Il Castello di Santa Severa ospita la giornata conclusiva di Vivi i Parchi del Lazio

Sabato l’ultimo appuntamento nel suggestivo maniero sul mare con un ricco programma di eventi

Sarà il suggestivo Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella, a ospitare sabato 12 settembre a partire dalle ore 12 la giornata conclusiva di VIVI I PARCHI DEL LAZIO, la rassegna promossa dalla Regione Lazio nelle aree protette regionali con tante iniziative pensate per le famiglie.

Appuntamento con SUONI ‘DI- VINI’ TRA LE RADICI DELLA NOSTRA REGIONE, un viaggio “enologico-musicale” nei Parchi regionali del Lazio, organizzato dall’Assessorato all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio con la Direzione Regionale Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette, in collaborazione con AIS Lazio – Associazione Italiana Sommelier.

“È stata una estate diversa sicuramente, ma bellissima e ricca di appuntamenti grazie all’impegno della nostra Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree protette, dei Presidenti, Direttori, personale e guardiaparchi di tutti i nostri meravigliosi parchi regionali. Un grazie davvero non solo per l’organizzazione in piena sicurezza di una serie di eventi, diversificati e adatti a tutte e a tutti, ma anche per aver, in corso d’opera, adeguato il programma di appuntamenti alle nuove disposizioni del ministro Speranza e del Governo. Abbiamo voluto vivere insieme un nuovo modo di vivere la socialità in piena sicurezza, che non vuol dire stare da soli ma avere cura e tutela di sé e dell’altro. Chiudiamo al Castello di Santa Severa, luogo per noi simbolico e fiore all’occhiello dell’amministrazione Zingaretti, rendendo omaggio a tutte le nostre splendide aree protette”, spiega l’Assessore Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e risorse naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

La giornata sarà animata da un ricco programma di eventi:

Alle ore 12, apertura dell’area “MERCATO” NATURA IN CAMPO con gli stand delle eccellenze enogastronomiche del Lazio.

Dalle ore 16.30 fino al tramonto per gruppi contingentati due visite straordinarie: agli scavi di Pyrgi, un’occasione unica di visitare l’area archeologica aperta per pochissimi giorni in occasione della campagna di scavo dell’Università la Sapienza, e il Monumento Naturale di Pyrgi e alla spiaggia Sabbie Nere dove si trova uno dei cinque nidi di tartaruga Caretta caretta, monitorati dalla Rete Tartalazio. Presso la Sala Nostromo del Castello, invece, è prevista la proiezione delle immagini di 60 tartarughe Caretta caretta nate sulla spiaggia di Fondi, attività della Rete Tartalazio.

Dalle ore 16.30 fino alle 18.30, appuntamento con I LABORATORI DELLA NATURA (ogni ora partirà un gruppo di ragazzi alla scoperta della natura): “A ognuno il suo, chi mangia cosa” e “Preda e predatore: ruoli e catene alimentari nel mondo naturale”.

Dalle ore 18.30 fino alle 19.30, nel Cortile della Rocca, talk RACCONTI DI VINO: LE ECCELLENZE VITIVINICOLE DEL LAZIO. Un racconto condotto dal giornalista Rai Gianluca Semprini, ritmato a varie tappe (e con tanti aneddoti) sui vitigni e le produzioni nel Lazio. L’incontro è a cura di AIS Lazio – Associazione Italiana Sommelier. L’evento è a inviti e destinato a max 40 persone.

Alle ore 21, il concerto ¡AQUÍ ME ENCUENTRO! di Matteo D’Agostino. Interpreti Matteo D’Agostino (guitarra flamenca), Luca Caponi (cajón set), Lara Ribi-chini (baile), Jose Salguero (cante). !Aquí Me Encuentro¡ è il primo CD da solista di Matteo D’Agostino, l’artista che sta rivoluzionando l’approccio al Flamenco nel nostro Paese, contribuendo alla conoscenza presso il grande pubblico di un genere che non si identifica solo con il baile (danza) e con il cante (canto rotto e struggente), ma soprattutto con il suono setoso ed elegante della chitarra flamenca. Lo spettacolo è a numero chiuso, per max 100 persone, con prenotazione obbligatoria al link: https://tinyurl.com/santasevera.
L’evento si inserisce nel programma della giornata conclusiva di “VIVI I PARCHI DEL LAZIO Insieme, sicuri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi