saverio grandi

Saverio Grandi il nuovo album “Segnali di fumo”

Il 22 ottobre esce “SEGNALI DI FUMO”, il terzo album del paroliere, compositore e cantautore SAVERIO GRANDI, autore di alcune fra le più importanti canzoni del panorama discografico italiano con oltre 20 milioni di copie vendute.

Dallo stesso giorno, sarà in rotazione radiofonica il nuovo singolo tratto dal disco, “L’amore crede l’amore può”, scritto da Pacifico e composto da Saverio Grandi. Un brano che non parla d’amore, ma parla all’amore.

Un sentimento raccontato come qualcosa che l’uomo ha dentro da sempre, come una forma di spiritualità che lo accompagna ogni giorno della sua vita e in cui può credere soprattutto nei momenti più difficili.

“Segnali di fumo” (PMS Studio) è un album autobiografico che attraverso 9 brani racconta momenti e scelte di vita personali. Un viaggio per certi versi anche generazionale, che riflette sui cambiamenti e sulla frenesia della routine quotidiana, soffermandosi su temi cari all’artista, come la libertà, l’amore, le responsabilità, le decisioni che cambiano la nostra vita.

Saverio Grandi è fra gli autori delle più importanti canzoni del panorama discografico italiano. Compone sia musiche che testi, e ad oggi ha pubblicato più di 300 brani e oltre 100 singoli.

Ad oggi, come autore ha venduto più di 20 milioni di copie e totalizzato oltre 650.000 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Ha all’attivo 2 album a suo nome, “La pianta del piede” e “Pattinando sul ghiaccio sottile”, e due singoli, “Lei” feat. Gaetano Curreri e “Le donne”.

Ha scritto brani per e con Vasco Rossi (tra le quali “Un senso”, “Ti prendo e ti porto via” e l’ultima hit del rocker di Zocca “Una canzone d’amore buttata via”), Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Marco Mengoni, Luca Carboni, Gianni Morandi, Mango, Stadio, Raf, Alessandra Amoroso, Emma, Annalisa, Noemi, Fiorella Mannoia, Irene Grandi, Il Volo, Nek, Ornella Vanoni, Anna Tatangelo, Virginio, Chiara Galiazzo e molti altri. Grandi è produttore degli Stadio, da “Occhi negli occhi” a “Miss Nostalgia”, per i quali ha scritto “Un giorno mi dirai”, brano vincitore del Festival di Sanremo nel 2016.

Ha ricevuto anche molti riconoscimenti, come il Premio Lunezia e il Premio Siae come autore dell’anno nel 2007.

Canzoni da lui composte hanno vinto due edizioni di XFactor (interpretate da Marco Mengoni e Chiara Galiazzo) e due di Amici (interpretate da Marco Carta e Virginio). Nel 1997 ha fondato la band Taglia 42, con la quale ha realizzato due album, l’omonimo “Taglia 42” e “Due”.

Guarda anche...

zampaglione

A Mangiamusica arriva Federico Zampaglione

Sabato 23 ottobre al Teatro Magnani di Fidenza la presentazione del nuovo album “Ho cambiato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.