Marco Vezzoso e Alessandro Collina la versione strumentale di “Sally”

Da oggi, venerdì 3 luglio, è online il nuovo video del duo jazz Marco Vezzoso e Alessandro Collina: la versione strumentale di “SALLY”, una delle più belle ballate di Vasco Rossi!

Il video, visibile al seguente link https://youtu.be/-DyBMrxXaJU, ripercorre il lungo viaggio della “Sally” del Blasco in un paese come la Cina, lontano geograficamente ma sempre più vicino all’Italia, anche grazie alla via della seta percorsa dai viaggiatori del passato. “Sally” non ha fatto altro che un passo in più, riducendo le distanze e favorendo lo scambio culturale tra questi due paesi, così ricchi di storia.

Il trombettista piemontese Marco Vezzoso, che dal 2012 vive e insegna oltralpe presso il Conservatorio Nazionale di Nizza, e il pianista jazz alassino Alessandro Collina con questo brano confermano il loro sodalizio artistico. Dopo il successo asiatico del loro ultimo disco “Guarda che Luna … Again”, tributo alle melodie italiane di inizio secolo scorso (pubblicato da una label giapponese), i due musicisti vogliono rendere omaggio ai grandi artisti italiani con un progetto discografico che vedrà la luce in autunno e questa rivisitazione di “Sally” ne è un prelibato assaggio…

I due musicisti sono ormai di casa nei paesi del Sol Levante: 2 tour in Giappone e un terzo in programma nel 2021, 2 tour in Indonesia, 1 tour in Malesia, 1 in Cambogia, 2 in Cina e un terzo in programma nell’autunno prossimo. Ed è proprio in Cina, durante il loro ultimo tour nell’ottobre 2019, che è nata “Sally” in questa speciale versione.

Durante il loro primo concerto nella megalopoli di Guangzhou (Canton), i due artisti hanno scommesso su un brano italiano, che a 10.000 km da casa nessuno conosceva ancora.

«Prima di partire per il tour eravamo convinti che stavamo facendo la cosa giusta – dichiara Alessandro Collina – ma era comunque una scelta controcorrente quella di puntare su melodie di brani della musica leggera contemporanea. Non sapevamo come un pubblico così lontano culturalmente avrebbe accolto Sally, ma appena terminata la nostra interpretazione di questo grande classico della musica leggera contemporanea, al quale siamo particolarmente legati, il pubblico è esploso in un applauso fragoroso e abbiamo pensato: è davvero tutto un equilibrio sopra la follia».

«Una delle persone che più è rimasta entusiasta è stato il nostro manager cinese, che appena finito il concerto mi si è avvicinato e mi ha detto in un italiano in salsa cinese: “domani sveglia presto, registrare subito!” – afferma Marco Vezzoso – E così il giorno dopo siamo andati in studio e abbiamo registrato questa nostra versione di Sally».

Da quel momento Sally ha cominciato il suo viaggio in Cina…

Guarda anche...

Jazz & Wine in Montalcino

Nick The Nightfly protagonista del primo appuntamento di Jazz & Wine in Montalcino

Al via la rassegna che nasce dalla collaborazione tra la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi