Home | In Eventi | Fosca in Tepidario presenta Trasparenza: tre giorni dedicati alle arti contemporanee tra giochi di luce e musica sperimentale

Fosca in Tepidario presenta Trasparenza: tre giorni dedicati alle arti contemporanee tra giochi di luce e musica sperimentale

È il Tepidarium del Roster il protagonista di questa quinta edizione di Fosca in Tepidario_lectio | ludus | visio. Il festival  dedica una tre giorni al tema della Trasparenza in cui gli ospiti indagano, attraverso i tanti linguaggi delle arti contemporanee, il legame che unisce concetti tra loro in contrapposizione come pubblico e privato, segreto e rivelazione.

La trasparenza della serra in ferro e vetro – realizzata da Giacomo Roster a metà ‘800- che un tempo accoglieva piante esotiche provenienti da tutto il mondo, oggi riacquista la sua funzione grazie all’installazione dedicata alla natura di Giovanni de GaraLuca Camilletti. Non piante in vaso, ma tele che rappresentano  la rinascita del verde in spazi inusuali.

La trasparenza la ritroviamo anche nelle composizioni leggere e impalpabili dell’ensemble Blutwurst e del compositore francese Emmanuel Holterbach, in contrasto con le sonorità concrete e forti della cantante e performer  NicoNote, alias di Nicoletta Magalotti.

La rassegna, a ingresso libero, si svolgerà il 5, 6 e 7 settembre nello spazio monumentale del Tepidario del Roster, nel Giardino dell’Orticoltura di Firenze.

Il progetto è a cura di Fosca ed è realizzato con il sostegno di Comune di Firenze nell’ambito della rassegna Estate Fiorentina 2019 e Regione Toscana.

Il festival

La 5a edizione di Fosca in Tepidario si apre nella tarda serata di giovedì 5 settembre dalle ore 19.30 con l’aperitivo sulle musiche del live set di dj Leblond, agronoma, chef e dj con una proposta musicale che va dai magici anni 80, passando dal pop fino all’elettronica contemporanea.

La serata continua alle ore 21.00 con VISITA GUIDATA un’esposizione di quadri, in dinamica. Gli artisti Giovanni De Gara e Luca Camilletti, con il disegno luci di Marco Santambrogio, hanno dato vita ad una installazione a partire dall’esposizione di tele che rappresentano piante, fiori e arbusti cresciuti in campi da calcio – da cui il titolo della mostra di De Gara Spring Is Late!: campi da calcio fioriti. Gli artisti mettono in scena una mostra che da statica diventa dinamica grazie al commento di uno storico dell’arte durante la visita guidata. L’installazione sarà visibile per tutta la durata del festival.

La seconda giornata della rassegna, venerdì 6 settembre, si apre con la sezione Ludus con due seminari rivolti a giovani e adolescenti. Alle ore 9.00 la Dott.sa Isabella Bruni tratterà il tema: Cyber bullismo e utilizzo responsabile della rete su rischi e opportunità di internet e dei nuovi media. A seguire, alle ore 11.00, il seminario esperienziale di Artischeniche su Le arti della scena.

I seminari fanno parte del progetto Caleidoscopio2, vincitore del bando Nessuno Escluso, promosso e finanziato da Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e da il Cuore si Scioglie Onlus con il patrocinio del Comune di Firenze.

La giornata riprenderà alle ore 19.00 con la Lectio Panorama delle Frequenze dell’artista francese Emmanuel Holterbach, sound artist e compositore di musica concreta che ha presentato i suoi lavori in Europa, Canada e Cina. L’artista realizza performance, composizioni e installazioni per le quali ha coniato il termine “acusmagia” in cui investiga la musicalità intensa e spontanea di certi fenomeni naturali. Grazie ai suoni catturati in contesti naturali e industriali crea composizioni elettroacustiche uniche.

La serata prosegue con la sezione Visio alle ore 21.00 con la performance Ricercar nell’ombra (vuoto-energia-rilievo) eseguita dal vivo da Blutwurst – ensemble di sette musicisti con sede a Firenze che si dedica alla musica sperimentale – ed il compositore Emmanuel Holterbach. Insieme compongono ed eseguono musica basata principalmente su note sostenute e pattern sonori che si trasformano lentamente.

La composizione è basata sulle note della melodia di apertura di Ricercar III di Francesco Guami, applicando i metodi sviluppati da Holterbach nelle sue composizioni elettroacustiche, il lavoro è strutturato grazie alle infinite possibilità di combinare queste note in timbri, accordi e schemi. Ricercar nell’ombra è un paesaggio sonoro ampio, sottile e vivido che esprime una grande tavolozza e sfumature di densità, energie e contrasti.

Il festival si conclude sabato 7 settembre alle ore 21.30 con la performance di NicoNote cantante, autrice e performer che darà vita a Live Onair Alone live set per voce, dischi e laptop con materiali originali tratti dalle sue produzioni e dai suoi album. L’artista inserisce in scaletta anche alcune rielaborazioni di brani celebri, da Tuxedomoon a Tenco a Schumann passando per Purcell.

NicoNote, alias Nicoletta Magalotti, è una cantante, performer, compositrice e artista trasversale che si muove tra generi sonori e formati anche distanti, combinando il canto con la dimensione performativa, l’improvvisazione radicale con il pop, creando un clima unico, un teatro vocale immateriale.

L’artista ha dato vita insieme a Monica Benvenuti a un percorso didattico sulla vocalità contemporanea, Voci Possibili, laboratorio sulla vocalità contemporanea II, verrà presentato a Villa Strozzi dal 20 al 22 settembre 2019, nell’ambito di Tempo Reale Festival, Y e di Suoni e musica di ricerca – Formazione 2019.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

 

Info: www.foscaintepidario.it

info: info@fosca.eu

Fosca, è un progetto nato nel 2006 dall’idea di Caterina Poggesi, è una rete in continua definizione che mira a creare spazi di indagine e riflessione nella cultura contemporanea, attraverso creazioni nell’ambito delle arti performative e visive. All’interno delle varie iniziative ogni volta collaborano artisti e neofiti diversi, legati ai tratti specifici dell’opera. Fosca non vuole essere una formazione di persone, piuttosto un insieme di collaborazioni e vissuti, in continua mutazione fra soggetti, linguaggi, territori e ambiti disciplinari. È uno spazio mentale che trova la sua manifestazione in azioni concrete nella ricerca artistica e nello studio dei linguaggi della contemporaneità, occupandosi trasversalmente di cultura, educazione, socialità, scienze umane. E’ un progetto di creazione, produzione e promozione artistica di spettacoli, laboratori, eventi, momenti di studio, mostre, pubblicazioni, trasmissioni radiofoniche. FOSCA è un network multidirezionale in continua evoluzione e come tale opera.

Il Programma della 5a edizione nel giardino dell’ Orticultura

Giovedì 5 settembre
ore 19.30 Aperitivo di apertura con dj Leblond.

ore 21.00 Visio – VISITA GUIDATA, un’esposizione di quadri in dinamica
di Giovanni De Gara e Luca Camilletti, disegno luci di Marco Santambrogio.
L’installazione sarà visibile per tutta la durata del festival.

Venerdì 6 settembre
ore 9.00 Ludus – Cyber bullismo e utilizzo responsabile della rete

Seminario per giovani e adolescenti con Isabella Bruni.

Progetto Caleidoscopio2, vincitore del bando Nessuno Escluso promosso e finanziato da Fondazione
CR Firenze e Il Cuore si Scioglie Onlus, con il patrocinio del comune di Firenze.

ore 11.00 Ludus – La scena contemporanea

Seminario pratico/esperienziale per giovani e adolescenti con Artisceniche.

Progetto Caleidoscopio2, vincitore del bando Nessuno Escluso promosso e finanziato da Fondazione CR Firenze e Il Cuore si Scioglie Onlus, con il patrocinio del comune di Firenze.

ore 19.00 Lectio – Panorama delle Frequenze

Incontro con il compositore francese Emmanuel Holterbach.

ore 21.00 Visio – Ricercar nell’ombra (vuoto-energia-rilievo)

Performance sonora eseguita dal vivo dall’ensemble fiorentino Blutwurst con Emmanuel Holterbach.

Sabato 7 settembre 2019

ore 21.30 Visio – Live Onair Alone
Performance musicale dell’artista italo-austriaca NicoNote.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.
Ambiente climatizzato

 

Info: www.foscaintepidario.it

info: info@fosca.eu

Guarda anche...

Gli stati generali delle donne a Firenze

Una non-stop serratissima di confronti fra le donne oggi in prima linea nelle grandi rivoluzioni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi