Ti ricordi di Federico? dal 7 al 18 gennaio 2020 presso il MIC

TI RICORDI DI FEDERICO? FILM E INTERVISTE A FEDERICO FELLINI
Invito per un giovane pubblico alla scoperta del regista e dell’uomo dietro alla macchina da presa.

Dal 7 al 18 gennaio 2020
MIC – Museo Interattivo del Cinema

A un secolo dalla nascita e a sessant’anni dall’uscita de La Dolce vita, Fondazione Cineteca Italiana omaggia il grande maestro Federico Fellini con una rassegna a lui dedicata, Ti ricordi di Federico? dal 7 al 18 gennaio 2020 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema. Una ricca proposta che vuole celebrare non solo il regista ma anche l’uomo che si racconta senza maschere. A questo scopo la rassegna propone i suoi film più celebri ed esclusivi documentari in cui Fellini racconta di sé e della sua poetica, capace di rivoluzionare il cinema italiano e di renderlo celebre a livello internazionale.

La rassegna è pensata per unire in un unico grande omaggio al regista riminese un pubblico di grandi appassionati a un pubblico più giovane, per il quale sono pensati i documentari ad accesso libero con Cinetessera: un invito ad esplorare la poetica di Fellini e a comprendere il grande contributo che ha saputo dare alla storia del cinema.

Tra i documentari proposti nella rassegna, Ciao Federico! del regista Gideon Bachmann, che aprirà la rassegna martedì 7 dicembre alle ore 15, un film capace di catturare l’atmosfera magica del rutilante set del Satyricon, nell’unico backstage davvero completo e ricco sul modo di lavorare di Federico Fellini. Ne emerge l’ironia, la creatività senza confini, le intuizioni geniali in un’atmosfera unica calata nell’epoca. Un sapiente lavoro di alternanza tra materiale di archivio e interviste che racconta un momento saliente della carriera del regista, in cui sembra cercare nuove strade artistiche.
A seguire, alle ore 17, FMM: Fellini, Mastroianni, Masina – Interviste sul set di Ginger e Fred, altra opera del regista Gideon Bachmann in cui Giulietta Masina prima e Federico Fellini con Marcello Mastroianni poi, si aprono al regista nel raccontare la produzione del film che li vede di nuovo riuniti dopo molti anni. Ne emergono le reciproche aspettative e ambizioni, nonché il senso generale del progetto nel preciso momento storico.
Alle ore 20.30 si prosegue con Fellini Fine Mai documentario presentato alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per Venezia Classici, in cui il regista Eugenio Cappuccio in prima persona racconta Fellini che rivive attraverso la potenza delle immagini, dei suoni e delle fotografie custoditi da Rai Teche: frammenti di vita e di poetica del cinema, spesso sconosciuti, e svelati da chi ha avuto la fortuna di lavorare con lui. Per l’occasione il regista Eugenio Cappuccio sarà presente in sala per un incontro con il pubblico.
Venerdì 10 gennaio alle ore 15 verrà proiettato Fellinikon, un film di montaggio, ritmato ed eccentrico, di immagini catturate dal set di Satyricon: la preparazione e le riprese di alcune scene con diversi inserti di commento del regista. Un altro contributo del regista Gideon Bachmann, in continuità con quanto fatto in Ciao Federico! alla ri-scoperta del genio di Fellini in azione.
Sabato 11 gennaio alle ore 15 un altro grande documentario intervista: Fellini: sono un gran bugiardo del regista canadese Damian Pettigrew, un racconto biografico di Federico Fellini, un anno prima della morte del regista, che ripercorre tutta la sua carriera svelando di essere stato soprattutto un “bugiardo” di talento. Un viaggio emozionante ricco di testimonianze di amici, tecnici e attori, immagini di archivio, scene tagliate e mai viste dai suoi film più celebri ed estratti di pellicole recentemente restaurate.

L’occasione permette di proporre anche nove delle sue opere senza tempo, alcune delle quali insignite del premio Oscar: La Strada, Roma, I vitelloni, Amarcord, Fellini Satyricon, La Dolce vita, 8 ½, Giulietta degli Spiriti, Le notti di Cabiria. Una selezione delle opere assolutamente imperdibili sia per chi ama il grande regista, sia per i più giovani che vogliono conoscerne la poetica.

A completare la rassegna, domenica 12 gennaio alle ore 17, un incontro con proiezione del docufilm antropologico di Lorenzo Bassi e Franco Longobardi Fellineide: un affascinante e divertente excursus sul regista Federico Fellini in cui verranno esplorati due fra i principali crocevia del suo inconfondibile stile, la caratterizzazione paradossale ed evocativa della fauna umana che ha costantemente popolato le sue opere, e il gusto per il grottesco e la satira graffiante. Incontra il pubblico Franco Longobardi.

I FILM DELLA RASSEGNA
MIC – Museo Interattivo del Cinema

Martedì 7 gennaio
h 15.00 Ciao, Federico!
Gideon Bachmann, Italia, USA, 1970, DCP, 58’. Int.: Federico Fellini, Giulietta Masina, Nino Rota.
Gideon Bachmann cattura l’atmosfera magica del rutilante set del Satyricon di Fellini, nell’unico backstage davvero completo e ricco sul modo di lavorare del grande Federico.

A seguire
FMM: Fellini, Mastroianni, Masina – Interviste sul set di Ginger e Fred
Gideon Bachmann, Italia, 1985, DCP, 13’. Int.: Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Giulietta Masina.
Giulietta Masina prima, poi Federico Fellini e Marcello Mastroianni, raccontano a Bachmann la produzione del film che li vede di nuovo riuniti dopo molti anni.
Ingresso libero con Cinetessera 2020.

h 17.00 La strada
Federico Fellini, Italia, 1954, HD, 107’. Int.: Giulietta Masina, Anthony Quinn.
Zampanò si esibisce nelle piazze e nelle fiere di paese come mangiatore di fuoco. Da una povera contadina carica di figli compra per diecimila lire Gelsomina, una ragazza ingenua e ignorante, per usarla come spalla nei suoi spettacoli. Film vincitore del Premio Oscar al Miglior Film Straniero (1957).

h 20.30 Fellini fine mai
Eugenio Cappuccio, Italia, 2019, HD, 80′
Fellini raccontato in prima persona dal regista e che rivive attraverso la potenza delle immagini, dei suoni e delle fotografie custoditi da Rai Teche: frammenti di vita e di poetica del cinema, spesso sconosciuti, e svelati da chi ha avuto la fortuna di lavorare con lui.
Incontra il pubblico il regista Eugenio Cappuccio.
Ingresso libero con Cinetessera 2020.

Mercoledì 8 gennaio
h 17.00 Roma
Federico Fellini, Italia, Francia, 1972, HD, 120’. Int.: Federico Fellini, Peter Gonzales.
Un ritratto visionario di Roma in una sorta di documentario fantastico. A scene che ricostruiscono l’arrivo del giovane Fellini nella capitale ne susseguono altre che illustrano, grottescamente, la Roma di oggi e di ieri.

Giovedì 9 gennaio
h 15.00 I vitelloni
Federico Fellini, Italia, Francia, 1953, 35mm, 104’. Int.: Alberto Sordi, Franco Interlenghi.
Vitelloni vengono chiamati, nelle città di provincia, quei giovani di buona famiglia che passano la loro giornata nell’ozio: il film racconta le vicende dell’intellettuale Leopoldo, del donnaiolo Fausto, del maturo Moraldo, dell’infantile Alberto e dell’inguaribile giocatore Riccardo.

h 17.00 Amarcord
Federico Fellini, Italia, Francia, 1973, HD, 127’. Int.: Pupella Maggio, Armando Brancia.
Un paesotto dell’Italia fascista rivive nella memoria del regista con tutti i suoi personaggi caratteristici. In questo ambiente onirico il giovane Titta naviga attraverso l’adolescenza verso l’età adulta.
Film vincitore del Premio Oscar al Miglior Film Straniero (1975).

Venerdì 10 gennaio
h 15.00 Fellinikon
Gideon Bachmann, USA, Italia, 1969, DCP, 34’. Int.: Federico Fellini, Martin Potter.
Gideon Bachmann documenta, in un film di montaggio, ritmato ed eccentrico per effetti visivi, la preparazione e le riprese di alcune scene del Satyricon di Federico Fellini. Diversi sono gli inserti con interviste al regista riminese, in cui i rivela alcuni retroscena produttivi e di creazione del film.
Ingresso libero con Cinetessera 2020.

h 17.00 Fellini Satyricon
Federico Fellini, Italia, 1969, HD, 138’. Int.: Martin Potter, Hiram Keller.
Nella Roma di Nerone si narrano i casi erotici e giudiziari dello studente Escolpio, del suo schiavetto Gitone, del bravaccio Ascilto e del poetastro Eumolpio.

Sabato 11 gennaio
h 15.00 Fellini: sono un gran bugiardo
Damian Pettigrew, UK, 2002, 35mm, 105’, v.o.sott.it.
Federico Fellini detta la sua biografia al regista canadese Damian Pettigrew in un lungo documentario intervista che ripercorre parallelamente tutta la sua carriera. I racconti del Maestro sono intrecciati con quelli di tecnici, artisti, collaboratori.Tra scene tratte dai suoi capolavori, Fellini svela di essere stato soprattutto un “bugiardo” di talento.

h 17.00 La dolce vita
Federico Fellini, Italia, Francia, 1960, 35mm, 173’. Int.: Marcello Mastroianni, Anita Ekberg.
Marcello Rubini è un giornalista che si occupa di servizi scandalistici, ma coltiva l’ambizione di diventare scrittore di romanzi. Il film si articola in diversi episodi, ambientati nella mondanità capitolina di cui Rubini è testimone cinico.

Domenica 12 gennaio
h 17.00 Fellineide
Docufilm antologico di Lorenzo Bassi e Franco Longobardi, Italia, 2019, HD, 72’.
Affascinante e divertente escursione alla riscoperta del regista italiano più celebrato al mondo, nel centenario dalla nascita, con meta in due fra i principali crocevia del suo inconfondibile stile: la caratterizzazione paradossale ed evocativa della fauna umana che ha costantemente popolato le sue opere, il gusto per il grottesco e la satira graffiante. Il film regala una vorticosa sequenza di trovate, gag, battute fulminanti, allucinazioni, firmati dal genio visionario di un talento insofferente ad ogni catalogazione.
Incontra il pubblico Franco Longobardi.
Ingresso libero con Cinetessera 2020.

Martedì 14 gennaio
h 15.00 Fellinikon
Gideon Bachmann, USA, Italia, 1969, DCP, 34’. Int.: Federico Fellini, Martin Potter. Replica
Ingresso libero con Cinetessera 2020.

h 16.30 Amarcord
Federico Fellini, Italia, Francia, 1973, 127’. Int.: Pupella Maggio, Armando Brancia. Replica

Mercoledì 15 gennaio
h 15.00 Ciao, Federico!
Gideon Bachmann, Italia, USA, 1970, DCP, 58’. Int.: Federico Fellini, Giulietta Masina, Nino Rota.

A seguire
FMM: Fellini, Mastroianni, Masina – Interviste sul set di Ginger e Fred
Gideon Bachmann, Italia, 1985, DCP, 13’. Int.: Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Giulietta Masina.
Ingresso libero con Cinetessera 2020.

h 17.00 8 ½
Federico Fellini, 1963, Italia, Francia, 35mm, 138’. Int.: Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Anouk Aimée.
Guido Anselmi, un affermato regista quarantenne, sta elaborando il suo prossimo film. Trascorre un periodo di riposo in una stazione di cure termali e cerca in quella località di coniugare i propri problemi fisici ed esistenziali con quelli della produzione del film, ancora allo stato di preparazione.
Film vincitore del Premio Oscar a Miglior Film Straniero (1964).

Giovedì 16 gennaio
h 17.00 Giulietta degli spiriti
Federico Fellini, Italia, Francia, 1965, 35mm, 129’. Int.: Giulietta Masina, Sandra Milo.
Visioni, ricordi e misticismo sono alcune delle componenti che aiutano la ricca borghese Giulietta a trovare la forza di lasciare il marito che la tradisce.

Venerdì 17 gennaio
h 15.00 I vitelloni
Federico Fellini, Italia, Francia, 1953, 35mm, 104’. Int.: Alberto Sordi, Franco Interlenghi. Replica

h 17.00 Le notti di Cabiria
Federico Fellini, Italia, Francia, 1957, 35mm, 110’. Int.: Giulietta Masina, François Périer.
Innocente e indifesa, Cabiria è una prostituta dall’esistenza infelice che, nonostante le difficoltà che ha vissuto, non ha perso l’ottimismo e la capacità di sognare.

Sabato 18 gennaio
h 16.00 La strada
Federico Fellini, Italia, 1954, HD 107’. Int.: Giulietta Masina, Anthony Quinn. Replica

Guarda anche...

Inedito di Federico Fellini “La dieta dell’astronauta”

Inaugurata il 20 gennaio 2020, prosegue fino al 28 febbraio la mostra Federico Fellini alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi