Home | Cinema | Pierfrancesco Favino, il mio Ambrosoli senza retorica
Pierfrancesco Favino

Pierfrancesco Favino, il mio Ambrosoli senza retorica

Per interpretare Giorgio Ambrosoli “la sfida più grande è stata non cadere nella retorica dell’uomo tutto d’un pezzo”, dice Pierfrancesco Favino, che sarà il commissario liquidatore della Banca Privata Italiana nella miniserie di Rai1 Qualunque cosa succeda di Alberto Negrin, in onda nella prossima stagione. Premio speciale ai Nastri d’Argento per la sua interpretazione di Clay Regazzoni nel film Rush di Ron Howard, l’attore sarà anche nel nuovo film di Michele Alhaique, Senza pietà.

Iscriviti alla Newsletter (16381)

 

Guarda anche...

moschettieri

“Moschettieri del Re” di Giovanni Veronesi, al cinema

“Moschettieri del Re” un film di Giovanni Veronesi con Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini, …

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi