Terra Madre Salone del Gusto 2020

Gli appuntamenti digital di giovedì 8 ottobre

Tutti collegati a partire da giovedì 8 ottobre e per sei mesi, su www.terramadresalonedelgusto.com, la piattaforma che ospiterà gli eventi digitali della manifestazione internazionale più importante dedicata al cibo buono, pulito, giusto e sano organizzata da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino.

Un evento rivoluzionato per adattarsi alle nuove esigenze di sicurezza dettate dal Covid che, grazie alle nuove tecnologie, permetterà a un’ampia platea di spettatori, in Italia e nel resto del mondo, di appropriarsi delle chiavi di lettura per leggere le crisi climatica, economica, sociale, sanitaria e alimentare che stiamo vivendo e comprendere, grazie all’intervento di esperti, quali strade possiamo percorrere per costruire un futuro migliore, per l’umanità e il pianeta.

Terra Madre Salone del Gusto si apre giovedì 8 ottobre a partire dalle 12 con gli interventi inaugurali di:

Carlo Petrini, presidente di Slow Food, che rivolge un saluto ai delegati di Terra Madre di tutto il mondo e li invita a essere creativi, a sviluppare idee innovative, a mettere in campo nuovi progetti, che possano essere un esempio anche per altri soggetti che in tutto il mondo lavorano in maniera sostenibile tutelando l’acqua, i suoli, l’aria.

David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, che mette in evidenza la grande sfida che abbiamo davanti, nella possibilità di progettare un’Europa più verde, più equa, più digitale che implicherà un cambiamento profondo degli stili di vita, dei consumi, della produzione, nonché della vita quotidiana delle persone.

Marie Haga, vicepresidente del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (Ifad), partner di Slow Food per i progetti a sostegno delle popolazioni povere delle aree rurali nel miglioramento della produzione di cibo e dell’accesso al mercato, che sottolinea quanto l’evento digitale rappresenti, quest’anno ancor di più, un’opportunità per unire i delegati di Terra Madre.

Alle 17 a dare il via ai lavori sarà la prima delle grandi Conferenze Nuove geografie e possibili futuri: la conferenza inaugurale. La geografia è la scienza che più di tutte ci permette di leggere il mondo che ci circonda. Ma per leggere la realtà con lenti nuove è necessario abbandonare confini politici e bandiere per focalizzare l’attenzione sulla terra, i suoi ecosistemi, le relazioni fra gli esseri umani e la natura.

Intervengono nella Conferenza:

Franco Farinelli, già professore ordinario di Geografia dell’Università di Bologna e docente presso le Università di Ginevra, Los Angeles, Berkeley, e alla Sorbona di Parigi, autore del saggio L’invenzione della Terra;

Paul Collier, direttore dell’International Growth Centre (IGC), centro di ricerca economica con sede presso la London School of Economics, e autore dei saggi Il futuro del capitalismo e L’ultimo miliardo. Perché i paesi più poveri diventano sempre più poveri e cosa si può fare per aiutarli;

Virginie Raisson, analista in relazioni internazionali, specializzata in geopolitica prospettiva, direttrice del centro studi francese Lépac, e autrice dell’Atlante dei futuri del mondo.

Modera: Davide Papotti, docente di geografia culturale presso l’Università degli Studi di Parma.

Nel giorni successivi andranno on line sulla piattaforma gli altri format dell’evento digitale.

I Forum, l’essenza del grande incontro internazionale della rete Slow Food: produttori delle Comunità e dei Presìdi, cuochi, attivisti ed esperti che si confrontano su tematiche legate ad agricoltura, alimentazione, sostenibilità, biodiversità e modelli produttivi. Quest’anno, i forum sono organizzati intorno ai quattro ecosistemi, per mostrare come essi abbiano fragilità simili e, quindi, simili e condivisibili siano le possibili soluzioni. I forum sono organizzati in forma di webinar e per partecipare è necessario registrarsi.

I Food Talk, sono una nuova formula di questo Terra Madre Salone del Gusto 2020. Dieci minuti per fare emergere pensieri e parole davanti alla telecamera. Scrittori, economisti, filosofi, antropologi, ecologisti, educatori, insieme a contadini, pastori, pescatori, cuochi offrono la propria visione su ambiente, agricoltura, alimentazione… Un quadro collettivo sul futuro che vogliamo.

Nuovissimi a Terra Madre arrivano i Come si fa? Per scoprire mestieri e tecniche e approfondirne la conoscenza o per riprodurre, da casa, le preparazioni raccontate dai nostri ospiti.

E infine la Staffetta, una vera e propria miniserie, un viaggio in cinque puntate attraverso i fusi orari e i continenti, un dialogo fra saperi intorno alle grandi questioni contemporanee a cui tutti, in tutto il mondo, possono partecipare on line sulla piattaforma.

La più importante manifestazione dedicata al cibo buono, pulito e giusto, è organizzata da Slow Food, Città di Torino e Regione Piemonte con il patrocinio di Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare. L’edizione 2020 di Terra Madre Salone del Gusto è possibile grazie al sostegno delle aziende che credono nel progetto. Tra tutte citiamo i Platinum partner: Pastificio Di Martino, Unicredit, Lavazza, Acqua S.Bernardo, Quality Beer Academy; i Gold partner: Agugiaro&Figna, Astoria, BBBell. Con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Associazione delle fondazioni di origine bancaria del Piemonte. Con il contributo di IFAD, UE. In collaborazione con SANA e Turismo Torino e Provincia.

Guarda anche...

terra madre

Bergamo ospita Terra Madre

due giorni per condividere le buone pratiche italiane per nutrire le città in modo sostenibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *