'Hungry Hearts' di Saverio Costanzo
'Hungry Hearts' di Saverio Costanzo

Arriva al cinema 'Hungry Hearts' di Saverio Costanzo

Dopo la presentazione all’ultima Mostra Internazionale cinematografica di Venezia, dove si è aggiudicato le due Coppa Volpi per l’interpretazione dei suoi protagonisti Alba Rohrwacher e Adam Driver, arriva al cinema dal 15 gennaio “Hungry Hearts” di Saverio Costanzo. Il film, tratto dal romanzo di Marco Franzoso “Il bambino indaco” è il dramma esistenziale di una donna, Mina, che si perde dopo la maternità, tra ossessioni, solitudine e paure.

Un’italiana e un americano che si incontrano per caso, a New York, nella toilet di un ristorante cinese. Si innamorano, si sposano e sono felici, finché lei dopo la nascita del figlio, che crede un essere speciale, si trasforma. Lo vuole proteggere dall’inquinamento, vuole sia vegano come lei, lo nutre solo con semi e verdure, lo tiene in casa per preservarlo da tutto. E il marito la asseconda fino a quando capisce che il figlio è in pericolo di vita. Un film sull’amore materno che diventa ossessione e una storia d’amore che si logora e si frantuma poco a poco. Il regista ha spiegato cosa cambia rispetto al libro: “C’è sicuramente stata un’evoluzione, i personaggi del libro parlavano pochissimo, di conseguenza si mostravano anche poco – ha detto a askanews – abbiamo avuto necessità di dargli più carne, più sangue, però del libro c’è la storia che è l’origine di tutto”.

Dall’Italia ci si sposta a New York. “New York è una città che è molto bella ma anche violenta, aggressiva, una vera metropoli, sono tanti i nemici che Mina può trovare, il fatto che si chiuda dentro casa per difendere il suo bambino è significativo. Le nostre città fuori sono più semplici e vivibili” ha detto Costanzo. E Alba Rohrwacher, sul suo ruolo ha aggiunto: “Lei non agisce per rabbia o per frustrazione o depressione. Lei agisce pensando di fare del bene, mossa da un amore assoluto, incontenibile, che la sorprende che non sa come gestire. Ogni azione che fa secondo lei è fatta per il bene del bambino poi si trasforma in un pericolo per questo figlio”.

Iscriviti alla Newsletter (16356)

 

[post-marguee]

Guarda anche...

lazzaro-felice

“Lazzaro Felice” di Alice Rohrwacher in Concorso a Cannes71

ll nuovo film di Alice Rohrwacher, in Concorso al Festival di Cannes 2018. Dal 31 …

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi