Angela Merkel

Merkel: trattative rapide, ma il primo passo spetta alla Gran Bretagna

Per Angela Merkel è il governo britannico che deve fornire informazioni su come intende procedere nel processo diuscita dall’Ue. “Le trattative non possono durare in eterno ma tocca alla Gran Bretagna muovere i suoi passi”, ha detto la cancelliera in una conferenza alla fine della riunione interna dei due partiti cristiani, Cdu e Csu.

“Immagino che anche la Gran Bretagna voglia mettere in pratica le decisioni del referendum”, ha aggiunto la cancelliera, aggiungendo: “Non mi bloccherei sulla questione dei tempi brevi”. “L’importante è che fino a che l’accordo di uscita non viene definito, la Gran Bretagna resta membro a pieno titolo dell’Ue con tutti i diritti e i doveri”, ha aggiunto Merkel. “Di questo ho parlato con il premier David Cameron”, ha concluso la cancelliera.

Iscriviti alla Newsletter (16370)

[post-marguee]

Guarda anche...

De Castro: Brexit, nel 2020 nulla cambia per cittadini e produttori

Regole Ue in vigore fino al 31 dicembre “L’Unione europea ci ha abituato a decenni …