati nel mondo musicale. Eletto quattro volte Musicista dell’Anno dall’Associazione di Musicisti Jazz e Moderna della Catalogna, ha presentato il suo concerto in piano solo al Palau de la Música – privilegio riservato ai pianisti di lunga carriera – ed è stato chiamato a collaborare da una lista infinita di artisti di alto livello in tutto il mondo. Con il suo piano Mezquida vola libero, mescolando e remixando mondi sonori, viaggiando tra classica e jazz, flamenco e pop.

Mercoledì 7 agosto h 21.30 – Sassoferrato, Palazzo Merolli
Simone Zanchini (Italia) – Fisarmonica
Uno dei fisarmonicisti più interessanti e innovativi del panorama internazionale. La sua ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, sperimentazione sonora, contaminazioni extracolte, con un personalissimo approccio alla materia improvvisativa. Strumentista eclettico, diplomato con lode in fisarmonica classica al Conservatorio Rossini di Pesaro con Sergio Scappini, esercita un’intensa attività concertistica con gruppi di svariata estrazione musicale: improvvisazione, musica contemporanea, jazz, classica.

Venerdì 9 agosto h 21.30 – Frontone, Castello della Porta
Arsene Duevi (Togo) – Voce, chitarra, percussioni
Cantante, cantautore e polistrumentista (bassista, percussionista e chitarrista), direttore di coro, educatore ed etnomusicologo. Dopo essere stato direttore del coro della Cattedrale di Lomé (Capitale del Togo), suo paese d’origine, sbarca a Milano nel 2002 e debutta come compositore al Conservatorio di Milano nel 2003. Collabora con molti artisti italiani e internazionali. Si è esibito in festival in Italia e all’estero, nel 2019 ha debuttato al WOMAD festival a Santiago del Cile e all’AWA festival a Toronto. Sciamano dell’Africa Nera, regala al pubblico energia e voglia di vivere.

Sabato 10 agosto h 17.00 – Frontone, Castello della Porta
Canta con Arsene Duevi
Seminario di Canto – Ingresso con prenotazione e donazione 5,00 €

Sabato 10 agosto h 22.00 – Piobbico, Castello Brancaleone
Egli Fitzgerald (Italia)
Massimiliano Milesi sax – Andrea Baronchelli trombone – Gabriele Boggio Ferraris vibrafono (In collaborazione con Urbino Plays Jazz Around)
Trio di giovani musicisti: al trombone il talentuoso Andrea Baronchelli, polistrumentista ed arrangiatore, al sax l’astro nascente del jazz italiano Massimiliano Milesi, al vibrafono Gabriele Boggio Ferraris, uno dei più attivi esponenti del suo strumento in Italia. Il repertorio è legato alla rielaborazione del jazz tradizionale, alla New Orleans delle marching band, ai film di Woody Allen, presentato con irriverenza e stravaganza, con brani di Ellington, Armstrong, Glenn Miller, Thelonious Monk, tra gli altri.

Domenica 11 agosto h 21.30 – Cantiano, Piazza Garibaldi
Western Swing (Italia)
Nicoletta Tiberini voce – Gabriele Boggio Ferraris vibrafono – Massimiliano Milesi sax – Andrea Baronchelli trombone
Ad accompagnare la voce di Nicoletta Tiberini, talentuosa cantante jazz, ci sono Gabriele Boggio Ferraris, vibrafono, Massimiliano Milesi, sax, e Andrea Baronchelli, trombone. Il concerto rievoca l’atmosfera dei ruggenti anni Venti negli USA, nell’era dello swing. Un repertorio in bilico tra country e jazz degli albori, in un momento in cui la musica nera comincia a diventare ascoltabile, ballabile e ballata anche dai bianchi (di ogni latitudine).

Lunedì 12 agosto h 11.30 – Cagli, Ex Centrale Idroelettrica del Burano – Via Flaminia
Energia dell’acqua – Soli come gocce, insieme come l’acqua
Nicoletta Tiberini voce – Gabriele Boggio Ferraris vibrafono – Massimiliano Milesi sax – Andrea Baronchelli trombone
Il quartetto Tiberini – Boggio Ferraris – Milesi – Baronchelli in una performance specialissima in solo e insieme, sull’acqua del Burano.

Lunedì 12 agosto h 21.30 – Acqualagna, Piazza Mattei
Mediterraneo Battente – Giovanni Seneca e Anissa Gouizi duo (Algeria/Italia)
Anissa Gouizi voce, percussioni – Giovanni Seneca voce, chitarra classica e battente
Anissa Gouizi, cantautrice italo-algerina recentemente vincitrice del premio miglior talento al festival internazionale Fara-Music incontra le chitarre di Giovanni Seneca, apprezzato musicista dall’esperienza internazionale. Insieme creano un percorso tra voci e corde del mediterraneo, fondendo musiche e suggestioni e vagando da una sponda all’altra del Mare Nostrum: da Napoli a Tangeri, da Ancona a Istanbul tra passato e presente.

Martedì 13 agosto h 18.00 – Apecchio, Terrazza Ubaldini
Sospesa – Chiara Raimondi Quintet (Italia/Germania)
Chiara Raimondi voce, composizioni e arrangiamenti – Marcus Lewyn contrabbasso – Tim Nicklaus batteria – Malte Winter piano – Fynn Großmann sassofono (In collaborazione con Urbino Plays Jazz Around)
Nuovo progetto della cantante e compositrice Chiara Raimondi affiancata da un quartetto di giovani musicisti tedeschi. La formazione si muove tra il jazz europeo d’avanguardia e quello più tradizionale, tra radici folk e contaminazioni colte. La voce potente e soave di Chiara Raimondi, accompagnata dalla solida struttura musicale creata dai suoi compagni di viaggio, cattura l’attenzione dell’ascoltatore e stupisce con interessanti improvvisazioni.

Mercoledì 14 agosto h 21.30 – Arcevia, Chiostro San Francesco Corso Mazzini
Tango Club – Aureliano Marin trio (Argentina/Svizzera)
Aureliano Marin voce e contrabbasso – Pablo Allende chitarra – Pablo Lacolla batteria e percussioni
Aureliano Marin, è un giovane e apprezzato contrabbassista e cantante, rivelazione per la stampa argentina, che lo definisce il vero nuovo talento degli anni dieci del secondo millennio. Argentino di nascita e svizzero di adozione vanta una solida formazione classica e con la sua voce modulata conquista il pubblico prima all’ascolto e poi al ballo. Assieme a Pablo Lacolla alla batteria e Pablo Allende alla chitarra, condurrà gli ascoltatori in un affascinante viaggio nel tango tra Buenos Aires e Montevideo.

7 / 11 agosto – Lungo i fiumi del territorio di Alte Marche
Concerti al fiume (A sorpresa)
Info 331 4519922

Il festival è promosso da Unione Montana del Catria e Nerone e dalla rete “Asili d’Appennino – Le dimore delle Creatività nelle Alte Marche”.
Con il contributo dei Comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato e Serra Sant’Abbondio.
Con il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche e della Provincia di Pesaro Urbino.
In collaborazione con Urbino Jazz Club – Urbino Plays Jazz Around.
Con il sostegno di Hera e il contributo di ProHelvetia e Istituto Baleari

Tutti i concerti a ingresso libero con donazione suggerita di €2

Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi