Al San Paolo di Bari si celebra l’Epifania

Al San Paolo si celebra l’Epifania  con giochi tipici e dolci per bambini

Il 6 gennaio dalle 10 alle 13 il nuovo evento della Rete Civica Urbana “Kilim”. Una mattinata ispirata alla tradizione fra pentolaccia, calze e attività sportive

Una festa dell’Epifania ispirata alla tradizione, con gioco della pentolaccia, donazione di calze della Befana ai bambini e giochi sportivi. È “LudoSpazzia all’Epifania”, il nuovo evento della Rete Civica Urbana (RCU) “Kilim” San Paolo-Stanic-Villaggio del Lavoratore, in programma lunedì 6 gennaio dalle 10 alle 13 in via Giuseppe De Ribera (mercato rionale aperto). L’appuntamento, ad accesso libero e gratuito, è organizzato da Associazione di volontariato In.Con.Tra., associazione Mondo Migliore Bari, Cooperativa Sociale Arcoiris, Cooperativa Sociale Tracceverdi, Fratres Madre Divina Provvidenza, Operatori soccorso Barletta. In caso di cattivo tempo, l’evento sarà spostato in via Barisano da Trani nella palestra dell’associazione In.Con.Tra. Per informazioni: 328.5940703 (Cooperativa Tracceverdi) – 349.2872000 (Fratres Madre Divina Provvidenza).

“LudoSpazzia all’Epifania” rientra nel programma di attività della RCU “Kilim” che prevede fino a febbraio appuntamenti nei quartieri San Paolo, Stanic e Villaggio del Lavoratore. Si può partecipare alla realizzazione di film, utilizzare un simulatore di guida per comprendere i rischi dell’uso di alcol e droghe, raccogliere le olive a Lama Balice e conoscere le storie delle tante “anime salve” attraverso la poetica di Fabrizio De André. Quattro mesi in cui 11 associazioni e cooperative di quartiere organizzeranno 13 eventi nell’ambito del programma finanziato dal Comune di Bari.

La RCU “Kilim” prende il nome dal tipico tappeto orientale per rappresentare l’intreccio di diverse realtà ed esperienze che creano un unico disegno, quello appunto della rete civica. Il programma RCU – Reti Civiche Urbane mira a rafforzare l’identità territoriale e il capitale sociale dei quartieri della città di Bari attraverso l’attivazione e la promozione di processi di partecipazione comunitaria. Il Comune di Bari ha suddiviso la città in 12 reti civiche, assegnando un budget a ciascuno sulla base di parametri demografici e socio-economici. Il progetto è finanziato con fondi POC Metro (Programma Operativo Complementare al PON “Città Metropolitane” 2014 – 2020).

Guarda anche...

Bari: VIII edizione di Start Up Weekend con ospiti nazionali e internazionali

SPRINT PRESENTA VIII STARTUP WEEKEND A BARI CON OSPITI NAZIONALI E INTERNAZIONALI 54 ore per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi