Capacchione alla Giunta nazionale del S.I.B.: “…continuo la battaglia contro la Bolkstein”

Capacchione alla Giunta nazionale del S.I.B.: anche per la competitività del nostro Paese continua la nostra battaglia contro la direttiva Bolkestein. Urgente superare i gravi ritardi dei Comuni nell’applicazione della Legge di stabilità.
Si è riunita stamane a Roma, presso la sede della Confcommercio, la Giunta nazionale del S.I.B./FIPE-Confcommercio convocata dal presidente Antonio Capacchione per fare un primo bilancio della stagione balneare e il punto della situazione anche alla luce del nuovo scenario politico.
“Gli imprenditori balneari italiani valuteranno il nuovo Governo, come del resto tutti gli altri, non dai colori ma esclusivamente dai provvedimenti che questi adotterà”, ha esordito Capacchione. “Siamo ancora lontani dal sottrarre i balneari dalla direttiva Bolkestein, così come, purtroppo, si registrano ancora ritardi ingiustificati e irresponsabili da parte di diversi Comuni nell’applicazione della Legge di stabilità che ha differito di quindici anni la scadenza delle concessioni demaniali in essere” ha continuato il presidente.
Nel corso della riunione, si è, quindi, effettuata un’ampia disamina della situazione nei vari territori oggetto degli interventi e delle relazioni da parte dei componenti della Giunta. Nella stagione che si sta concludendo si sono registrate delle sofferenze dovute sia alla ripresa di mercati esteri, nostri diretti competitori, favoriti da una minore pressione fiscale e da un minor costo del lavoro, sia per una debolezza della domanda interna.
Si tratta di fattori entrambi non congiunturali da fronteggiare anche con una maggiore integrazione del balneare con gli altri segmenti del ‘Made in Italy’ e puntando su una maggiore qualità dell’offerta, e quindi di maggiori investimenti, che possono essere assicurati solo dalla certezza nella continuità aziendale.
“Ecco perché, nello stesso interesse della competitività del sistema Paese, l’iniziativa sindacale del Sindacato contro la Direttiva servizi e per l’applicazione della Legge di stabilità continua senza sosta fino alla definitiva messa in sicurezza di questo importante settore economico del Paese” ha concluso il presidente Capacchione.
I prossimi appuntamenti sono a Rimini il 9 ottobre con il Direttivo nazionale del S.I.B. che delibererà le iniziative da intraprendere, nonché l’assemblea unitaria con le altre sigle sindacali, che si terrà il giorno successivo 10 ottobre dal titolo: “Il governo rispetti i balneari. I comuni applichino la legge di stabilità”, alla quale saranno invitati a partecipare autorevoli rappresentanti delle Istituzioni.

Guarda anche...

antonio capacchione

SIB, importante contributo di chiarezza e di buon senso dal confronto fra Governo e Regioni

“In attesa di una valutazione più compiuta a seguito della pubblicazione del decreto legge approvato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi