Il S.I.B. al ministro Costa: l’erosione è un’emergenza nazionale

“L’erosione costiera costituisce un’emergenza nazionale meritevole di un impegno urgente e straordinario da parte delle Istituzioni, comunali, regionali e nazionali”, lo ha affermato oggi a Napoli Antonio Capacchione, presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE-Confcommercio, a Sergio Costa, Ministro dell’Ambiente e del Territorio e del Mare, in occasione della riunione degli stakeholders preparatoria della Cop21 della Convenzione di Barcellona in programma dal 2 al 5 dicembre 2019.

Antonio Capacchione
Sergio Costa

“Le violente mareggiate della scorsa notte, ancora una volta, hanno interessato i nostri litorali arrecando gravissimi danni a molti impianti balneari e distruggendone altri – ha continuato Capacchione. Gli imprenditori balneari italiani, purtroppo, sono sempre i primi a subire le conseguenze negative dei cambiamenti climatici in atto, causa di eventi estremi”.

“Il contrasto di questo fenomeno richiede risorse adeguate su progetti efficaci da eseguire con procedure celeri e tempestive – ha concluso il presidente del S.I.B. I titolari degli stabilimenti balneari italiani sono pronti a fare la propria parte se solo venissero messi nelle condizioni di avere certezze sul futuro delle loro 30.000 aziende e, soprattutto, del lavoro di un settore che, oggi, coinvolge oltre 100.000 addetti diretti”.

Guarda anche...

sib

Capacchione: L’importanza economica ed ecologica del mare impone un impegno straordinario delle istituzioni

“Concentrare le competenze nazionali in un unico Ministero, avviare una nuova stagione pianificatoria e semplificare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.