city angels

City Angels premiano gli angeli più attivi nella lotta al Covid

Quest’anno i City Angels riprendono a fare il loro consueto raduno. Ma la novità è che si ritroveranno a Bergamo, città martire della pandemia, per premiare i volontari che in Italia e in Svizzera si sono più prodigati, in questi due anni difficili, al servizio della comunità.

“Da quando, ai primi di marzo dell’anno scorso, è scoppiata l’emergenza, abbiamo raddoppiato il nostro impegno nelle 24 città in cui siamo presenti – spiega Mario Furlan, fondatore dei City Angels. – Abbiamo tenuto aperte, quotidianamente, mense per i poveri e centri d’accoglienza per i senzatetto; abbiamo aiutato i clochard sulla strada; ogni giorno abbiamo portato cibo e medicinali ad anziani e disabili soli, e pasti a medici infermieri impegnati nei reparti Covid in ospedale.

Abbiamo collaborato con i Comuni per far rispettare le norme su mascherine e distanziamento, e per gestire il flusso di persone nei centri vaccinali. E da qualche settimana abbiamo numerose richieste, da parte di realtà pubbliche e private, di fare i controlli sui Green passs in occasione di eventi e manifestazioni”.

Furlan aggiunge: “L’anno scorso non è stato possibile tenere il raduno causa lockdown. Quest’anno al posto del nostro tradizionale raduno di Rimini, che durava un weekend, ci ritroveremo domenica 3 ottobre a Bergamo, dalle 10 alle 17, per onorare l’impegno dei volontari durante la pandemia.

Che ha ucciso alcuni di loro. Abbiamo scelto di ritrovarci a Bergamo perché questo impegno è stato addirittura eroico da parte dei City Angels bergamaschi: nei giorni più bui del lockdown erano attivi tutti i giorni, tutto il giorno, per aiutare”.

L’appuntamento è per domenica 3 ottobre al Cineteatro Colognola di Via San Sisto 9, a Bergamo. Non saranno presenti tutti gli Angeli italiani e svizzeri, ma loro delegazioni, per un totale di 250 volontari, tutti in possesso di Green pass. Saranno garantiti il distanziamento e il rigoroso rispetto delle regole.

Porteranno il loro saluto, tra gli altri, il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, insieme con l’Assessora comunale ai Servizi sociali, Marcella Messina, l’Eurodeputato Pierfrancesco Majorino e il Presidente onorario dei City Angels, Bruno Bella.

I City Angels, volontari di strada d’emergenza, sono stati fondati a Milano nel 1994 da Mario Furlan, docente universitario di Motivazione e leadership e fondatore del Wilding, l’autodifesa istintiva e mentale. Oggi sono presenti in 21 città italiane e in tre svizzere. L’età media dei volontari è 20-45 anni; oltre il 50% sono donne.

Guarda anche...

europa

Biglietti del treno gratuiti per i giovani che vogliono scoprire l’Europa

Aperte di nuovo le registrazioni per DiscoverEU, l’iniziativa promossa dal Parlamento europeo per permettere ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.