Gossip – Radio Web Italia https://www.radiowebitalia.it Radio On-Line, Notizie Musicali, Cinema, Spettacolo e tanto altro Sun, 28 Mar 2021 08:51:22 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.7.1 Karol G: “Il rap italiano impressionante” https://www.radiowebitalia.it/165296/gossip/karol-g-il-rap-italiano-impressionante.html https://www.radiowebitalia.it/165296/gossip/karol-g-il-rap-italiano-impressionante.html#respond Sun, 28 Mar 2021 08:51:14 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=165296 Dopo aver conquistato tutte le classifiche con hit che hanno spopolato nel mondo come Tusa con Nicki Minaj, Ay DiOs Mio!, Bichota, le collaborazioni con Daddy Yankee, Ozuna, Maluma e J Balvin, KAROL G, l’artista femminile latina numero uno nel mondo, (22 milioni di iscritti al suo canale youtube, 38 milioni su IG e 20 …

L'articolo Karol G: “Il rap italiano impressionante” proviene da Radio Web Italia.

]]>
Dopo aver conquistato tutte le classifiche con hit che hanno spopolato nel mondo come Tusa con Nicki Minaj, Ay DiOs Mio!, Bichota, le collaborazioni con Daddy Yankee, Ozuna, Maluma e J Balvin, KAROL G, l’artista femminile latina numero uno nel mondo, (22 milioni di iscritti al suo canale youtube, 38 milioni su IG e 20 milioni su FB), in un’intervista esclusiva rilasciata a M2O, in occasione dell’uscita del suo nuovo album KG0516, svela alla conduttrice della radio, Eradis: “Ci sono un paio di artisti italiani che mi hanno letteralmente ossessionata negli ultimi tempi, li ho sentiti perché erano nei primi posti delle classifiche italiane. Gli Italiani fanno un rap impressionante. Da poco ho avuto la possibilità di conoscere questa ragazza che si chiama ANNA e la sua canzone Bando e sono impazzita! Ho pensato che è fantastico che in tutti i Paesi ci siano tante donne artiste che stanno emergendo con tanta forza e Anna era al numero 1!”

Una dichiarazione che colpisce ma non sorprende Radio m2o, la prima a scommettere sul successo di Bando e a ospitare Anna nel programma “Albertino Everyday” già all’inizio del 2020.

L'articolo Karol G: “Il rap italiano impressionante” proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/165296/gossip/karol-g-il-rap-italiano-impressionante.html/feed 0
Marracash: “Persona” l’album più venduto del 2020 https://www.radiowebitalia.it/163110/gossip/marracash-persona-lalbum-piu-venduto-del-2020.html https://www.radiowebitalia.it/163110/gossip/marracash-persona-lalbum-piu-venduto-del-2020.html#respond Fri, 08 Jan 2021 09:26:20 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=163110 Un successo dopo l’altro, una certificazione dopo l’altra, Marracash continua a dominare incontrastato le classifiche! E proprio a coronamento di un anno di grandi soddisfazioni, FIMI dichiara il suo ultimo album “PERSONA” disco più venduto del 2020. Quattro volte Disco di Platino, “PERSONA” (Island/Universal Music) ha messo un tassello fondamentale nel grande monumento musicale che …

L'articolo Marracash: “Persona” l’album più venduto del 2020 proviene da Radio Web Italia.

]]>
Un successo dopo l’altro, una certificazione dopo l’altra, Marracash continua a dominare incontrastato le classifiche! E proprio a coronamento di un anno di grandi soddisfazioni, FIMI dichiara il suo ultimo album “PERSONA” disco più venduto del 2020.

Quattro volte Disco di Platino, “PERSONA” (Island/Universal Music) ha messo un tassello fondamentale nel grande monumento musicale che è l’hip hop italiano, dimostrando ancora una volta la forza e l’irraggiungibilità di uno dei rapper più amati e stimati di sempre.

Grande risultato radiofonico per “NEON” – Le Ali (ft. Elisa), che entra nella Top10 – al sesto posto – dei brani italiani più trasmessi dalle radio secondo la Classifica EarOne 2020.

Tutti i brani contenuti nell’album hanno conquistato certificazioni (dati diffusi da FIMI/GfK Italia):

BODY PARTS – I denti – ORO

QUALCOSA IN CUI CREDERE – Lo scheletro (ft. Guè Pequeno) – PLATINO

QUELLI CHE NON PENSANO – Il cervello (ft. Coez) – PLATINO

APPARTENGO – Il sangue (ft. Massimo Pericolo) – PLATINO

POCO DI BUONO – Il fegato – ORO

BRAVI A CADERE – I polmoni – 2 PLATINO

NON SONO MARRA – La pelle (ft. Mahmood) – ORO

SUPREME – L’ego (ft. tha Supreme & Sfera Ebbasta) – 2 PLATINO

SPORT – I muscoli (ft. Luchè) – PLATINO

DA BUTTARE – Il ca**o – ORO

CRUDELIA – I nervi – 2 PLATINO

G.O.A.T. – Il cuore – ORO

MADAME – L’ anima (ft. Madame) – PLATINO

TUTTO QUESTO NIENTE – Gli occhi – ORO

GRETA THUNBERG – Lo stomaco (ft. Cosmo) – ORO

NEON – Le Ali (ft. Elisa) – PLATINO

L’album, che continua a stazionare nelle posizioni più alte della classifica Top Album Fimi, l’8 novembre ha esordito al primo posto della classifica dei dischi (rimanendoci per due settimane consecutive) dei vinili e della Top Singoli, con 12 pezzi nelle prime 13 posizioni! Inoltre, il disco ha superato i 430 milioni di stream e, già nelle prime 24 ore dall’uscita, aveva dominato la Top 50 Italia di Spotify con 15 pezzi nelle prime 16 posizioni, la Global di Spotify con ben 6 brani, nonché la vetta di tutte le piattaforme digitali.

L'articolo Marracash: “Persona” l’album più venduto del 2020 proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/163110/gossip/marracash-persona-lalbum-piu-venduto-del-2020.html/feed 0
Un anno da record per Rocco Hunt https://www.radiowebitalia.it/163108/gossip/un-anno-da-record-per-rocco-hunt.html https://www.radiowebitalia.it/163108/gossip/un-anno-da-record-per-rocco-hunt.html#respond Fri, 08 Jan 2021 09:20:19 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=163108 Arriva il nuovo anno e arrivano anche nuove conferme per Rocco Hunt: “A UN PASSO DALLA LUNA” feat Ana Mena, dopo aver conquistato il 4° Disco di Platino, è il secondo singolo più venduto del 2020! Anche il primo posto è nel segno del rapper campano, in qualità di co-autore del brano “KARAOKE” di Boomdabash …

L'articolo Un anno da record per Rocco Hunt proviene da Radio Web Italia.

]]>
Arriva il nuovo anno e arrivano anche nuove conferme per Rocco Hunt: “A UN PASSO DALLA LUNA” feat Ana Mena, dopo aver conquistato il 4° Disco di Platino, è il secondo singolo più venduto del 2020! Anche il primo posto è nel segno del rapper campano, in qualità di co-autore del brano “KARAOKE” di Boomdabash & Alessandra Amoroso, una collaborazione di vecchia data quella tra Rocco e il gruppo salentino, che ha visto la penna del rapper protagonista di tutte le loro hit.

Un anno da ricordare quello di Rocco Hunt, che aveva giù chiuso il 2020 in bellezza grazie a un grande riconoscimento da parte di VEVO ITALIA, quello di ARTISTA PIÙ VISTO DEL 2020. E per non farsi mancare niente, il suo nome spiccava anche il suo nome tra I VIDEO PIÙ VISTI DEL 2020, posizionandosi alla #2 con il videoclip di “A UN PASSO DALLA LUNA” (Sony Music Italy).

Proprio a “UN PASSO DALLA LUNA” – che ha conquistato nei mesi scorsi tutte le classifiche, ha occupato la prima posizione della Top Singoli Fimi per ben 9 settimane e ha ottenuto 2 Dischi d’Oro anche in Svizzera -, nella sua versione spagnola “A UN PASO DE LA LUNA” ha raggiungo più di una grande soddisfazione a livello internazionale, ottenendo il Doppio Disco di Platino in Spagna – dato diffuso da Agedi – e la #1 di LOS40, il network radiofonico più importante della nazione, due traguardi raramente raggiunti da un artista italiano in Spagna.

L'articolo Un anno da record per Rocco Hunt proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/163108/gossip/un-anno-da-record-per-rocco-hunt.html/feed 0
Rocco Hunt: l’artista più visto su VEVO Italia https://www.radiowebitalia.it/162697/in-news/rocco-hunt-lartista-piu-visto-su-vevo-italia.html https://www.radiowebitalia.it/162697/in-news/rocco-hunt-lartista-piu-visto-su-vevo-italia.html#respond Wed, 16 Dec 2020 08:30:49 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162697 Un anno da ricordare quello di Rocco Hunt, che è riuscito a chiudere in bellezza grazie a un grande riconoscimento da parte di VEVO ITALIA, quello di ARTISTA PIÙ VISTO DEL 2020. E per non farsi mancare niente, spicca il suo nome anche tra I VIDEO PIÙ VISTI DEL 2020, posizionandosi alla #2 con il …

L'articolo Rocco Hunt: l’artista più visto su VEVO Italia proviene da Radio Web Italia.

]]>
Un anno da ricordare quello di Rocco Hunt, che è riuscito a chiudere in bellezza grazie a un grande riconoscimento da parte di VEVO ITALIA, quello di ARTISTA PIÙ VISTO DEL 2020.

E per non farsi mancare niente, spicca il suo nome anche tra I VIDEO PIÙ VISTI DEL 2020, posizionandosi alla #2 con il videoclip di “A UN PASSO DALLA LUNA” (Sony Music Italy), la hit che Rocco Hunt ha firmato insieme ad Ana Mena.

Proprio a “UN PASSO DALLA LUNA”, brano già certificato Triplo Disco di Platino (dati diffusi da Fimi/GfK Italia), che ha conquistato nei mesi scorsi tutte le classifiche e ha occupato la prima posizione della Top Singoli Fimi per ben 9 settimane, nella sua versione spagnola “A UN PASO DE LA LUNA” ha raggiungo più di una grande soddisfazione a livello internazionale, ottenendo il Disco di Platino in Spagna – dato diffuso da Agedi – e la #1 di LOS40, il network radiofonico più importante della nazione, due traguardi raramente raggiunti da un artista italiano in Spagna

L'articolo Rocco Hunt: l’artista più visto su VEVO Italia proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162697/in-news/rocco-hunt-lartista-piu-visto-su-vevo-italia.html/feed 0
Cesare Cremonini ricorda “…Squérez?” https://www.radiowebitalia.it/162196/gossip/cesare-cremonini-ricorda-squerez.html https://www.radiowebitalia.it/162196/gossip/cesare-cremonini-ricorda-squerez.html#respond Mon, 30 Nov 2020 12:02:27 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162196 Esattamente 21 anni fa, il 30 novembre 1999, usciva “…Squérez?”, il disco di debutto dei Lùnapop di Cesare Cremonini, tra i primi dieci album di tutti i tempi in Italia e riconosciuto da F.I.M.I. (Federazione Industria Musicale italiana) come il disco d’esordio di una band italiana più venduto di sempre. L’album è stato saldamente al …

L'articolo Cesare Cremonini ricorda “…Squérez?” proviene da Radio Web Italia.

]]>
Esattamente 21 anni fa, il 30 novembre 1999, usciva “…Squérez?”, il disco di debutto dei Lùnapop di Cesare Cremonini, tra i primi dieci album di tutti i tempi in Italia e riconosciuto da F.I.M.I. (Federazione Industria Musicale italiana) come il disco d’esordio di una band italiana più venduto di sempre.

L’album è stato saldamente al 1° posto della classifica italiana per 13 settimane consecutive (118 sono invece le settimane di permanenza nella classifica generale) entrando quindi nella Top5 dei dischi rimasti più a lungo in vetta.

Da “…Squérez?” sono stati tratti singoli come ”50 special”, “Un giorno migliore”, “Qualcosa di grande”, canzoni entrate nel patrimonio della musica italiana e che oggi, dopo 20 anni, sono ancora amate e cantate dal pubblico di tutte le generazioni.

“Sono felice di questa certificazione, spiega Cremonini, perché Squerez è un album che porterà per sempre un messaggio positivo. La forza della melodia e la voglia di emergere, sono invincibili. Fu un album sinceramente giovane e vero che scrissi quando ero adolescente. Il primo a dare voce a una generazione intera che aveva assorbito attraverso la musica i grandi cambiamenti positivi di quel periodo. Il successo oggi per me è essere di ispirazione per chi muove i primi passi nel mondo della musica”.

Cesare Cremonini nel frattempo pubblicherà il prossimo 1 dicembre “Let them talk” – Ogni canzone è una storia (Mondadori), un libro in cui la musica diviene, attraverso le sue parole, racconto delle sue canzoni e della sua vita, del passato ma anche del presente e del futuro, di una generazione e del suo modo di pensare, di Cremonini ma anche di tutti noi.

«(…) Faccio canzoni solo quando trovo un punto di incontro. Con vite devastate, vissute fino in fondo. Con gli uomini e le donne che hanno già amato, sofferto e dato. Anche se le mie canzoni restano sospese in un sentimento leggero, che tende alla gioia, è proprio in quelle vite che trovo l’interlocutore ideale, nel punto di contatto in cui siamo fragili. È lì che finiamo per somigliarci tutti. Così questo libro non cercherà di raccontare le mie diversità, ciò che mi rende unico per i dolori vissuti o per le fortune e i successi. Al contrario. Questo libro è nato, come tutte le mie canzoni, per far incontrare, e stringersi in un abbraccio, la mia storia con le storie di chi vi entra o ci passa accanto per caso. Le canzoni sono piene di metafore convincenti, ma quella che preferisco è già qui, la state leggendo. Anche Tu, come Me».

Cesare Cremoni racconta così lo spirito di questo libro, con un invito ai lettori ad abbandonarsi al suo mondo per riconoscervi, forse, anche il loro. Cremonini è stato, fino a questo libro, uno dei misteri meglio custoditi della musica italiana. Di lui conoscevamo soprattutto le canzoni, l’ironia e la riservatezza. Perciò Let them talk – Ogni canzone è una storia, è un piccolo miracolo.

In queste pagine Cremonini finalmente si svela, con estro inafferrabile, come nel suo stile, disseminando la scrittura di indizi, di tessere che a poco a poco compongono il mosaico della sua personalità. Il fascino di Cremonini sta infatti proprio nelle sue contraddizioni, era un bambino introverso fino alle lacrime ma allo stesso tempo accentratore, esibizionista, già votato allo spettacolo: «(…) sono stato un figlio che sfuggiva alle regole borghesi della famiglia pur assimilandone i comandamenti, per nulla impaurito dall’idea della fuga verso il mondo esterno, anzi attratto dagli sguardi degli altri. Un figlio che scriveva in continuazione, recitava, ballava, inventava, durante le vacanze in famiglia, durante le lezioni a scuola, durante i pomeriggi di studio, prima di dormire e anche nei sogni. (…) Ogni sera nella camera dei miei andava in scena un musical diverso. (…) Tutti i giorni con un’idea diversa di me».

Quella di Cremonini era una famiglia indifferente alla musica, mentre lui si scopriva un piccolo pianista che cresceva ossessionato dalle note, fino alla ribellione, al travestimento, alla fuga e al successo improvviso, travolgente.

Oggi, a quarant’anni, Cesare Cremonini è una star, un uomo che, mentre ti parla, sorride, ma nasconde più di un lato oscuro. E in questo libro li rivela, non per soddisfare la nostra morbosità ma perché è da queste ambivalenze, dal buio dove vivono i suoi demoni, contrapposto alla solarità del suo continuo omaggio alla vita, che sono nate le sue canzoni. «Ero felice, è vero. Ma a volte non si ha altra scelta».

Le canzoni, filo conduttore, ma solo apparente, di Let them talk, stavolta parlano loro eccome! Ognuna è la chiave di un mondo, uno scrigno che Cremonini ci apre per farci attraversare le porte di quel mondo, il suo. Fatto di un’attrazione totale verso il lato poetico della vita, di curiosità verso l’ignoto, di grandi perdite e di sogni ritrovati, di libri letti e immaginati, di film visti e interiorizzati, per spiegarci che l’arte è una sola e ci ricorda chi siamo: «(…) Io non sono soltanto un cantante. Questa parola di cui si abusa mi rappresenta solo in parte. Sono un uomo, e se oltre a un uomo sono davvero un artista, questo fa un artista: getta su un foglio quel che percepisce come imminente, senza sapere quando e per chi accadrà».

Lo sfondo di questo racconto sono i famosi colli bolognesi e le strade segrete di un’Emilia Romagna divertente, sexy, generosa di forme e tollerante nell’animo, fertile vivaio di grandi talenti e campioni. Proprio a questa terra appartiene il genio artistico di Aldo Drudi, poliedrico designer che ha creato la copertina di Let them talk.

Infine, chiude il libro una postfazione firmata dallo scrittore e critico musicale Michele Monina, che ha curato il volume e che, come scrive Cremonini, «ha saputo convincermi a scrivere e a raccontarmi» e, nelle pagine finali, inquadra le canzoni e la carriera del cantautore bolognese degli ultimi vent’anni.

L'articolo Cesare Cremonini ricorda “…Squérez?” proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162196/gossip/cesare-cremonini-ricorda-squerez.html/feed 0
Andrea Bocelli nella top 10 Americana https://www.radiowebitalia.it/162149/in-news/andrea-bocelli-nella-top-10-americana.html https://www.radiowebitalia.it/162149/in-news/andrea-bocelli-nella-top-10-americana.html#respond Sat, 28 Nov 2020 08:25:56 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162149 Andrea Bocelli conquista ancora una volta l’America e per la decima volta un suo album entra nella top 10 dei dischi più venduti negli USA. Un risultato incredibile per un artista italiano che viene celebrato anche con un lungo articolo pubblicato su Billboard america (https://bit.ly/369flaW). Bocelli con “Believe” (Sugar) entra direttamente al n.1 della Classical …

L'articolo Andrea Bocelli nella top 10 Americana proviene da Radio Web Italia.

]]>
Andrea Bocelli conquista ancora una volta l’America e per la decima volta un suo album entra nella top 10 dei dischi più venduti negli USA. Un risultato incredibile per un artista italiano che viene celebrato anche con un lungo articolo pubblicato su Billboard america (https://bit.ly/369flaW).

Bocelli con “Believe” (Sugar) entra direttamente al n.1 della Classical Albums, al n.1 della Classical Crossover Albums e al n.5 della classifica delle vendite di album tradizionali di Billboard con 20.000 copie vendute negli Stati Uniti nella settimana terminata il 19 novembre (dati Nielsen Music / MRC Data).

Il tenore ha ottenuto la sua prima top 10 americana nel 1999 con Sogno (n.4), e ha raggiunto il N. 1 con “Sì” nel 2018, entrando nella storia della musica italiana.

“Believe” dà anche a Bocelli il suo 20 ° numero 1 nella classifica degli album classici e il suo 14 ° numero 1 nella classifica degli album di crossover classici, estendendo così il proprio record per il maggior numero di album al numero 1 in entrambe le classifiche.

Il tenore ora è atteso per uno straordinario concerto di Natale in streaming mondiale il prossimo 12 dicembre dal Teatro Regio di Parma, “Believe in Christmas”, con la direzione artistica di Franco Dragone, ideatore degli spettacolari eventi del Cirque du Soleil. In pochi giorni sono già oltre 15mila i biglietti venduti in tutto il mondo per l’atteso evento.

L'articolo Andrea Bocelli nella top 10 Americana proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162149/in-news/andrea-bocelli-nella-top-10-americana.html/feed 0
Michael Kiwanuka ottiene una nomination ai Grammy Awards https://www.radiowebitalia.it/162147/in-news/michael-kiwanuka-ottiene-una-nomination-ai-grammy-awards.html https://www.radiowebitalia.it/162147/in-news/michael-kiwanuka-ottiene-una-nomination-ai-grammy-awards.html#respond Sat, 28 Nov 2020 08:21:32 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162147 Michael Kiwanuka, il soulman inglese di origini ugandesi, ha ricevuto una nomination ai GRAMMYs 2021, il più importante riconoscimento nell’ambito musicale, nella categoria ‘Best Rock Album’ con l’album Kiwanuka.Uno dei maggiori talenti del soul internazionale, tornerà in Italia per tre imperdibili date.Nel 2011 viene scelto da Adele come opening del su tour in UK e …

L'articolo Michael Kiwanuka ottiene una nomination ai Grammy Awards proviene da Radio Web Italia.

]]>
Michael Kiwanuka, il soulman inglese di origini ugandesi, ha ricevuto una nomination ai GRAMMYs 2021, il più importante riconoscimento nell’ambito musicale, nella categoria ‘Best Rock Album’ con l’album Kiwanuka.
Uno dei maggiori talenti del soul internazionale, tornerà in Italia per tre imperdibili date.
Nel 2011 viene scelto da Adele come opening del su tour in UK e nello stesso anno firma un contratto discografico con la Polydor. L’anno seguente pubblica il suo primo album “Home Again”, subito alla #4 della Official Album Charts, con il quale ha evidenziato le sue qualità di compositore, con riferimenti alla black music e un occhio alla tradizione cantautorale rock e soul.
Dopo una lunga tournée nel 2015 torna in studio per cominciare le registrazioni del nuovo album parzialmente prodotto da Danger Mouse e previsto in uscita per l’anno successivo. “Love & Hate” viene accolto positivamente dalla critica e raggiunge la prima posizione nella classifica inglese degli album, oltre ad aver ottenuto rispettivamente la sua seconda e terza nomination al Mercury Prize e ai BRIT.
Al suo interno è contenuta la canzone “Cold little heart” che viene scelta come sigla di testa della seconda stagione della pluripremiata serie televisiva “Big Little Lies”.
Nel 2019 pubblica il singolo “Money” e a seguire “Hero”, “You Ain’t The Poblem” e “Piano Joint”: le tracce anticipano la nuova fatica del soulman inglese intitolata “Kiwanuka” e uscita nel novembre dello stesso anno.
Il disco è stato registrato a New York, Los Angeles, Londra e Michael è tornato in studio insieme a Danger Mouse e Inflo, lo stesso team di produzione di “Love & Hate”.
“Kiwanuka” si allontana dall’anima vintage dell’album precedente e fa trapelare un’autoaffermazione positiva, audace e sincera.
Per il The Guardian, Kiwanuka è un “album audace, espansivo, sincero, sublime” e uno dei migliori del decennio. Nella sua recensione per NME, Elizabeth Aubrey ha evidenziato la natura personale dei suoi testi, lodandoli come “un audace salto di affermazione di sé”.
Michael riceve due nomination come “Best Male Solo Artist” e “Mastercard Album Of The Year” ai Brit Awards 2020 e trionfa ai Mercury Prize 2020 col suo ultimo album, eletto il migliore album inglese dell’anno.
Dopo un emozionante concerto al Fabrique di Milano farà il suo ritorno in Italia con tre date estive nel luglio 2021.

L'articolo Michael Kiwanuka ottiene una nomination ai Grammy Awards proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162147/in-news/michael-kiwanuka-ottiene-una-nomination-ai-grammy-awards.html/feed 0
Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum™ per valorizzare la musica italiana https://www.radiowebitalia.it/162145/in-news/gianna-nannini-e-intervenuta-al-world-protection-forum-per-valorizzare-la-musica-italiana.html https://www.radiowebitalia.it/162145/in-news/gianna-nannini-e-intervenuta-al-world-protection-forum-per-valorizzare-la-musica-italiana.html#respond Fri, 27 Nov 2020 15:03:40 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162145 Oggi, venerdì 27 novembre, GIANNA NANNINI è intervenuta al World Protection Forum™, nato da un’iniziativa di KELONY® First Risk-Rating Agency per diffondere un nuovo modo di fare impresa e di fare cultura mettendo la protezione al primo posto, per promuovere l’importanza di proteggere e valorizzare la musica italiana. Gianna Nannini ha dichiarato: «L’obbiettivo della nostra …

L'articolo Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum™ per valorizzare la musica italiana proviene da Radio Web Italia.

]]>
Oggi, venerdì 27 novembre, GIANNA NANNINI è intervenuta al World Protection Forum™, nato da un’iniziativa di KELONY® First Risk-Rating Agency per diffondere un nuovo modo di fare impresa e di fare cultura mettendo la protezione al primo posto, per promuovere l’importanza di proteggere e valorizzare la musica italiana.

Gianna Nannini ha dichiarato: «L’obbiettivo della nostra musica per comunicarla è che bisogna invertire i parametri e dare precedenza alle nostre produzioni in italiano e alle tipicità dei linguaggi che solo la musica italiana possiede perché c’è un’articolata territorialità. È un patrimonio e non bisogna disperderlo e neanche dimenticarlo. Io è un po’ tutta la vita che mi interesso alle culture popolari, innanzitutto mi sento proprio in dovere di tutelarle perché mi ci sono dedicata attraverso i miei studi, anche all’Università, sulle culture e soprattutto sulla cultura dei territori diversi in Italia. Questo è molto importante perché il rischio è che tutta questa cultura popolare di nostra origine si disperda, perché è molto diversa, però è rimasta un po’, nei ristoranti per esempio… Nessuno oggi prende un mandolino, una fisarmonica, perché sembra una cosa un po’ antica. Quindi sia la musica ma soprattutto l’appartenenza alla lingua italiana, cioè bisogna assolutamente rivalutare e promozionare la lingua italiana, questo vuol dire che bisogna cantare in italiano, ed è importante perché la lingua italiana è da proteggere, un po’ come è stato fatto in Francia con la legge Toubon, valorizzando la propria lingua oggi i francesi sono molto più attenti ai contenuti nella loro nazione.

Al di là di tutti i nazionalismi, il mio è un discorso più europeo, di tanta diversità che abbiamo in Europa, l’Italia è sicuramente un panorama bio-diverso che abbiamo solo noi. Noi abbiamo tanti modi di fare musica, un esempio è la Taranta, che salvaguarda questo con un’istituzione sulla Taranta con una grande organizzazione per far sì che la Festa della Taranta sia sempre presente ogni anno, ma questo è un piccolo granello, bisogna andare molto più a fondo su questa cosa qua. A fondo vuol dire cambiare le cose come stanno adesso, noi abbiamo una grande percentuale di musica italiana sui media ma non è abbastanza per tutelare la nostra lingua, bisogna imporla di più, fare in modo che questo accada.

Quando io ho dovuto studiare tante cose che non sapevo, mi sono resa conto del grande lavoro che ha fatto Alan Lomax, che lì per lì mi dava anche fastidio, lui è venuto qui per un anno, ha registrato tutti i nostri canti popolari e ha creato un grande archivio, ma meno male l’hanno fatto con la BBC, oggi è un grande patrimonio culturale nostro e lo trovate anche su Youtube, meno male che è uscito. Si può attingere a questa cosa, che non vuol dire rifare il passato ma fare il futuro, la tradizione è il futuro, non vuol dire rimanere nel passato, essere antichi, vuol dire che puoi fare rap, trap, rock (che è musica popolare per me), e difendere la nostra cultura folk, il folk è il nostro futuro. Non ho capito perché gli altri lo possono fare e noi non lo facciamo, rimane lì in un angolo. Sono stata a Nashville, a fare il disco nel Tennessee dove c’è la country music, guai a chi gliela tocca la country music, è una roba importante come la nostra musica dovrebbe essere. Mi sono resa conto che bisogna fare qualcosa.

Questo è un momento di immobilità e di silenzio della nostra scena, invece la nostra scena in questo momento di silenzio deve urlare, nella sua lingua, deve dire le cose come stanno, deve portare la musica italiana a grandi livelli, che può essere anche fuori dall’Italia, non rimanere fino a Chiasso, come dico sempre io, la nostra musica è una delle cose più belle. La moda, il cinema,… sono tutte cose che vanno fuori dai confini, noi con la musica siamo sempre lì legati, perché non ci crediamo, sembra di fare una cosa che facevano i nonni, ben venga invece, capito? Questo sto dicendo da anni.

Bisogna stare molto attenti a quello che è proteggere le nostre differenze, la tipicità dei linguaggi, perché sono così diversi, c’è un modo di accentare le parole, secondo la musica, secondo la forma. Nel sud Italia, dalla Tarantella alla Pizzica, trovi talmente tante cose diverse e dialetti diversi, che bisogna attingere a questi per continuare la nostra lingua. È molto importante non farla in dialetto per forza, io canto in italiano, perché non ho il dialetto. Bisogna prendere assolutamente una posizione, una posizione governativa, non si può stare qui solo a lamentarsi, bisogna creare questa possibilità come hanno fatto anche in altri paesi d’Europa perché il rischio è di perdere questo patrimonio culturale, che è un patrimonio dell’umanità, come la voce.

La contaminazione è assolutamente importante nella difesa del nostro repertorio, sennò si rimarrebbe immobili. Tutto il canto metrico nasce da atteggiamenti di lavoro. Una volta sono stata in Cina e ho parlato un mese intero con una cantante folk e mi faceva capire che è l’atteggiamento del corpo che crea la metrica del canto, come nella tamurriata nel napoletano. La mia tesi riguardava cinque esempi femminili di cultura folk, come si sono trasformate, partivo da lì, fino a Janis Joplin. Qualcosa di appartenenza che non bisogna dimenticare. È una cosa che fa parte di me, il mio modo di cantare, la melodia. La melodia viene messa sempre nella ricerca di un canto nordafricano, quindi se io vado in Africa, vado a sentire come fanno la musica lì e chiedo come possiamo influenzarci a vicenda, in base ai milioni di ritmi diversi. Credo che la contaminazione sia importantissima.

Quando sono andata dagli Himba in Namibia ho chiesto una canzone e loro non mi hanno voluto cantare una canzone, perché si vergognavano, allora io gli ho fatto una tamurriata nera e loro mi hanno applaudito, da lì è scaturito un rapporto di amicizia, mi hanno mandato, un giorno che ero in alloggio, delle persone di tutti gli Himba che sono venuti a fare un canto per me e io li ho registrati, lì è nata una canzone, loro non avevano i diritti d’autore, la SIAE, quindi per questa canzone gli ho mandato sei mucche e un toro, grazie al consolato della Namibia di Milano.

È uno scambio la vita, lo scambio dei linguaggi è fondamentale. Bisogna difendere prima di tutto la lingua italiana, perché senza quella tutti i meccanismi di comunicazione musicale, radiofonico, televisivo… Ormai c’è un’invasione di musica in inglese, niente contro la musica in inglese ma perché prima non difendiamo la nostra?».

Per vedere in streaming l’intervento di Gianna Nannini, è possibile accedere al World Protection Forum™, in replica fino a lunedì 30 novembre, tramite il seguente link https://wpf.aristonsanremo.com oppure tramite richiesta sul contact form del sito https://wp.fo

L'articolo Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum™ per valorizzare la musica italiana proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162145/in-news/gianna-nannini-e-intervenuta-al-world-protection-forum-per-valorizzare-la-musica-italiana.html/feed 0
Stefano Fisico è il nuovo direttore artistico di Chin Radio Toronto https://www.radiowebitalia.it/162036/in-news/stefano-fisico-e-il-nuovo-direttore-artistico-di-chin-radio-toronto.html https://www.radiowebitalia.it/162036/in-news/stefano-fisico-e-il-nuovo-direttore-artistico-di-chin-radio-toronto.html#respond Wed, 25 Nov 2020 08:51:46 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162036 CHIN RADIO TORONTO apre la prima sede italiana a Milano, Stefano Fisico è il nuovo direttore artistico dell’emittente internazionale. Dopo essere stato per 3 anni il direttore artistico di Billboard Italia il noto giornalista e dj dà il via al suo nuovo progetto alla guida della storica emittente canadese aprendo la prima sede italiana all’interno …

L'articolo Stefano Fisico è il nuovo direttore artistico di Chin Radio Toronto proviene da Radio Web Italia.

]]>
CHIN RADIO TORONTO apre la prima sede italiana a Milano, Stefano Fisico è il nuovo direttore artistico dell’emittente internazionale. Dopo essere stato per 3 anni il direttore artistico di Billboard Italia il noto giornalista e dj dà il via al suo nuovo progetto alla guida della storica emittente canadese aprendo la prima sede italiana all’interno delle prestigiose Fonderie Napoleoniche di Milano. A partire da dicembre sarà online anche il suo nuovo magazine web musicale stefanofisico.it, un portale dedicato all’entertainment con contenuti speciali e interviste.

Sempre dalla prima settimana di Dicembre partiranno le dirette radio/televisive che creeranno un link diretto con il Canada.

“Toronto è la terza città per qualità di vita nel mondo e conta una fortissima comunità di italiani, oltre 500 mila, che amano il nostro paese e la nostra musica . In un momento cosi difficile l’intento è quello di dare la possibilità a tutti gli artisti di aumentare la propria popolarità in mercati ancora inesplorati creando un link diretto per concerti e iniziative speciali “

STEFANO FISICO

Stefano Fisico nasce come dj, attività che ha svolto parallelamente in questi anni prima nei club, poi nei festival e negli stadi come opening act. Tra le varie collaborazioni, i dj set per Tomorrowland, le aperture ai concerti di Vasco Rossi per 5 tour (tra cui Modena Park), di Tiziano Ferro per 2 tour negli stadi, di Negramaro allo Stadio, di Alessandra Amoroso per i 10 anni di carriera a Cinecittà World e di Le Vibrazioni al Forum per i 20 anni di carriera, l’opening Omelia in occasione della visita del Papa a Monza di fronte a 800 mila persone, il dj set in piazza del Duomo a Milano in occasione di “Capodanno For the Future”.

Ha realizzato diversi remix in qualità di producer per artisti come Bob Sinclar, DJ Antoine, Vasco Rossi, Shaggy, Nek, Marco Mengoni, Gabry Ponte e tanti altri.

Ha lavorato nel mondo radiofonico come DJ Producer per Radio Italia, RDS, Radio Kiss Kiss. Si è occupato della direzione artistica di Billboard Italia negli ultimi 3 anni.

Quest’anno ha avuto il piacere di essere giurato ad “Amici” nella giuria di critici musicali e giornalisti.

Il suo profilo IG conta oltre 100K follower e la sua pagina Fb più di 40k.

L'articolo Stefano Fisico è il nuovo direttore artistico di Chin Radio Toronto proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162036/in-news/stefano-fisico-e-il-nuovo-direttore-artistico-di-chin-radio-toronto.html/feed 0
SodaStream e Snoop Dogg insieme nella nuova campagna natalizia https://www.radiowebitalia.it/157488/in-news/artisti/sodastream-e-snoop-dogg-insieme-nella-nuova-campagna-natalizia-con-un-potente-messaggio-ambientale.html https://www.radiowebitalia.it/157488/in-news/artisti/sodastream-e-snoop-dogg-insieme-nella-nuova-campagna-natalizia-con-un-potente-messaggio-ambientale.html#respond Wed, 18 Nov 2020 09:20:53 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=157488 SodaStream, il brand leader dell’acqua frizzante*, ha lanciato oggi la sua campagna natalizia, che invita a “vivere le piccole cose che fanno la differenza”. Si tratta della più importante campagna globale realizzata da SodaStream interpretata dalla leggenda dell’hip-hop internazionale Snoop Dogg con un video che incoraggia le persone a concentrarsi sulle cose piccole ma importanti …

L'articolo SodaStream e Snoop Dogg insieme nella nuova campagna natalizia proviene da Radio Web Italia.

]]>
SodaStream, il brand leader dell’acqua frizzante*, ha lanciato oggi la sua campagna natalizia, che invita a “vivere le piccole cose che fanno la differenza”. Si tratta della più importante campagna globale realizzata da SodaStream interpretata dalla leggenda dell’hip-hop internazionale Snoop Dogg con un video che incoraggia le persone a concentrarsi sulle cose piccole ma importanti della vita, specialmente durante le prossime festività. La campagna si concentra sulle persone e abbraccia la magia del Natale.

La storia si riferisce alle feste in famiglia, ai grandi progetti che hanno lasciato il posto alla dimensione casalinga, in cui le piccole cose acquistano significato nel vero spirito del Natale. Come sempre SodaStream usa la campagna anche per trasmettere il proprio messaggio ambientale. Succede quando Snoop incontra in cucina una tartaruga marina e insieme invitano le persone a fare un piccolo cambiamento, che diventa un grande gesto per il pianeta: una bottiglia riutilizzabile di SodaStream, infatti, può far risparmiare fino a migliaia di bottiglie di plastica monouso.

La campagna diffonde questi importanti messaggi nel classico stile leggero e divertente di SodaStream, facendo leva sulla superstar Snoop Dogg per concentrarsi sulle “piccole cose”, come preparare i biscotti di pan di zenzero o spegnere i cellulari quando la famiglia è seduta alla tavola delle feste – una scena in cui tutti, dai bambini al cane, hanno la faccia di Snoop.

“In SodaStream incoraggiamo sempre le persone a fare un cambiamento positivo. Quest’anno abbiamo fatto il possibile per realizzare una campagna con cui tutti possano relazionarsi, una campagna su ciò che è importante” – ha commentato Karin Schifter-Maor, Global CMO di SodaStream – “SodaStream è un piccolo, grande cambiamento per ridurre i rifiuti di plastica monouso e Snoop Dogg è il partner giusto, per diffondere questo messaggio in modo divertente”.

“Adoro il mio SodaStream, quindi è stato naturale per me collaborare con il brand per questa campagna. Fanno un grande prodotto e una grande differenza nel mondo. Sono felice di aiutare a diffondere l’amore” ha detto Snoop Dogg.

Il video è stato diretto dal noto regista Jake Szymanski, seguendo lo stile divertente e il tono giocoso tipici del brand. Tra i lavori di Szymanski si annoverano “Mike and Dave Need Wedding Dates”, “The Package”, diversi cortometraggi per “Funny or Die”, “Saturday Night Live” e, più recentemente, una commedia d’azione ispirata a Forrest Fenn per Studio 8.

L'articolo SodaStream e Snoop Dogg insieme nella nuova campagna natalizia proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/157488/in-news/artisti/sodastream-e-snoop-dogg-insieme-nella-nuova-campagna-natalizia-con-un-potente-messaggio-ambientale.html/feed 0