arte – Radio Web Italia https://www.radiowebitalia.it Radio On-Line, Notizie Musicali, Cinema, Spettacolo e tanto altro Thu, 12 Aug 2021 14:36:25 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.8.1 Torna il Carpineto Romano Buskers Festival https://www.radiowebitalia.it/168091/in-news/torna-il-carpineto-romano-buskers-festival.html https://www.radiowebitalia.it/168091/in-news/torna-il-carpineto-romano-buskers-festival.html#respond Thu, 12 Aug 2021 14:36:19 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168091 Tra circo, musica e teatro, torna il Carpineto Romano Buskers Festival.Una XXXI edizione che dà continuità a uno dei festival d’arte di strada più antichi d’Italia con una due giorni ricca di emozioni. Il 19 e il 20 agosto torna il Carpineto Romano Buskers Festival con una XXXI edizione ricca di arte e spettacoli. Circensi, …

L'articolo Torna il Carpineto Romano Buskers Festival proviene da Radio Web Italia.

]]>
Tra circo, musica e teatro, torna il Carpineto Romano Buskers Festival.
Una XXXI edizione che dà continuità a uno dei festival d’arte di strada più antichi d’Italia con una due giorni ricca di emozioni.

Il 19 e il 20 agosto torna il Carpineto Romano Buskers Festival con una XXXI edizione ricca di arte e spettacoli. Circensi, teatranti e musicisti sono pronti a stupire il pubblico del borgo in provincia di Roma, grazie alla direzione artistica del collettivo Scuderie MArteLive, che ogni anno seleziona e valorizza talenti in tutta Italia ed Europa attraverso il concorso MArteLive, che quest’anno festeggia il ventennale con le sue 16 categorie artistiche.

Le tradizionali postazioni di San Michele Arcangelo, Lemmotta e Palazzo Pecci (Jo Sedio), quest’anno ospiteranno l’Estemporanea Itinerante “IlBuskersResiste” a cura di Arci ‘Na Radice APS. Il festival si svolgerà in due location: la Reggia dei Volsci e il Parco Unità d’Italia, dove, alle 17 di entrambi i giorni, verrà realizzato il Laboratorio di Circo “CircoNdamose” a cura di Ameté e dedicato ai più piccoli.

A partire dalle 21:30, l’antico borgo di Carpineto Romano ospiterà artisti di circo contemporaneo, musicisti, clown, acrobati e attori di strada: la compagnia Teatralto con Susy Pariante in Cetrulo Pulcinella, il teatro circo di Warner Circus, lo spettacolo di acrobatica area di India Barretto prodotto da 238 hangerdellearti e Livia X Aria, la giocoleria di Lino’s Street Circus e Dani, lo spettacolo di danza e fuoco di Lucignolo, la musica di Leonardo Angelucci, vincitore della Biennale MArteLive 2019 , i Curandero e i Musica Muta.

Saranno due serate di grandi emozioni con performance e spettacoli per tutti i gusti che rispetteranno tutte le norme sanitarie. Per accedere agli spettacoli, infatti, sarà obbligatorio prenotare sul sito di MArteTicket e presentare il Green Pass, ottenibile tramite vaccinazione, guarigione o tampone.

Il Carpineto Romano Buskers Festival si conferma così un punto di riferimento per il territorio che la ospita, portando arte e cultura anno dopo anno, nonostante le difficoltà.

L'articolo Torna il Carpineto Romano Buskers Festival proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168091/in-news/torna-il-carpineto-romano-buskers-festival.html/feed 0
Al via ‘arte per la libertà’, tra musica, arte, teatro e diritti umani https://www.radiowebitalia.it/143837/senza-categoria/al-via-arte-per-la-liberta-tra-musica-arte-teatro-e-diritti-umani.html https://www.radiowebitalia.it/143837/senza-categoria/al-via-arte-per-la-liberta-tra-musica-arte-teatro-e-diritti-umani.html#respond Sat, 04 Jul 2020 13:16:03 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=143837 Da luglio a dicembre una fitta programmazione caratterizzerà “Arte per la libertà”, il festival della creatività per i diritti umani, che vedrà protagonisti, tra gli altri, Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario, Lercio, i Meganoidi, Alice Pasquini, Daniele Tozzi, C0110, Carolì, Alessio B, le finali del contest per emergenti e molto altro ancora. Un calendario …

L'articolo Al via ‘arte per la libertà’, tra musica, arte, teatro e diritti umani proviene da Radio Web Italia.

]]>
Da luglio a dicembre una fitta programmazione caratterizzerà “Arte per la libertà”, il festival della creatività per i diritti umani, che vedrà protagonisti, tra gli altri, Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario, Lercio, i Meganoidi, Alice Pasquini, Daniele Tozzi, C0110, Carolì, Alessio B, le finali del contest per emergenti e molto altro ancora.

Un calendario di appuntamenti, che raggruppa i festival “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty” e “Deltarte – il Delta della creatività”, come sempre legato ad Amnesty International. Saranno coinvolti ben quindici comuni della provincia di Rovigo sotto il titolo “La barca dei diritti”, con un variegato cartellone artistico che spazia dalla musica all’arte e al teatro, in armonia con il territorio del Polesine, fortemente legato all’acqua e ai suoi fiumi.

VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY

Il fulcro sarà “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty”, storico festival musicale giunto alla 23a edizione, in programma a Rosolina Mare dal 31 luglio al 2 agosto, anticipato da una serata di anteprima ad Adria il 25 luglio con un concerto dei Meganoidi aperto dai The Boylers.

Da venerdì 31 luglio l’arena di Piazzale Europa a Rosolina mare ospiterà le semifinali del Premio Amnesty nella sezione emergenti, contest dedicato a brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani. La prima sera si affronteranno H.E.R. da Roma, Adriana Iè da Verona, i Nuju da Reggio Emilia e Micaela Tempesta da Napoli, con, in veste di ospite, Margherita Vicario. Il giorno seguente sarà la volta di Mattia Bonetti da Fosdinovo (Massa Carrara), Ennesimo Piano B da Potenza, Assia Fiorillo da Napoli e Agnese Valle da Roma. A chiudere la serata, Marina Rei. Ma venerdì e sabato ci sarà spazio anche per gli interventi di Lercio, il celebre sito satirico italiano.

Domenica 2 agosto sul palco di piazzale Europa sarà la volta dell’assegnazione del Premio Amnesty International Italia nella sezione Big a Niccolò Fabi per il brano “Io sono l’altro”, contenuto nell’album “Tradizione e tradimento”. Mentre la prima parte della serata sarà dedicata alla finale della sezione emergenti, con i cinque artisti che avranno superato le semifinali. Nel pomeriggio alle 18 Fabi e il presidente di Amnesty International Italia Emanuele Russo incontreranno pubblico e giornalisti nell’attiguo Centro congressi.

A condurre le tre serate saranno gli storici presentatori Savino Zaba e Carmen Formenton, mentre, come già lo scorso anno, lo slogan di Amnesty International Italia sarà “Sui diritti non si torna indietro”, per ribadire la centralità dell’impegno in favore dei diritti di tutte e di tutti. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito: https://www.eventbrite.it/o/voci-per-la-liberta-30579724078

DELTARTE – IL DELTA DELLA CREATIVITÀ

Arrivato alla sua ottava edizione, il festival itinerante dedicato all’arte contemporanea e a cura di Melania Ruggini, prenderà il via il 4 luglio da Rosolina Mare per toccare via via altre otto tappe.

Ad inaugurare Deltarte il 4 luglio ci sarà a Rosolina Mare “La barca dei diritti”, installazione di arte pubblica a opera di Zentequerente, realizzata con bottiglie di plastica, per sensibilizzare il pubblico sul riciclo responsabile e sulla salvaguardia dell’ambiente e dei mari come quello di Rosolina, che anche quest’anno ha ottenuto la Bandiera Blu.

L’ospite d’onore del festival dedicato all’arte urbana sarà la street artist più conosciuta e amata d’Italia, e non solo: Alice Pasquini, che realizzerà il suo intervento presso la palestra comunale di Porto Tolle, tramite una residenza d’artista dal 9 al 13 luglio. Si proseguirà con il comune di Loreo dove dal 16 al 18 luglio C0110 farà il suo murales sulla tematica dei diritti dei bambini presso le Scuole Medie.

A Villadose l’artista romano Daniele Tozzi crederà un coloratissimo calligramma formato da parole di speranza e rinascita sulla facciata della biblioteca; l’artista soggiornerà in città dal 21 al 25 luglio. A settembre a Taglio di Po Alessio B creerà due opere di street art, presso l’asilo nido comunale e vicino alla biblioteca, all’insegna della rigenerazione urbana, mentre a Gavello nell’azienda agricola la Galassa, ci sarà Banco Ittico che realizzerà un’opera legata alla sana e corretta alimentazione a partire dai bambini. A Lendinara è riconfermata Carolì, che porterà i suoi personaggi onirici sulla facciata della palestra della scuola media. New entry del festival il comune di Ariano Polesine, che omaggerà la storica quercia sotto la quale, secondo la leggenda, il sommo Dante avrebbe sostato.

Agosto e settembre saranno dedicati al teatro con il coinvolgimento di quattro comuni: Polesella, San Bellino, San Martino di Venezze e Villanova Marchesana. A ottobre la street art arriverà infine a Rovigo, capoluogo del Polesine, con una partecipazione a sorpresa. Per tutto il periodo del festival i bambini e i ragazzi del territorio saranno coinvolti in prima linea grazie ad “Artisti per un giorno”, i workshop e i laboratori didattici del festival, che toccheranno sia i centri estivi che le scuole.

A dicembre poi non mancheranno, come tradizione, eventi in occasione dell’anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani.

LE DICHIARAZIONI

Emanuele Russo, Presidente di Amnesty International Italia, afferma: “abbiamo vissuto una stagione dolorosa, di diniego del diritto alle cure mediche a migliaia di persone e a centinaia di operatori sanitari. Amnesty International ha sempre detto che da questa crisi si sarebbe usciti solo se nessuno sarebbe stato lasciato indietro, se nessuno sarebbe stato escluso. Abbiamo testimoniato e denunciato che ciò non è successo. Ora che si stanno prendendo decisioni politiche importanti sul futuro, dobbiamo vigilare perché i diritti più a rischio (quello al lavoro, quello alla privacy così come quello di manifestare pacificamente) siano garantiti e protetti. Ancora una volta dobbiamo dire a voce alta e col massimo rumore possibile che sui diritti non si torna indietro.”

La curatrice di DeltArte, Melania Ruggini, dichiara: “La barca dei diritti e della creatività farà tappa in numerosissime località del Delta del Po e del Polesine, trasformandole in porti sicuri e approdi necessari per portare la nostra street art e la nostra creatività tra la gente, quale strumento fondamentale per dare voce ai diritti umani e alle storie degli abitanti di questi luoghi sospesi tra terra e acqua. Grazie a DeltArte, il nostro territorio è diventato un museo a cielo aperto che vanta ogni anno la partecipazione di artisti di fama internazionale”.

Michele Lionello, il direttore artistico di Voci per la Libertà, ricorda che “la grande cassa di risonanza di questo format continuerà ad essere Amnesty International, a sostegno di un festival diffuso sul territorio in grado di far parlare l’arte da un comune e importante megafono. Con Amnesty proponiamo il sostegno a favore di importanti campagne internazionali contro ingiustizie, violenze e discriminazioni, stimolando alla relativa sensibilizzazione”.

PROGRAMMA (IN CONTINUA EVOLUZIONE)

• Sabato 4 luglio ore 18.00 a Rosolina Mare – lungomare di Piazzale Europa: inaugurazione installazione “La barca dei diritti” di Zentequerente

• Lunedì 13 luglio a Porto Tolle – Palestra Comunale: inaugurazione dell’opera di street art di Alice Pasquini

• Sabato 18 luglio ore 10 a Loreo, scuole medie: inaugurazione dell’opera di street art di C0110

• Venerdì 24 luglio ore 11 a Villadose- biblioteca comunale: inaugurazione dell’opera di street art di Daniele Tozzi

• Sabato 25 luglio ore 21.30 ad Adria in Piazza Cavour: anteprima di Voci per la Libertà con Meganoidi e The Boylers

• Da venerdì 31 luglio a sabato 2 agosto a Rosolina Mare in Piazzale Europa: la 23a edizione di Voci per la Libertà con Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario, Lercio e il contest per emergenti.

• Ad agosto-settembre-ottobre: altri appuntamenti in via di definizione con l’arte urbana di Deltarte e il teatro.

• A dicembre poi non mancheranno, come tradizione, gli eventi artistici in occasione dell’anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Tutti gli aggiornamenti sui siti: www.vociperlaliberta.it – www.deltarte.com – www.arteperlaliberta.com

Un’iniziativa di: Associazione Voci per la Libertà, Amnesty International Italia, DeltArte, Arte per la Libertà

Con il contributo di: CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando “Eventi culturali”.

Partner tecnici: ARS audio & light, Idee Grafiche, Press4All, Mei – Meeting degli Indipendenti, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax, Musplan.

Media partner: FunnyVegan, ViaVaiNet, Collettiva, Noise Symphony, Indieffusione.

Radio partner: Radio Popolare, Radio 41, Viva La Radio! Network, Atom Radio, IwebRadio, Oradio.it, Radio Atlanta, Radio Bellissima, Radio Bla Bla network, Radio Città Benevento, Radio Eco Sud, Radio Elettrica, Radio Garda, Radio L’Olgiata, Radio Michelle, Radio Pico, Radio Ragusa, Radio Sanremo, Radio Sardinia, Radio Sette Asiago, Radio stereo 5, Rt Radio Terapia, Studio Emme Network, Studio Tre Radio, Studio Uno Abruzzo, UnicaRadio, Webradio 63.

Comuni coinvolti: Adria, Ariano nel Polesine, Corbola, Gavello, Lendinara, Loreo, Polesella, Porto Tolle, Rosolina, Rovigo, San Bellino, San Martino di Venezze, Taglio di Po, Villadose, Villanova Marchesana.

L'articolo Al via ‘arte per la libertà’, tra musica, arte, teatro e diritti umani proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/143837/senza-categoria/al-via-arte-per-la-liberta-tra-musica-arte-teatro-e-diritti-umani.html/feed 0
L’arte unisce! un’opera d’arte in cambio di una donazione a favore della lotta contro il coronavirus https://www.radiowebitalia.it/141749/in-news/in-cultura/larte-unisce-unopera-darte-in-cambio-di-una-donazione-a-favore-della-lotta-contro-il-coronavirus.html https://www.radiowebitalia.it/141749/in-news/in-cultura/larte-unisce-unopera-darte-in-cambio-di-una-donazione-a-favore-della-lotta-contro-il-coronavirus.html#respond Fri, 03 Apr 2020 10:07:33 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=141749 Dai social di “Arte per la Libertà”, il grande cartellone che unisce “Voci per la Libertà” e “DeltArte”, viene lanciata una iniziativa di solidarietà in concomitanza con “Restiamo a casa Live”, le dirette quotidiane che ogni giorno fino a Pasqua animano i pomeriggi con le performance degli artisti del festival. Come spiega la curatrice del …

L'articolo L’arte unisce! un’opera d’arte in cambio di una donazione a favore della lotta contro il coronavirus proviene da Radio Web Italia.

]]>
Dai social di “Arte per la Libertà”, il grande cartellone che unisce “Voci per la Libertà” e “DeltArte”, viene lanciata una iniziativa di solidarietà in concomitanza con “Restiamo a casa Live”, le dirette quotidiane che ogni giorno fino a Pasqua animano i pomeriggi con le performance degli artisti del festival.

Come spiega la curatrice del festival Melania Ruggini: “Il mondo dell’arte, dagli artisti ai collezionisti al pubblico in generale, possono contribuire nel loro piccolo con questa asta online attraverso una piccola eppure significativa donazione per sostenere lo sforzo del personale sanitario italiano e delle associazioni che sono da mesi in prima linea contro l’emergenza del Coronavirus. In cambio ci si porta a casa un’opera firmata da un giovane artista italiano. L’intero ricavato andrà devoluto interamente in beneficenza alle strutture individuate dai nostri artisti”.

Il primo a inaugurare l’iniziativa è stato Riccardo Buonafede, celebre street artist ferrarese organizzatore di Manufactory Project di Comacchio (FE). Come ha commentato l’artista: “Oggi non sono solo medici e gli infermieri ad essere in difficoltà, lo sono anche le famiglie e i lavoratori. Noi siamo partiti da qui. Quest’opera non rappresenta solo un medico, rappresenta una donna che si sta preparando per fare il suo lavoro, come tutti i giorni, ma con la paura di compromettere la sua salute e quella della sua famiglia che l’aspetta a casa. Una donna che spera di non vedere troppe persone soffrire o morire ogni giorno. Se è vero che l’artista dipinge ciò che vede, questo è quello che io vedo oggi”. L’opera dal titolo “SUPERHEROES” se l’è aggiudicata Charly Pub del Lido delle Nazioni e il ricavato andrà interamente devoluta all’Ospedale del Delta di Lagosanto (FE).

Venerdì 3 aprile tocca alla giovane illustratrice Eliana Albertini, che metterà all’asta un disegno fatto durante la diretta social; il ricavato sarà devoluto all’Aulss5 Polesana. Sabato 4 aprile sarà la volta della street artist Carolì che devolverà l’asta all’Associazione Arcisolidarietà Rovigo che si occupa dei senza dimora, con un pensiero anche a chi a casa non ci può stare perché una casa non ce l’ha.

“Un tema forte che incrocia diritto alla salute e diritto all’alloggio. – ricorda l’altro direttore artistico Michele Lionello – Perché di fronte al virus non siamo tutti uguali e anche in Italia le fasce più deboli della popolazione rischiano di subire le conseguenze più pesanti di questa crisi. Come ha dichiarato Amnesty International Italia: il diritto alla salute è un diritto universale, che dev’essere garantito a tutti a prescindere dalla loro condizione, status, origine”.

Lunedì 6 aprile sarà la volta del celebre artista Alessio Bolognesi, a cui seguirà venerdì 10 aprile Jessica Ferro, martedì 14 aprile Ivano Petrucci, giovedì 16 aprile la pittrice romana Violetta Carpino e infine sabato 18 aprile la street artist Alessandra Carloni.

L’asta a rialzo durerà 24 ore; si potrà accedere sul profilo social dell’artista e di Arte per la Libertà proponendo il proprio prezzo. Per ogni opera si renderà noto per tempo a quale struttura, ente, associazione andrà devoluta la beneficenza.

CALENDARIO DELLE PROSSIME ASTE ONLINE

Sabato 4 Aprile – Carolì

Lunedì 6 Aprile – Alessio Bolognesi
Venerdì 10 Aprile – Jessica Ferro

Martedì 14 Aprile – Ivano Petrucci

Giovedì 16 Aprile – Violetta Carpino

Sabato 18 Aprile – Alessandra Carloni

www.arteperlaliberta.comwww.deltarte.comwww.vociperlaliberta.it

L'articolo L’arte unisce! un’opera d’arte in cambio di una donazione a favore della lotta contro il coronavirus proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/141749/in-news/in-cultura/larte-unisce-unopera-darte-in-cambio-di-una-donazione-a-favore-della-lotta-contro-il-coronavirus.html/feed 0
Fosca in Tepidario presenta Trasparenza: tre giorni dedicati alle arti contemporanee tra giochi di luce e musica sperimentale https://www.radiowebitalia.it/137472/in-news/eventi/music-event-in-eventi/fosca-in-tepidario-presenta-trasparenza-tre-giorni-dedicati-alle-arti-contemporanee-tra-giochi-di-luce-e-musica-sperimentale.html https://www.radiowebitalia.it/137472/in-news/eventi/music-event-in-eventi/fosca-in-tepidario-presenta-trasparenza-tre-giorni-dedicati-alle-arti-contemporanee-tra-giochi-di-luce-e-musica-sperimentale.html#respond Tue, 03 Sep 2019 09:28:44 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=137472 È il Tepidarium del Roster il protagonista di questa quinta edizione di Fosca in Tepidario_lectio | ludus | visio. Il festival  dedica una tre giorni al tema della Trasparenza in cui gli ospiti indagano, attraverso i tanti linguaggi delle arti contemporanee, il legame che unisce concetti tra loro in contrapposizione come pubblico e privato, segreto …

L'articolo Fosca in Tepidario presenta Trasparenza: tre giorni dedicati alle arti contemporanee tra giochi di luce e musica sperimentale proviene da Radio Web Italia.

]]>
È il Tepidarium del Roster il protagonista di questa quinta edizione di Fosca in Tepidario_lectio | ludus | visio. Il festival  dedica una tre giorni al tema della Trasparenza in cui gli ospiti indagano, attraverso i tanti linguaggi delle arti contemporanee, il legame che unisce concetti tra loro in contrapposizione come pubblico e privato, segreto e rivelazione.

La trasparenza della serra in ferro e vetro – realizzata da Giacomo Roster a metà ‘800- che un tempo accoglieva piante esotiche provenienti da tutto il mondo, oggi riacquista la sua funzione grazie all’installazione dedicata alla natura di Giovanni de GaraLuca Camilletti. Non piante in vaso, ma tele che rappresentano  la rinascita del verde in spazi inusuali.

La trasparenza la ritroviamo anche nelle composizioni leggere e impalpabili dell’ensemble Blutwurst e del compositore francese Emmanuel Holterbach, in contrasto con le sonorità concrete e forti della cantante e performer  NicoNote, alias di Nicoletta Magalotti.

La rassegna, a ingresso libero, si svolgerà il 5, 6 e 7 settembre nello spazio monumentale del Tepidario del Roster, nel Giardino dell’Orticoltura di Firenze.

Il progetto è a cura di Fosca ed è realizzato con il sostegno di Comune di Firenze nell’ambito della rassegna Estate Fiorentina 2019 e Regione Toscana.

Il festival

La 5a edizione di Fosca in Tepidario si apre nella tarda serata di giovedì 5 settembre dalle ore 19.30 con l’aperitivo sulle musiche del live set di dj Leblond, agronoma, chef e dj con una proposta musicale che va dai magici anni 80, passando dal pop fino all’elettronica contemporanea.

La serata continua alle ore 21.00 con VISITA GUIDATA un’esposizione di quadri, in dinamica. Gli artisti Giovanni De Gara e Luca Camilletti, con il disegno luci di Marco Santambrogio, hanno dato vita ad una installazione a partire dall’esposizione di tele che rappresentano piante, fiori e arbusti cresciuti in campi da calcio – da cui il titolo della mostra di De Gara Spring Is Late!: campi da calcio fioriti. Gli artisti mettono in scena una mostra che da statica diventa dinamica grazie al commento di uno storico dell’arte durante la visita guidata. L’installazione sarà visibile per tutta la durata del festival.

La seconda giornata della rassegna, venerdì 6 settembre, si apre con la sezione Ludus con due seminari rivolti a giovani e adolescenti. Alle ore 9.00 la Dott.sa Isabella Bruni tratterà il tema: Cyber bullismo e utilizzo responsabile della rete su rischi e opportunità di internet e dei nuovi media. A seguire, alle ore 11.00, il seminario esperienziale di Artischeniche su Le arti della scena.

I seminari fanno parte del progetto Caleidoscopio2, vincitore del bando Nessuno Escluso, promosso e finanziato da Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e da il Cuore si Scioglie Onlus con il patrocinio del Comune di Firenze.

La giornata riprenderà alle ore 19.00 con la Lectio Panorama delle Frequenze dell’artista francese Emmanuel Holterbach, sound artist e compositore di musica concreta che ha presentato i suoi lavori in Europa, Canada e Cina. L’artista realizza performance, composizioni e installazioni per le quali ha coniato il termine “acusmagia” in cui investiga la musicalità intensa e spontanea di certi fenomeni naturali. Grazie ai suoni catturati in contesti naturali e industriali crea composizioni elettroacustiche uniche.

La serata prosegue con la sezione Visio alle ore 21.00 con la performance Ricercar nell’ombra (vuoto-energia-rilievo) eseguita dal vivo da Blutwurst – ensemble di sette musicisti con sede a Firenze che si dedica alla musica sperimentale – ed il compositore Emmanuel Holterbach. Insieme compongono ed eseguono musica basata principalmente su note sostenute e pattern sonori che si trasformano lentamente.

La composizione è basata sulle note della melodia di apertura di Ricercar III di Francesco Guami, applicando i metodi sviluppati da Holterbach nelle sue composizioni elettroacustiche, il lavoro è strutturato grazie alle infinite possibilità di combinare queste note in timbri, accordi e schemi. Ricercar nell’ombra è un paesaggio sonoro ampio, sottile e vivido che esprime una grande tavolozza e sfumature di densità, energie e contrasti.

Il festival si conclude sabato 7 settembre alle ore 21.30 con la performance di NicoNote cantante, autrice e performer che darà vita a Live Onair Alone live set per voce, dischi e laptop con materiali originali tratti dalle sue produzioni e dai suoi album. L’artista inserisce in scaletta anche alcune rielaborazioni di brani celebri, da Tuxedomoon a Tenco a Schumann passando per Purcell.

NicoNote, alias Nicoletta Magalotti, è una cantante, performer, compositrice e artista trasversale che si muove tra generi sonori e formati anche distanti, combinando il canto con la dimensione performativa, l’improvvisazione radicale con il pop, creando un clima unico, un teatro vocale immateriale.

L’artista ha dato vita insieme a Monica Benvenuti a un percorso didattico sulla vocalità contemporanea, Voci Possibili, laboratorio sulla vocalità contemporanea II, verrà presentato a Villa Strozzi dal 20 al 22 settembre 2019, nell’ambito di Tempo Reale Festival, Y e di Suoni e musica di ricerca – Formazione 2019.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

 

Info: www.foscaintepidario.it

info: info@fosca.eu

Fosca, è un progetto nato nel 2006 dall’idea di Caterina Poggesi, è una rete in continua definizione che mira a creare spazi di indagine e riflessione nella cultura contemporanea, attraverso creazioni nell’ambito delle arti performative e visive. All’interno delle varie iniziative ogni volta collaborano artisti e neofiti diversi, legati ai tratti specifici dell’opera. Fosca non vuole essere una formazione di persone, piuttosto un insieme di collaborazioni e vissuti, in continua mutazione fra soggetti, linguaggi, territori e ambiti disciplinari. È uno spazio mentale che trova la sua manifestazione in azioni concrete nella ricerca artistica e nello studio dei linguaggi della contemporaneità, occupandosi trasversalmente di cultura, educazione, socialità, scienze umane. E’ un progetto di creazione, produzione e promozione artistica di spettacoli, laboratori, eventi, momenti di studio, mostre, pubblicazioni, trasmissioni radiofoniche. FOSCA è un network multidirezionale in continua evoluzione e come tale opera.

Il Programma della 5a edizione nel giardino dell’ Orticultura

Giovedì 5 settembre
ore 19.30 Aperitivo di apertura con dj Leblond.

ore 21.00 Visio – VISITA GUIDATA, un’esposizione di quadri in dinamica
di Giovanni De Gara e Luca Camilletti, disegno luci di Marco Santambrogio.
L’installazione sarà visibile per tutta la durata del festival.

Venerdì 6 settembre
ore 9.00 Ludus – Cyber bullismo e utilizzo responsabile della rete

Seminario per giovani e adolescenti con Isabella Bruni.

Progetto Caleidoscopio2, vincitore del bando Nessuno Escluso promosso e finanziato da Fondazione
CR Firenze e Il Cuore si Scioglie Onlus, con il patrocinio del comune di Firenze.

ore 11.00 Ludus – La scena contemporanea

Seminario pratico/esperienziale per giovani e adolescenti con Artisceniche.

Progetto Caleidoscopio2, vincitore del bando Nessuno Escluso promosso e finanziato da Fondazione CR Firenze e Il Cuore si Scioglie Onlus, con il patrocinio del comune di Firenze.

ore 19.00 Lectio – Panorama delle Frequenze

Incontro con il compositore francese Emmanuel Holterbach.

ore 21.00 Visio – Ricercar nell’ombra (vuoto-energia-rilievo)

Performance sonora eseguita dal vivo dall’ensemble fiorentino Blutwurst con Emmanuel Holterbach.

Sabato 7 settembre 2019

ore 21.30 Visio – Live Onair Alone
Performance musicale dell’artista italo-austriaca NicoNote.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.
Ambiente climatizzato

 

Info: www.foscaintepidario.it

info: info@fosca.eu

L'articolo Fosca in Tepidario presenta Trasparenza: tre giorni dedicati alle arti contemporanee tra giochi di luce e musica sperimentale proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/137472/in-news/eventi/music-event-in-eventi/fosca-in-tepidario-presenta-trasparenza-tre-giorni-dedicati-alle-arti-contemporanee-tra-giochi-di-luce-e-musica-sperimentale.html/feed 0
Roma: lo scarto urbano si fa arte. ​​​​​​​L’impossibile è possibile dal 1 marzo di Andrea Sampaolo https://www.radiowebitalia.it/133293/senza-categoria/roma-lo-scarto-urbano-si-fa-arte-%e2%80%8b%e2%80%8b%e2%80%8b%e2%80%8b%e2%80%8b%e2%80%8b%e2%80%8blimpossibile-e-possibile-dal-1-marzo-di-andrea-sampaolo.html Mon, 25 Feb 2019 13:30:26 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=133293 Nel segno di Gianni Rodari, dal 1 al 15 marzo, negli spazi di Fondamenta Gallery, arriva per la prima volta a Roma “L’impossibile è possibile” di Andrea Sampaolo: una mostra che si fa percorso di vita di un artista già protagonista del movimento di Wynwood a Miami – quel famoso Design District voluto e creato …

L'articolo Roma: lo scarto urbano si fa arte. ​​​​​​​L’impossibile è possibile dal 1 marzo di Andrea Sampaolo proviene da Radio Web Italia.

]]>
Nel segno di Gianni Rodari, dal 1 al 15 marzo, negli spazi di Fondamenta Gallery, arriva per la prima volta a Roma “L’impossibile è possibile” di Andrea Sampaolo: una mostra che si fa percorso di vita di un artista già protagonista del movimento di Wynwood a Miami – quel famoso Design District voluto e creato da Goodman e che ha rivoluzionato il modo di intendere l’arte e design negli Stati Uniti – con un’esposizione di 20 opere interamente nate da materiali di scarto urbano e industriale.

Invitato a Roma da Fondamenta Gallery, uno degli avamposti italiani di arte contemporanea, Andrea Sampaolo è stato già ospite di Massimo Scaringella in Argentina, è stato protagonista con la sua personale alla galleria UNIX di New York e si è visto dedicare un’intera monografia da Rai Educational.

Il segreto del grande riscontro sta nella capacità di lavorare con i cromatismi e i materiali, dando nuova vita a qualunque genere gli si ponga sottomano: vetri, legni, plastiche, ferri. Gli oggetti di scarto sottoposti alla sapiente e imprevedibile creatività di Andrea Sampaolo acquisiscono nuovi significati. Nelle sue mani si modulano e si trasformano diventando veri e propri oggetti d’arte che si fanno design.

“È un lavoro fisico, quello di Andrea” spiega la critica d’arte e curatrice Silvia Colasanto. “È un lavoro che nelle sue più sincere intenzioni nasce e ricerca pulizia e sintesi, ma che diventa -dopo l’iniziale segno – corporeo, urgente e improcrastinabile”.

Artista umile e schietto, Andrea Sampaolo è teorico (e attuatore) dell’arte al servizio della quotidianità. Mette a disposizione il suo ingegno e la sua intelligenza artistica per dare ogni volta vita a opere d’arte uniche e al tempo stesso adattabili a ogni contesto, a dimostrazione del fatto che l’arte contemporanea deve essere dinamica per allinearsi con il presente… e guardare al futuro con uno sguardo aperto sul mondo e un occhio curioso e sempre ricettivo.

“L’impossibile è possibile” non è quindi “solo” la mostra personale di un artista stimato e internazionale che con attenzione propone il suo lavoro trentennale in un percorso di 20 opere, ma anche il racconto di un’altra faccia dell’arte contemporanea che, lontana da elitarismi, prende le mosse dall’utilizzo dello scarto urbano per parlare a tutti.

Dall’accademico alla sperimentazione sfrenata, Andrea Sanpaolo ha iniziato con la pittura. Ha capito velocemente che essa faceva parte solo per una piccola frazione del suo scopo. Nella sua carriera di oltre 30 anni, è passato con spontaneità da installazioni a performance, ricoprendo ruoli importanti come art director e communications director.

Le opere selezionate di Andrea Sampaolo saranno visibili a Fondamenta Gallery, dal 1 al 15 marzo 2019, Via Arnaldo Fraccaroli 9, dal lunedì al venerdì 10.00-18.00. Inaugurazione e vernissage venerdì 1 marzo ore 19.00. Info: www.andreasampaolo.it

Newsletter

L'articolo Roma: lo scarto urbano si fa arte. ​​​​​​​L’impossibile è possibile dal 1 marzo di Andrea Sampaolo proviene da Radio Web Italia.

]]>
Imperdibili appuntamenti d’Arte a Modenantiquaria https://www.radiowebitalia.it/132775/in-news/in-cultura/imperdibili-appuntamenti-darte-a-modenantiquaria.html Thu, 31 Jan 2019 13:00:31 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=132775 Modenantiquaria è, per tradizione consolidata, non solo il luogo dove ammirare e acquistare opere d’arte di grande livello ma anche sede ed occasione per confrontarsi con veri esperti intorno al complesso mondo dell’Arte. Una scelta, anzi una vocazione, che trova puntualmente conferma nell’ edizione del 2019 della manifestazione modenese (in Modena Fiere dal 9 al …

L'articolo Imperdibili appuntamenti d’Arte a Modenantiquaria proviene da Radio Web Italia.

]]>
Modenantiquaria è, per tradizione consolidata, non solo il luogo dove ammirare e acquistare opere d’arte di grande livello ma anche sede ed occasione per confrontarsi con veri esperti intorno al complesso mondo dell’Arte.
Una scelta, anzi una vocazione, che trova puntualmente conferma nell’ edizione del 2019 della manifestazione modenese (in Modena Fiere dal 9 al 17 febbraio).

Tre le più rilevanti occasioni di confronto tra il pubblico e gli esperti.

La prima, di sabato 9 febbraio, vedrà i protagonisti del sistema dell’arte italiana a confronto: per discutere sulle tendenze, novità museali e legislative, problemi e opportunità di un mondo in continuo cambiamento. Con inizio alle 18.00, nello ‘Spazio Incontri’, intorno al tema “ll magico mondo dell’arte” si confronteranno Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estense, Enrico Frascione, Presidente della Associazione Antiquari d’Italia, Fabrizio Moretti, Segretario Generale Biennale di Antiquariato di Firenze (che quest’anno festeggerà i suoi primi 60 anni di storia) e Giulio Volpe avvocato esperto nella circolazione delle opere d’arte.

Il secondo appuntamento è in calendario per domenica 10 febbraio, con inizio sempre alle 18.00, avrà come tema “Ottocento, che passione! Mostre, libri, collezionismo”.

Se il Novecento è stato il Secolo breve, la modernità dell’Ottocento, con le sue innovazioni sociali, politiche, culturali, artistiche, è di lunghissima durata e ci continua a coinvolgere con numerose mostre, pubblicazioni ed eventi di successo. Il più recente dei quali si sarà appena aperto al San Domenico di Forlì, dove è appunto al suo via la grande rassegna “Ottocento. L’ Arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” . Un successo che trova conferma anche a ModenaFiere che, nell’ambito di Modenantiquaria, allestisce una sezione, ‘EXCELSIOR’, dedicata all’arte dell’800-900 felicemente giunta al suo ventennale appuntamento.

Chiamati a confrontarsi in questa tavola rotonda sono Alberto Mattioli, giornalista de “La Stampa”, colto saggista musicale, gran conoscitore dell’Ottocento,Fernando Mazzocca, storico dell’arte tra i più noti e curatore scientifico della grande mostra di Forlì, l’antiquario Marco Voena e Pietro Cantore Presidente della Associazione Antiquari modenesi. Entrambi gli incontri saranno moderati da Leonardo Piccinini.

Notevole interesse desterà anche il terzo dei talk, dall’emblematico titolo “Dalla galleria alle Gallerie”, esplicitato dal sottotitolo che recita: “Le recenti acquisizioni di opere d’arte dal mercato antiquariale alle istituzioni pubbliche” (appuntamento alle ore 18 di sabato 16 febbraio).

Cecilie Hollberg, Direttore delle Gallerie dell’Accademia di Firenze, Paola Marini, già Direttore delle veneziane Gallerie dell’Accademia e ora Presidente della Fondazione Roi, Carlo Orsi, antiquario, moderati da Marco Carminati del Domenicale del Sole 24 Ore, discuteranno intorno alle recenti acquisizioni compiute da musei ed istituzioni italiane attingendo al mercato antiquariale. Un’attività che, nonostante le difficoltà economiche, continua, spesso anche grazie al supporto di privati. Ed è meno marginale di quanto comunemente si pensi.

L’ingresso ai tre incontri è libero per chiunque, antiquario o visitatore, sia presente in Modenantiquaria.

Newsletter

L'articolo Imperdibili appuntamenti d’Arte a Modenantiquaria proviene da Radio Web Italia.

]]>
Degas. Passione e perfezione: al cinema dal 28 al 30 gennaio https://www.radiowebitalia.it/132473/cinema-tv-e-spettacolo/cinema/degas-passione-e-perfezione-al-cinema-dal-28-al-30-gennaio.html Sat, 26 Jan 2019 13:44:29 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=132473 Ballerine sinuose, interni di caffè, corse di cavalli, ritratti di famiglia, eleganti nudi femminili. Ricerca costante, studio dei maestri del passato, visite continue al Museo del Louvre. È questo il mondo in cui ci trasporta DEGAS-PASSIONE E PERFEZIONE, il docufilm diretto da David Bickerstaff che inaugura la stagione 2019 della Grande Arte al Cinema di …

L'articolo Degas. Passione e perfezione: al cinema dal 28 al 30 gennaio proviene da Radio Web Italia.

]]>
Ballerine sinuose, interni di caffè, corse di cavalli, ritratti di famiglia, eleganti nudi femminili. Ricerca costante, studio dei maestri del passato, visite continue al Museo del Louvre.

È questo il mondo in cui ci trasporta DEGAS-PASSIONE E PERFEZIONE, il docufilm diretto da David Bickerstaff che inaugura la stagione 2019 della Grande Arte al Cinema di Nexo Digital, che lo scorso anno ha raccolto oltre 500 mila spettatori.

In programma il 28, 29 e 30 gennaio, DEGAS-PASSIONE E PERFEZIONE ci farà attraversare le sale del Fitzwilliam Museum di Cambridge, sede della più ampia collezione di Degas del Regno Unito, per spostarsi quindi a Parigi e in Italia, dove Degas trascorse gli anni della formazione e dove ebbe modo di ricongiungersi anche col nonno paterno, René Hilaire De Gas, trasferitosi a Napoli a seguito della Rivoluzione francese.

Il film evento offrirà una visione unica sulla vita personale e creativa di Degas, indagando la sua relazione con il movimento impressionista, la sua fascinazione per la danza e i problemi di vista che lo attanagliarono sin dagli anni novanta. Gli spettatori scopriranno così la storia della sua ossessiva ricerca della perfezione attraverso la sperimentazione di nuove tecniche e lo studio dei maestri del passato, tra cui artisti del Rinascimento italiano e pittori contemporanei come Ingres e Delacroix. Uno studio che cominciò sin dal suo personale Grand Tour in Italia e che si sviluppò anno dopo anno grazie alle continue frequentazione di gallerie e musei parigini, primo tra tutti il Louvre.

Come spiega lo storico francese Daniel Halévy, Edgar Degas (1834-1917) era un lavoratore indefesso e quasi sempre insoddisfatto che teneva la maggior parte delle sue opere nascoste in scatole: le estraeva solo quando era costretto a venderle per vivere. Degas, che gli amici descrivevano come un uomo brillante capace di sprigionare allegria ma anche terrore in chi gli stava vicino, era un artista interessato più al processo artistico in sé che al risultato finale, tanto da essere noto per l’ossessiva rielaborazione delle opere. Una mania che, in alcune occasioni, lo spinse persino a chiedere ai committenti di riavere i suoi quadri per poterli ulteriormente ritoccare anche dopo averli consegnati.

Per raccontare il quotidiano che tanto lo colpiva -la vita nei caffè parigini (dal celebre Café Guerbois al Nouvelle Athènes), le corse di cavalli, i ritratti di famiglia, i nudi femminili- Degas non si limitò alla pittura ma realizzò anche numerose statue, prediligendo però la cera o l’argilla: sosteneva di non poter lasciare nulla dietro di sé in bronzo perché “il metallo era per l’eternità”. Il mercante d’arte Ambroise Vollard raccontò come un giorno Degas gli avesse mostrato una ballerina che aveva ritoccato per la ventesima volta esclamando: “Non scambierei nemmeno con un secchio d’oro il piacere che sento nel distruggerla e nel ricominciare da capo“.

Alla morte di Degas, nel 1917, più di 150 sculture in cera, argilla e plastilina furono trovate nel suo studio, molte delle quali conservate proprio al Fitzwilliam Museum. Saranno queste sculture, assieme allo studio di alcuni dei suoi quadri più celebri, ai racconti di chi gli stava vicino e alle sue stesse lettere a rivelare la complessa interiorità di uno degli artisti più influenti e amati dell’impressionismo.

La Grande Arte al Cinema è un progetto originale ed eclusivo di Nexo Digital. Per la stagione 2019 arriva nelle sale italiane in collaborazione con i media partner Radio Capital, Sky Arte e MYmovies.it.

Newsletter

L'articolo Degas. Passione e perfezione: al cinema dal 28 al 30 gennaio proviene da Radio Web Italia.

]]>
Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti della settimana, da martedì 11 al 16 dicembre https://www.radiowebitalia.it/131729/in-news/in-cultura/maxxi-di-roma-ecco-gli-appuntamenti-della-settimana-da-martedi-11-al-16-dicembre.html Mon, 10 Dec 2018 13:25:58 +0000 http://www.radiowebitalia.it/?p=131729 Si apre una nuova settimana di appuntamenti al MAXXI domani martedì 11 dicembre con l’ultimo appuntamento con LEZIONI BORROMINIANE il ciclo di incontri realizzati per celebrare Francesco Borromini a 350 anni dalla sua scomparsa. Nella stessa giornata anche la presentazione editoriale del volume fotografico ITALIA PAESAGGIO COSTIERO mentre sabato 15 è la volta di un …

L'articolo Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti della settimana, da martedì 11 al 16 dicembre proviene da Radio Web Italia.

]]>
Si apre una nuova settimana di appuntamenti al MAXXI domani martedì 11 dicembre con l’ultimo appuntamento con LEZIONI BORROMINIANE il ciclo di incontri realizzati per celebrare Francesco Borromini a 350 anni dalla sua scomparsa. Nella stessa giornata anche la presentazione editoriale del volume fotografico ITALIA PAESAGGIO COSTIERO mentre sabato 15 è la volta di un altro volume dedicato alla fotografia VEDERE IL VERO E IL FALSO. Sempre sabato 15 dicembre appuntamento con LE STORIE DEL DESIGN la rassegna di incontri dedicati a un design “altro”, a grandi icone e di temi della ricerca più sperimentale. Ma sabato 15 e domenica 16 dicembre sono anche i myMAXXi Welcome Days una due giorni dedicata al pubblico del museo, abbonato e non, che potrà prendere parte gratuitamente non solo agli incontri in programma ma anche a una seri di visite guidate alle mostre e alla collezione e approfittare di sconti e omaggi.

Martedì 11 dicembre alle ore 18.00 l’ultima delle LEZIONI BORROMINIANE ha per protagonista Paolo Portoghesi che affronta alcuni dei temi dominanti della sua interpretazione di Borromini, come l’influenza sull’architettura moderna e le affinità di ricerca con architetti come Victor Horta, Hector Guimard, Bruno Taut, Hans Poelzig , Frank Lloyd Wright, Alvar Aalto, Robert Venturi, Frank Gehry. Paolo Portoghesi si è dedicato allo studio di Borromini come storico e come architetto: la sua monografia sul maestro del Barocco, pubblicata nel 1967 e tradotta in 4 lingue, ha contribuito alla più approfondita conoscenza dell’opera borrominiana; Bruno Zevi diceva di lui: “Portoghesi non ha soltanto speso le migliori energie giovanili nello studio di Borromini; ha dialogato con lui in un rapporto che include e trascende l’adesione del critico e l’amore di ricerca dello storico. Lo ha inalato in ogni sua piega a un grado struggente (…)”.

L’INCONTRO SARA’ ANCHE TRASMESSO IN DIRETTA SU WWW.JACKARTS.TV

Auditorium del MAXXI, ingresso 5 €, gratuito per i possessori di card myMAXXI

Martedì 11 dicembre alle ore 18.30 incontro della serie LIBRI AL MAXXI che vede protagonista il volume Italia Paesaggio Costiero del fotografo Luca Tamagnini: una spettacolare raccolta di oltre 200 fotografie dei paesaggi marini e costieri italiani. Un grande progetto fotografico, edito da PhotoAtlante, capace di rappresentare un’Italia sul mare ancora integra, in grado di rivelare negli spettacoli costieri contemporanei identità paesaggistiche in armonia con la natura e la storia del Mediterraneo.

Il libro viene presentato insieme all’autore da Leopoldo Franco Docente di Ingegneria Costiera – Università Roma Tre, Giuseppe Morganti Capo Delegazione FAI Roma, già Soprintendenza Archeologica di Roma e Mario Tozzi Geologo CNR, divulgatore scientifico, saggista.
Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti | per i possessori della card myMAXXI possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it

Sabato 15 dicembre 2018, alle ore 11.30 ultimo appuntamento con LE STORIE DEL DESIGN, con Paolo Ferrarini protagonista dell’incontro Il corpo del progetto. Ferrarini, ricercatore, professore ed editor introdotto da Domitilla Dardi curatrice della rassegna realizzata con il patrocinio di ADI Lazio, introduce il pubblico del museo al design della moda e design del prodotto, ambiti di progetto che vivono un rapporto di sintonia ma allo stesso tempo di opposizione. Nonostante le evidenti differenze, l’elemento che li accomuna è la centralità del corpo, attorno al quale ruotano sperimentazioni e rivoluzioni, innovazioni tecniche e materiali, salvaguardia della tradizione e visioni d’avanguardia, produzione di massa e fenomeni di nicchia.

Auditorium del MAXXI – ingresso 5 euro – abbonamento 4 incontri 15 euro
Gratuito per i possessori della card myMAXXI, con possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it entro il giorno prima dell’evento

Sabato 15 dicembre 2018, alle ore 18.00 un’altra presentazione editoriale di LIBRI AL MAXXI con il volume Vedere il vero e il falso di Luigi Zoja. Introdotti da Irene De Vico Fallani del MAXXI Ricerca, l’autore insieme a Beppe Attene studioso e documentarista, racconta questo libro che parte da otto fotografie celebri dimostrando come, nonostante l’invenzione fotografica sia stata intesa fin dall’inizio come inizio dell’informazione obiettiva, la ricostruzione storica dimostra che le foto più famose sono spesso il risultato di artifici. Evento in collaborazione con Giulio Einaudi editore.

Auditorium del MAXXI – ingresso libero fino a esaurimento posti
10 posti riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it

Sabato 15 e domenica 16 dicembre, dalle ore 11.00 con i MYMAXXI WELCOME DAYS il museo dedica un weekend al suo pubblico: otto visite guidate alla mostra LA STRADA. Dove si crea il mondo, due laboratori didattici, incontri e speciali sconti al bookshop sulla guida del museo e altre pubblicazioni: una due giorni speciale gratuita per tutti i visitatori del museo, per gli abbonati e per chi deciderà di diventarlo.

Con la card myMAXXI è possibile accedere gratuitamente alle mostre e alla biblioteca del museo per un anno intero dall’attivazione e usufruire di condizioni agevolate su tutti i nuovi programmi culturali, le attività didattiche e gli eventi speciali.

Il 15 e il 16 dicembre chi non è ancora proprietario di una card myMAXXI o chi desidera regalarla, avrà l’occasione di acquistarla a un prezzo speciale, e qualora avesse già pagato il biglietto del museo e decidesse di acquistarla alla fine della sua visita, potrà scontare il costo del biglietto del museo da quello della card.

Newsletter

L'articolo Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti della settimana, da martedì 11 al 16 dicembre proviene da Radio Web Italia.

]]>
Maxxi di Roma: gli appuntamenti della settimana tra arte, letteratura, musica e design https://www.radiowebitalia.it/131483/in-news/in-cultura/maxxi-di-roma-gli-appuntamenti-della-settimana-tra-arte-letteratura-musica-e-design.html Tue, 27 Nov 2018 08:51:21 +0000 http://www.radiowebitalia.it/?p=131483 Una settimana ricca di appuntamenti quella che si apre martedì 27 novembre con Let’s all go back to the beginning, again… incontro con l’artista Adam Chodzko cui segue giovedì 29 la presentazione editoriale del libro di Elena Polidori Amatrice non c’è più. Ma c’è ancora, che cerca di ricordare la realtà precedente, più vera di …

L'articolo Maxxi di Roma: gli appuntamenti della settimana tra arte, letteratura, musica e design proviene da Radio Web Italia.

]]>
Una settimana ricca di appuntamenti quella che si apre martedì 27 novembre con Let’s all go back to the beginning, again… incontro con l’artista Adam Chodzko cui segue giovedì 29 la presentazione editoriale del libro di Elena Polidori Amatrice non c’è più. Ma c’è ancora, che cerca di ricordare la realtà precedente, più vera di quella delle macerie.

Sabato 1 dicembre appuntamento con LE STORIE DEL DESIGN che vede protagonista il designer Leonardo Sonnoli e tutti i segreti del design grafico e con la rassegna dedicata alla storia della sperimentazione sonora in Italia PERFORMING THE ARCHIVES. SOUND con gli artisti Ida Gerosa e Michelangelo Lupone.

Martedì 27 novembre 2018 alle ore 18.00 (Sala Carlo Scarpa – ingresso libero fino a esaurimento posti) introdotto da Hou Hanru Direttore Artistico del MAXXI, l’artista inglese Adam Chodzko in dialogo con Cesare Pietroiusti artista e docente, è protagonista dell’incontro Let’s all go back to the beginning, again…

Il grande artista ritorna a Roma per raccontarsi attraverso la sua produzione passata e recente. Adam Chodzko 20 anni fa, ha esplorato la città per seguire le tracce dei bambini uccisi nel film Salò di Pier Paolo Pasolini (1975), tema centrale della successiva installazione Reunion: Salò (1998); con questo incontro, realizzato In collaborazione con BSR – British School at Rome, torna per parlare della direzione presa oggi dalla sua ricerca, considerando il particolare rapporto che questa città consente con la realtà, la spiritualità e la creazione artistica.

Giovedì 29 novembre 2018 alle ore 18.30 appuntamento con Libri al MAXXI che vede protagonista il libro di Elena Polidori Amatrice non c’è più. Ma c’è ancora (Sala Carlo Scarpa – ingresso libero fino a esaurimento posti). Edito da Neri Pozza, cerca di ricordare la realtà precedente, più vera di quella delle macerie, interrogandosi su quel “per sempre”, cui non danno risposte né la terapia post-traumatica, né le cronache degli spettacoli di solidarietà, né la speranza della ricostruzione. La risposta sta invece nella memoria che accerchia, accarezza e attraversa ciò che non esiste più.

Alla presentazione introdotta da Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura e corredata dalle letture di Giuseppe Butera prendono parte insieme all’autrice Annalena Benini Il Foglio, Antonia Pasqua Recchia MiBAC e Rossana Torlontano Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti – Pescara

Sabato 1 dicembre doppio appuntamento: alle ore 11.30 terzo appuntamento con LE STORIE DEL DESIGN e l’incontro Minimo volume multiplo. Il design di libri e manifesti che vede protagonista il designer Leonardo Sonnoli (Auditorium del MAXXI – ingresso 5 euro – abbonamento 4 incontri 15 euro*)
Introdotto da Domitilla Dardi curatrice della rassegna realizzata con il patrocinio di ADI Lazio, Sonnoli dedica l’appuntamento a due artefatti del design grafico che tutti i giorni abbiamo sotto gli occhi e di cui più volte è stato recitato, invano, il De profundis. Dopo un’introduzione storico-teorica sul manifesto, in particolare quello italiano, e sulla differenza con il design del libro, ci incentreremo su alcuni volumi di notevole interesse per il loro rapporto tra forma e contenuto e sui poster ideati dal designer protagonista, approfondendo il percorso di progettazione e realizzazione.

*Gratuito per i possessori della card myMAXXI, con possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it entro il giorno prima dell’evento

Sabato 1 dicembre alle ore 18.30 (Archive Wall – ingresso 5 euro*) è la volta invece di PERFORMING THE ARCHIVES. SOUND il ciclo di incontri per ripercorrere la storia della sperimentazione sonora in Italia dal 1950 al 2000. Con l’incontro dal titolo L’impulso delle nuove tecnologie e oltre arriviamo al 1990, quando Mario Sasso e Nicola Sani ricevono il Prix Ars Electronica di Linz per la composizione video Footprint e Marcello Aitiani mette in mostra la sua Nave di Luce, opera pionieristica che anticipa le nuove tecnologie info-telematiche. Introdotto da Carlo Fatigoni curatore della mostra When Sound Becomes Form e moderati da Giulia Pedace MAXXI Arte, gli artisti Ida Gerosa e Michelangelo Lupone raccontano quegli anni in cui Gerosa presentava a Roma Memorie d’acqua Fontana di Trevi, performance multimediale con musica e suoni ambientali di Luigi Ceccarelli e Lupone adottava un approccio interdisciplinare che permette l’integrazione dell’ambito musicale con quello scientifico e tecnologico, indicando una strada sempre più rivolta all’uso integrato dell’ambiente di ascolto, dando origine a grandi installazioni musicali basate su tecnologie d’invenzione.

Newsletter

L'articolo Maxxi di Roma: gli appuntamenti della settimana tra arte, letteratura, musica e design proviene da Radio Web Italia.

]]>
Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti dal 2 al 5 ottobre tra letteratura, musica, architettura, arte e psicanalisi https://www.radiowebitalia.it/130242/senza-categoria/maxxi-di-roma-ecco-gli-appuntamenti-dal-2-al-5-ottobre-tra-letteratura-musica-architettura-arte-e-psicanalisi.html Tue, 02 Oct 2018 09:08:57 +0000 http://www.radiowebitalia.it/?p=130242 La settimana di appuntamenti al MAXXI inizia martedì 2 ottobre alle ore 9.00 con una nuova lezione della Danza dei 5 ritmi, una meditazione dinamica e un’attività per tenersi in forma (Sala Carlo Scarpa, lezione singola + ingresso al museo € 20 – € 15 per gli associati Transition-5Ritmi e i possessori della card myMAXXI). …

L'articolo Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti dal 2 al 5 ottobre tra letteratura, musica, architettura, arte e psicanalisi proviene da Radio Web Italia.

]]>
La settimana di appuntamenti al MAXXI inizia martedì 2 ottobre alle ore 9.00 con una nuova lezione della Danza dei 5 ritmi, una meditazione dinamica e un’attività per tenersi in forma (Sala Carlo Scarpa, lezione singola + ingresso al museo € 20 – € 15 per gli associati Transition-5Ritmi e i possessori della card myMAXXI).

Si prosegue alle ore 18.00, con la presentazione del volume Tell my lover I’m a poet at night, secondo libro di Matteo Boetti (Sala Graziella Lonardi Buontempo, ingresso libero fino ad esaurimento posti), a cui interviene l’autore in compagnia di Andrea Cortellessa, critico e storico della letteratura, lo scrittore Tommaso Pincio e l’artista Paolo Canevari. Modera Luigia Lonardelli, curatrice del MAXXI.

Tell my lover I’m a poet at night prosegue l’indagine iniziata con Don’t tell my mum I’m a cowboy in the morning, in cui l’autore ringraziava la madre morente per tutto ciò che gli aveva trasmesso.

Adesso il cowboy che si alzava ad ore antelucane per governare i cavalli diventa un amante che la notte è anche poeta. Il libro comprende contributi di diversi poeti, critici e persone a lui care, cui Boetti ha chiesto uno scritto su di sé o su sua madre Annemarie, di cui ha inserito nel libro anche l’ultima lettera che gli ha scritto. Arricchiscono il volume immagini in bianco e nero di Alighiero, Annemarie e Matteo Boetti e il contributo di ventisette artisti.

Mercoledì 3 ottobre alle ore 19.00, musica live con brani, tra gli altri, di Pino Daniele e Lugi Tenco, degli Abba e dei Police, fino a J.S. Bach e un canto popolare, eseguiti dal Coro del Risuonare che, negli ultimi dieci anni, ha accolto cento e più studenti del Saint Louis College of Music e alcuni cantori esterni, diretti dal maestro Diego Caravano (Auditorium del MAXXI, ingresso libero fino a esaurimento posti).

Giovedì 4 ottobre alle ore 18.00, prende il via il LA COSCIENZA DELL’ARTE (Sala Carlo Scarpa, ingresso € 5, abbonamento a 3 incontri € 10), un ciclo di 3 incontri in cui psicoanalisi e arte si confrontano attorno alle emergenze della società contemporanea, partendo da 3 mostre del MAXXI.

Il primo appuntamento con lo psicoanalista Fabio Castriota, vicepresidente SPI (Società Psicoanalitica Italiana), intitolato Dal trauma al perdono, prende spunto dalla mostra road to justice (fino al 14 ottobre) che attraverso i lavori di 9 artisti racconta le complessità del continente africano, le sue ferite, le sue violenze, i possibili scenari futuri, offrendo una riflessione sui temi del postcolonialismo, della memoria, dell’identità.

La settimana si conclude venerdì 5 ottobre alle ore 18.00 con una grande anteprima: la presentazione, in collaborazione con Fondazione Renzo Piano e Renzo Piano Building Workshop del film IL POTERE DELL’ARCHIVIO. Renzo Piano Building Workshop (2018), prodotto da Muse e promosso da Unifor e Molteni Museum (Auditorium del MAXXI, ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Il film racconta la nascita, l’ordinamento, la funzione e la progettualità dell’Archivio dei progetti del Renzo Piano Building Workshop. Bozzetti, schizzi, modelli, rendering, disegni, particolari tecnici di strutture ultimate sono esposti nella Fondazione Renzo Piano, un luogo di sperimentazione, svelato attraverso le testimonianze di chi lo custodisce e lo vive quotidianamente.

Introduce Margherita Guccione direttore MAXXI Architettura. Intervengono Chiara Bennati responsabile dell’archivio della Fondazione Renzo Piano, Fulvio Irace storico dell’architettura, la regista Francesca Molteni ed Elisabetta Trezzani partner RPBW.

Newsletter

L'articolo Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti dal 2 al 5 ottobre tra letteratura, musica, architettura, arte e psicanalisi proviene da Radio Web Italia.

]]>