Cultura e natura: sei appuntamenti nelle meraviglie nascoste con Enjoy Firenze®

Dopo i mesi di lockdown Cooperativa Archeologia riparte proponendo percorsi tematici, dal 23 luglio al 31 agosto, dedicati alla riscoperta del passato e alla salvaguardia dell’ambiente

Giovedì 23 luglio passeggiata tra le rive dell’Arno, il 30 visita alla monumentale installazione “I lupi in arrivo dell’artista cinese Liu Rowang e ancora camminate nel giardino Bardini e sulla collina di Bellosguardo

Dalla camminata al tramonto sulla riva dell’Arno all’immersione tra i lupi di ferro realizzati dall’artista cinese Liu Rowang fino alle passeggiate nello splendore del Giardino Bardini e sulla collina di Bellosguardo: è il binomio arte e natura a guidare la proposta di Enjoy Firenze®, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi curato da Cooperativa Archeologia (programma completo su www.enjoyfirenze.it, ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it), che dopo la lunga pausa imposta dall’emergenza sanitaria organizza cinque itinerari, dal 23 luglio al 31 agosto, tra i luoghi più intimi e segreti della città. Paesaggi familiari ai nostri occhi ma pieni di mistero una volta visti da vicino, con una particolare attenzione all’ambiente e alla sua salvaguardia, ricercando nelle tracce del passato anche i segni dei paesaggi storici.

Si parte giovedì 23 luglio alle ore 19.00 con un percorso, nella luce del tramonto, da una riva all’altra dell’Arno, per scoprire le testimonianze che ancora rimangono di antichi usi, ormai perduti, legati al fiume, quando l’Arno era un’importante via commerciale per la città, e alcuni dei meravigliosi ponti che lo attraversano. Durante la visita guidata i partecipanti potranno rivivere attraverso il racconto e il materiale illustrativo, di approfondimento che verrà distribuito, alcuni aspetti della vita sul fiume, quando il percorso da Pratovecchio a Firenze brulicava di umanità, faccende, avvenimenti, storie.

Giovedì 30, ore 20.30, la visita guidata di Enjoy Firenze avrà come protagonista la monumentale installazione “I lupi in arrivo”, dell’artista cinese Liu Rowang. Per tutta l’estate Piazza Pitti e Piazza Santissima Annunziata si offrono alla contaminazione culturale dell’installazione dei possenti e inquietanti lupi di metallo che rappresentano la ferocia predatoria dell’uomo sulla natura e la minaccia della ribellione del pianeta contro lo sfruttamento scellerato di risorse e energie. La paura diffusa in ogni parte del globo dall’infezione del coronavirus spinge a riflettere sulla nostra condizione di esseri viventi esposti e fragili e sulla falsa presunzione di superiorità rispetto alle altre creature. Il percorso sarà l’occasione per riscoprire le due piazze, entrambe emblema del periodo dorato che fu il Rinascimento, e i monumenti e scorci artistici che si incontreranno durante il tragitto.

Tra le proposte, martedì 4 agosto (18.15) un’immersione tra le meraviglie del Giardino Bardini che si estende per quattro ettari, tra bosco, giardini, orto e frutteto, e che occupa gran parte di una collina circondata dalle mura medievali della città, tra Costa San Giorgio e Borgo San Niccolò: un luogo da sempre incantato, che offre un panorama unico su Firenze. La passeggiata sarà un vero e proprio percorso storico per scoprire le fasi e le trasformazioni che il parco ha subito nel tempo: molti gli angoli suggestivi e scenografici, come la grande scalinata barocca o il teatro verde ricavato nella vegetazione in una concavità del terreno.

Domenica 23 agosto, alle ore 18.00, una novità, Storie di animali di pietra, un tour insolito in cui la storia di Firenze sarà raccontata attraverso i silenziosi animali che popolano il centro storico e in cui potremo anche confrontare il carattere dei fiorentini, a tratti tenace e fedele ma anche possente e minaccioso, con quello degli animali che incontreremo durante il nostro percorso.

Ad arricchire il calendario di Enjoy Firenze giovedì 27 agosto (ore 18.00), una suggestiva passeggiata sulla collina di Bellosguardo, uno dei luoghi più affascinanti di Firenze. Dalla cima della collina si può godere di un panorama mozzafiato, praticamente rimasto immutato nei secoli. È da questo colle che venne raffigurata Firenze nella celebre pianta della “Catena” conservata in Palazzo Vecchio. In questo luogo il paesaggio agreste abbraccia la storia: ulivi, cipressi e querce si frappongono fra le ville e i poderi che hanno ospitato personaggi illustri di ogni tempo, dai membri delle nobili famiglie fiorentine, a Galileo Galilei, Giuseppe Garibaldi e Ugo Foscolo, ai molti intellettuali angloamericani, come Henry James, Robert Browing e la moglie Elizabeth Barret Browing. Durante la visita si scopriranno luoghi cari ad artisti e letterati, angoli nascosti e suggestivi e tanti aneddoti storici, per soffermarsi alla fine davanti alla Chiesa di San Bartolomeo a Monte Oliveto, vero e proprio scrigno di tesori, nella cui sagrestia era collocata in origine l’Annunciazione di

Leonardo da Vinci. La visita si concluderà all’interno del parco di Villa Strozzi al Boschetto, ristrutturato e riprogettato a metà dell’Ottocento da Giuseppe Poggi, l’architetto di Firenze capitale.

A chiudere le proposte del mese di agosto lunedì 31 (ore 20.30) “All’ombra della Cupola, 600 anni dopo la sua costruzione. Itinerario per fiorentini doc, ma non solo!”. Il titolo di questa visita vuole essere un omaggio all’emblema di Firenze nel mondo, di cui quest’anno ricorrono i 600 anni dall’inizio della sua costruzione: era infatti il 1420 quando Filippo Brunelleschi iniziò la sua impresa di costruire la più grande e innovativa cupola del suo tempo, per la Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Sarà ricordata la cupola ma anche le storie meno note che sono accadute sotto la sua vigile presenza. Lo spirito con cui affrontare questo percorso guidato dovrà essere lo stesso di chi, frugando in soffitta, ritrova oggetti del passato e rivive storie: una passeggiata nel centro storico cittadino alla scoperta di aneddoti e curiosità della città di un tempo, spesso sconosciuti agli stessi fiorentini. E farlo di sera accrescerà il fascino di questa esperienza, un po’ itinerario un po’ caccia al tesoro, ormai diventata un best seller tra le proposte di Enjoy Firenze.

Per ulteriori informazioni www.enjoyfirenze.it.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

Guarda anche...

firenze

Cultura e natura: quattro appuntamenti in agosto nelle meraviglie nascoste con Enjoy Firenze®

Per chi ad agosto resta in città Cooperativa Archeologia propone, dal 4 al 31 del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi